Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

IoPogo - Headbang Yourself

Gang Green

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Cos'e' Soundreef, L'Alternativa Alla Siae (di Lettera43) Stampa
Varie
Scritto da sberla54   
Martedì 02 Agosto 2016 10:00
Cos'e' Soundreef, L'Alternativa Alla Siae
Cos'e' Soundreef, L'Alternativa Alla Siae (di Lettera43)

http://www.lettera43.it/economia/aziende/cos-e-soundreef-l-alternativa-alla-siae_43675243921.htm

Lettera43 - Quotidiano Online Indipendente

Niente esclusiva sui diritti. Iscrizione gratuita. E rendicontazione online. Il confronto tra la startup scelta da D'Alessio e l'ex monopolio.

L'alternativa digitale alla Siae. Cosi' si potrebbe riassumere Soundreef, la societa' scelta da Fedez e Gigi D'Alessio per la rendicontazione dei loro diritti d'autore. Fondata da Davide d'Atri, attuale amministratore delegato, Soundreef Spa e' un'impresa del digitale italo britannica. Prima di tornare in Italia, infatti, d'Atri era sbarcato nel Regno Unito con la Soundreef Ltd in attesa che venisse introdotta in tutta Europa una nuova normativa sul diritto d'autore.
LA TECNOLOGIA ROMPE IL MONOPOLIO. Nel 2015 con il ritorno nel BelPaese, ha ottenuto un investimento da parte di Vamn Investments e di LVenture Group per un totale di 3,5 milioni di euro destinati a finanziare "l'espansione internazionale" della societa' e ha acquisito la divisione inglese. Londra controlla cosi' la gestione dei diritti, mentre il cuore tecnologico e' in Italia.
 
Stiamo Strangolando La Terra (di La Bottega Del Barbieri) Stampa
Varie
Scritto da sberla54   
Sabato 16 Luglio 2016 10:00
Stiamo Strangolando La Terra
Stiamo Strangolando La Terra (di La Bottega Del Barbieri)

http://www.labottegadelbarbieri.org/stiamo-strangolando-la-terra/

La Bottega Del Barbieri - il Blog di Daniele Barbieri & altr*

I mesi passano mentre quasi nessun governo mette tra le sue priorita' assolute la lotta al cambiamento climatico in corso, con eventi estremi (alluvioni e siccita' anche in luoghi che non le conoscevano, spostamenti e mutazioni delle stagioni ormai evidenti anche per l'osservatore piu' scettico) che appaiono ormai moltiplicarsi e soprattutto raggiungere picchi di intensita' mai conosciuti negli ultimi secoli. L'attivita' dell'Onu (Ipcc, Cop 21 a Parigi, e apertura a New York delle firme definitive da parte di tutti i 195 paesi del pianeta) sembra aver perso ogni capacita' di attrarre l'attenzione dei mezzi di comunicazione di massa su un complesso di problemi che diventano rapidamente sempre piu' minacciosi per la vita di uomini e donne sul pianeta (leggi anche l'appello di Alex Zanotelli A quando l'Onda verde?). E intanto danni ambientali ed eventi climatici si susseguono; proviamo a percepire i tempi e la portata di questa rete sempre piu' fitta che strangola giorno per giorno l'equilibrio della Terra.
 
E' Vero, Votano Anche Gli Ignoranti: Quand'e' Che Ricominciamo A Occuparcene? (di Gli Stati Generali) Stampa
Politica
Scritto da sberla54   
Giovedì 14 Luglio 2016 10:00
E' Vero, Votano Anche Gli Ignoranti: Quand'e' Che Ricominciamo A Occuparcene?
E' Vero, Votano Anche Gli Ignoranti: Quand'e' Che Ricominciamo A Occuparcene? (di Gli Stati Generali)

http://www.glistatigenerali.com/politiche-comunitarie/e-vero-votano-anche-gli-stupidi-quande-che-ricominciamo-a-occuparcene/

Gli Stati Generali

A meno di voler proprio essere ciechi e ipocriti, i risultati del referendum nel Regno Unito sono chiari come il sole: i vecchi, i poveri, gli ignoranti votano senza preoccuparsi delle conseguenze e creano un problema enorme - e del tutto evitabile - a se stessi e a tutti gli altri.

A questo fenomeno - che ormai e' evidente ovunque - si da' il nome di populismo: vuol dire che dei soggetti che si presuppongono liberi e sapienti vengono colti da un furore improvviso e prendono poi decisioni per le quali - come soggetti liberi e sapienti - devono essere ritenuti responsabili (e quindi colpevoli). Populismo significa semplicemente che e' colpa loro: degli stupidi, che non si capisce come mai si ostinino a essere (poveri e) stupidi.
 
