Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Racconti Jack (di Esala L'Ultimo Respiro)
Jack (di Esala L'Ultimo Respiro) Stampa
Racconti
Scritto da Joel   
Giovedì 14 Marzo 2013 06:00
Esala L'Ultimo Respiro
Jack (di Esala L'Ultimo Respiro)

9 Dicembre 2010

Onestamente quella notte faceva parecchio freddo cazzo! Uscito di casa tardi non potevo certo pretendere che i venditori di alcool-al-banco potessero essere aperti per me. Mi sedetti in piazzetta su una panchina, il vento gelido in quel posto era praticamente inesistente, quindi riuscire a scolare la mia riserva, senza particolari fastidi, non fu' un impresa.

Mentre traccanavo un po' di brucia budella venni scosso da un "salve!" onestamente rimasi sorpreso nel sapere che al mio fianco c'era qualcuno seduto senza essermi accorto minimamente del suo arrivo, non vi sto' a spiegare un cazzo su come la piazza era fatta ma ero messo in una posizione che se fosse passato anche un gatto di sopiatto lo avrei visto, ma l'alcool bruciava forte, dentro me e nella testa, che la sorpresa iniziale, onestamente, svani' in men che non si dica.

Feci un gesto in avanti con la testa per ingoiare la mia bevanda e, allo stesso tempo, annuire al saluto del vecchio, anch'egli si uni' alla bevuta con la sua confezione vetrosa da litro. Puzzava come solo un vero alcolista poteva e girandosi verso di me mi fece un cenno con il capo.

"Io sono Ed, piacere di conoscerti Jack" onestamente il fatto che sapesse il mio nome non mi sorprese minimamente, avevo una fama nel quartiere, non buona, ma pur sempre una fama! Cazzo! Non lo guardai nemmeno in faccia e dopo una lunga golata iniziai a parlare svogliato e robboso.

"Hai intenzione di infastidirmi e rompermi i coglioni tutta la sera o mi devi chiedere qualcosa."

"Sentimi bene brutto demente del cazzo, cambia tono, mi avete rotto tutti i coglioni in questo mondo di merda sai? Non si puo' manco chiacchierare senza dover essere prevenuti."

Mi voltai verso di lui altamente spiazzato dalla reazione del barbone, cosa che evidentemente era vedendolo bene nella sua completezza per la prima volta dal suo arrivo...mi feci una risata con una sottile venatura di nervosismo...non avevo le forze di reggere uno schizzato quella sera francamente.

"...beh amico...ti viene la pellaccia dura quando non conosci altro che squilibrati, tossici e gente con piu' problemi di te e me messi insieme...senza offese eh."

"Io invece direi che siete solo un branco di stronzi che vanno a creare una bella montagna di merda in questo mondo, ti senti offeso da questo?", mi fissava dritto dritto nelle pupille con sguardo fermo e severo...non sembrava una sega ubriaco.

"Direi di no."

"Perche' sei uno sfigato senza palle come tutti gl altri."

"Gl'altri chi?", domandai dopo una simpatica ciucciatina alla bottiglia.

"Gl'altri tuoi fratelli, coglione...", mi rispose secco "...gli altri chi? Gli altri chi?...imbecille..." mi scimmiotto' come se avessi risposto da un autistico. Non avevo alcuna voglia di tirare su magagne, non avevo voglia di parecchie cose da un po'. Decisi di proseguire nel discorso con tono pacato.

"Ed...non ho fratelli"

"Cazzo...il resto della popolazione che ti circonda intendevo...non capisco se ci sei o ci fai."
"Tu invece sei miglore deduco...non mi pare ti sia incluso nel discorso..."

"Certo!"

"E percha' dovresti?"

"Perche' io vi ho creato."

BENE...ADDIO SERATA TRANQUILLA...stasera mi tocca parlare con DIO.

Rimasi zitto a fissare il vuoto davanti a me...onestamente non ci tenevo ad approfondire.

"E guardami in faccia razza di fottuto invetebrato!!!"

M ringhio' continuando a fissare il mio profilo. Il modo di fare del tizio mi irritava ma allo stesso tempo mi dava un po' di ansia...questo era proprio uno squilibrato colossale...magari anche violento...decisi di sfotterlo e mi sedetti sulla panchina in modo piu' comodo per guardarlo in volto.

"Ahaha...cazzo amico per essere il padre eterno non deludi le aspettative in quanto a barba.", ridacchiai cercando di cambiare registro...facendo il simpatico e mollare un po' di tensione.