Amedeo Mancini, Boia Di Emmanuel, E' Un Fascista E Un Razzista! (di InfoAut) Stampa
Politica
Scritto da sberla54   
Mercoledì 13 Luglio 2016 10:00
Amedeo Mancini, Boia Di Emmanuel, E' Un Fascista E Un Razzista! (di InfoAut)

http://www.infoaut.org/index.php/blog/antifascismoanuove-destre/item/17344-amedeo-mancini-boia-di-emmanuel-%C3%A8-un-fascista-e-un-razzista

InfoAut

Lo scorso 5 Luglio intorno alle 14.30 di pomeriggio, Emmanuel Chidi Namdi - richiedente asilo giunto nella provincia italiana dalla Nigeria in cerca di scampo dalle atrocita' di Boko Haram - e' in pieno centro a Fermo con la sua compagna Chimiary. Reagendo agli insulti rivolti contro di lei da due individui, la coppia viene da questi aggredita; lei malmenata e lui ridotto in fin di vita. Gia' finito in coma durante il pestaggio, morira' poche ore piu' tardi. Come riportato da compagni locali, la notizia viene diffusa il giorno successivo da prefettura, questura e strutture ospitanti Emmanuel per diluire l'impatto emotivo della vicenda e tentare di difendere il fino ad allora quieto vivere del capoluogo marchigiano.
 
L I V I D I - [2015] Meno Sei Stampa
Recensioni
Scritto da Punx666   
Venerdì 08 Luglio 2016 10:00
L I V I D I - [2015] Meno Sei
L I V I D I - [2015] Meno Sei
01 - Risultato
02 - S.O.S.
03 - 2013
04 - Di Martedi'
05 - Binario
06 - Prima Dei Dinosauri

Questa nuova formazione milanese mi ha colpito da subito.
Suono di chitarra alla Husker Du, testi alla Kina, e nonostante le influenze siano forti, la loro personalita' non ne risente. i L I V I D I sembrano da subito infatti piuttosto riconoscibili: il primo e.p. Meno Sei, che e' appunto un mini di 6 pezzi che stanno in media sui 3 minuti, e' piacevole e ben confezionato.
A volte potrebbe confondersi una band del genere fra le nuove tendenze indie, anche se l'attitudine punk e' ben presente e si fa notare, sia nei testi che nella produzione mai patinata.
 
Fuck Yeah, Ikea (di Bagni Proeliator) Stampa
Racconti
Scritto da sberla54   
Sabato 11 Giugno 2016 10:00
Fuck Yeah, Ikea
Fuck Yeah, Ikea (di Bagni Proeliator)

http://bagniproeliator.it/fuck-yeah-ikea/

Bagni Proeliator

Domenica mattina. Tempo di dormire e scopare e dormire e
"Dobbiamo comprare le cornici per la casa! Fare il gallery wall! Arte! Design!" grida la mia soave compagna, poi mi spara il caffe' in faccia, sporge dalla finestra il cane, ne spreme il contenuto sulle strade sottostanti e possiamo partire per l'Ikea.

Parcheggio tra un SUV con la targa tedesca e una Porsche con targa spagnola. Prendo il carrello e avanzo tra falangi di gente mai vista per strada. E' come se un'occulta organizzazione terroristica allevasse queste creature e poi, all'alba, le riversasse qui. All'improvviso realizzo che l'organizzazione potrebbe essere la figa.

"OH AMORE GUARDA" dice una voce maschile alle mie spalle.
Mi giro.

Il tizio muore sull'asfalto nell'indifferenza generale. Le porte a vetri si spalancano con uno sbalzo termico di 59°. Un'allegra armonica suona un motivetto dagli altoparlanti. Il lampadario Splokkenbeurk di carta igienica a 22 euro e 49 centesimi! Mi precede una famiglia di bomboloni. Lui con la faccia che poi vedi sul Gazzettino sotto il titolo "uccide la moglie e fugge in Moldavia", lei una medusa di stracci neri e stivaletti modello Joe Tempest con tacchi rinforzati titanio, preceduti da due palle di lardo alte mezzo metro che producono piu' rumore dell'intera industria siderurgica.
 
Punk In Britain. 90 Fotografie A Milano (di The Mammoth's Reflex) Stampa
Arte e Fotografia
Scritto da sberla54   
Mercoledì 08 Giugno 2016 10:00
John Tiberi - Cash From Chaos
Punk In Britain. 90 Fotografie A Milano (di The Mammoth's Reflex)

http://www.themammothreflex.com/around/2016/06/07/punk-in-britain-90-fotografie-a-milano/

The Mammoth's Reflex

MILANO. In occasione dei 40 anni del punk la Galleria Carla Sozzani presenta "Punk in Britain". Oltre 90 fotografie documentano i protagonisti del punk britannico che, dalla meta' degli anni 70, ha rivoluzionato il linguaggio della moda e della musica a Londra e non solo.

La mostra e' divisa in due parti con le fotografie di Simon Barker (Six), Dennis Morris, Sheila Rock, Ray Stevenson, Karen Knorr, Olivier Richon; disegni, collage e grafiche di Jamie Reid e una sezione speciale dedicata ai video e alle fotografie di John Tiberi.

Era il 1976 quando i Sex Pistols gridavano "I wanna be Anarchy, in the City" indossando camicie strappate e abiti con borchie acquistate da SEX, il negozio di Malcom Mc Laren, l'ideatore dei Sex Pistols, e della sua compagna Vivienne Westwood. Tra i fan dei Sex Pistols, Siouxsie Sioux, Jordan, Debbie, Billy Idol, Soo Catwoman, Adam Ant formavano il "Bromley Contingent", il gruppo che li seguiva in ogni situazione.

Insieme rappresentavano la reazione agli anni della depressione inglese e anche una risposta, giovane e spontanea, al rigido formalismo di allora.
 
Francia, Una Racchetta Per Difendersi Dalla Violenza Della Polizia (di Popoff Quotidiano) Stampa
Politica
Scritto da Joel   
Martedì 07 Giugno 2016 10:00
Francia, Una Racchetta Per Difendersi Dalla Violenza Della Polizia
Francia, Una Racchetta Per Difendersi Dalla Violenza Della Polizia (di Popoff Quotidiano)

http://popoffquotidiano.it/2016/06/05/francia-una-racchetta-per-difendersi-dalla-violenza-della-polizia/

Popoff Quotidiano

Una racchetta si aggira per le piazze di Francia. Serve a respingere le granate dei lacrimogeni. Continua la lotta contro la Loi Travail e continua la violenza della polizia. Ieri cariche al corteo antifa in memoria di Clement

"Bisognera' pur decidere - recitava Giorgio Gaber - o avere dei nemici, o giocare a tennis". Bene, molti decenni dopo, questo anonimo manifestante francese - fotografato il 2 Giugno a Nantes - sembra aver risolto il dilemma di Gaber: ci sono i nemici e c'e' il tennis o, almeno, la racchetta.
 
This Fall - [2015] What's Left Inside Stampa
Recensioni
Scritto da Nana   
Sabato 04 Giugno 2016 10:00
This Fall - [2015] What's Left Inside
This Fall - [2015] What's Left Inside
01 - Yel
02 - Moysa
03 - Wake Me Up, Tomorrow
04 - Daughter In Lie (#66)

E dopo anni (per davvero) mi ritrovo a scrivere una recensione qui sopra.
Stavolta si parla dei This Fall.
Nonostante la band sia fresca fresca di formazione, dalla bio che i ragazzi hanno inviato scopro che i componenti dei This Fall non sono nuovi alla scena punk/hc nostrana. La band infatti nasce dalle ceneri dei DCP (Dillo Con Le Pietre) che si discosta nettamente dal suono di questo nuovo progetto. I quattro bresciani hanno deciso di dedicarsi ad una nuova avventura caratterizzata da un sound nuova scuola e metalcore.
L'ep, dal titolo What's Left Inside, comprende quattro tracce tra cui una intro. Appena dopo aver premuto il tasto play vengo accolta dalla chitarra che mi culla tra i sussurri e il suono del vento.
 
I Paradossi Della Crisi Europea (di Lo Straniero) Stampa
Politica
Scritto da Joel   
Venerdì 03 Giugno 2016 10:00
Danilo Sentinelli - I Paradossi Della Crisi Europea
I Paradossi Della Crisi Europea (di Lo Straniero)

http://lostraniero.net/paradossi-della-crisi-europea/

Lo Straniero

Il processo di unificazione europea attraversa oggi una crisi profonda, la piu' grave dal momento della sua nascita agli inizi degli anni cinquanta. In meno di un anno, a partire dalla crisi greca e subito dopo da quella dei rifugiati, l'Unione ha mostrato il suo volto di Medusa, cosi' spaventoso che, guardandolo, si rischia di restarne pietrificati. Non c'e' piu' nessuno che si illuda su un'istituzione che, al posto di incarnare un'idea federalista, e' diventata un guscio vuoto quando non un oggetto di battute e di sarcasmi. I soli a rivendicarne ritualisticamente le virtu' sono i membri di una classe politica altamente discreditata, che sembra non aver piu' cultura ne' valori e che, piu' dichiarano di credere nell'Unione Europea, piu' la squalificano, anche quelli tra loro, maschi o femmine, che non hanno mai avuto simpatia per l'antieuropeismo conservatore, nazionalista, xenofobo.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 343