"Ma cosa cazzo ridi.", mi rimise subito al mio posto. Quello del cazziato. Abbassai lo sguardo per un attimo con il broncio di un bambino appena rimproverato. Mi sentivo un cretino e ancora peggio non riuscivo a tener testa a questo pazzo nevrotico.

"Senti se hai bisogno di parlare ti ascolto...tu quindi sei Dio?"

"Chi?"

"Dio."

"Chiii?"

"Tu."

"E perche' mai dovrei esserlo?"
"Tu prima...hai detto di aver creato me...e...i miei fratelli...", iniziavo a sentirmi uno squilibrato anche io ad assecondare mr Ed e il mio tono si trasformo' in quello di uno studente confuso a lezione.

"Bahhh, ma smettila di dire cazzate! Dio? Ma ancora credi nei super eroi...? Padre di uno che cammina sull'acqua che poi tramuta in vino, figlio di una donna che non ha mai scopato?"

"Ok ok scusa...allora che cazzo sei un mago? Come ci hai creato? Ahahah."

Lui mi fulmino' nuovamente con uno sguardo feroce, occhi socchiusi e un brutto ghigno sulle labbra e dopo una lunga pausa riparti'.

"Un mago....? Ma...ti senti?...che cazzo stai bevendo? Un litro di lsd?"

Perfetto. Ora il pazzo ero io.

Rimasi zitto e riabassai di nuovo lo sguardo e mi bevetti ancora un po' di presunta lsd...non volevo piu' solleticarlo...

"Siete un mio piccolo esperimento tutto qua', una tesi di laurea come la chiamereste voi in questo terrario, nulla di piu', solo che siete cresciuti parecchio deviati, contro ogni aspettativa di partenza.", rispose come se scioccato da quello che diceva.

"Io Ed...scusa ma faccio parecchio fatica a seguirti...", risposi quasi timidamente...era incredibile come il mio tono si era evoluto dall'inizio della conversazione...l'alcol bruciava forte nel frattempo. "Si certo...quindi che sei? Se non Dio sei boh...il Buddah tornato tra noi." risposi con una risatina un po' sbronza.

Lui come sempre aveva questo duro sguardo fisso su di me, si diede una grattatina al mento rovistando tra la barba, poi si ricompose, mi fisso' qualche secondo e fece un lungo sospiro.

"Jack...sei proprio un coglione...voi umani volete sempre sapere sapere sapere ma voi poi del sapere ve ne pulite il culo, lo usate solo per spappolarvi tra di voi o per scoparvi qualche passera...dico bene larva del cazzo?", rispose in modo pacato.

Ok ero offeso.

"Senti amico ora mi hai rotto il ca...", manco il tempo di finire e mi diede un ceffone a 5 dita sulla guancia, mezza faccia a fuoco cazzo! Lui sembro' manco scomporsi! Ma la mia faccia, all'arrivo della sua mano, ruoto' parecchio! Con tanto di ciaaaaack come effetto sonoro!

Rimase immobile a fissarmi. Su quella cazzo di panchina. Io? Rimasi ruotato e...non credevo a come poteva permettersi una cosa simile...occhi sbarrati!

"Ma come cazzo ti perme.."

"Mi vuoi veramente sfidare parassita dei miei coglioni? Ti sbriciolo come una merda secca senza manco muovermi pezzo di cazzo degenerato."

Mi prese di mira. Non c'era dubbio. Feci per alzarmi ma il beveraggio stava compiendo una grande opera di distruzione dentro me...sopratutto alle gambe. Ricaddi seduto sulla panchina e mi rimisi in posizione orientata verso di lui. Ora dopo essere stato malmenato e minacciato provo timore...sono...cazzo...emotivamente sottomesso...maledetta bottiglia!!! Ma sentendomi in colpa per averla offesa le ciucciai ancora un poco la testa.

"...Ok...deduco che vuoi scaricare un po' di tensione...parla...non mi toccare piu' per piacere...non ho voglia di casini...Ed.", gli dissi scandendo il suo nome "Se vuoi dimmi chi sei...se non ti va' a' lo stesso."

"Ma io te l'ho gia' detto."

"...nnnn...o."

"...sssss...i invece.", mi fece strabuzzando gl occhi e allungando il collo verso di me...non lo sopporto piu' sto' folle malcagato.

"Vedi mio piccolo stupido amico, io non sono di qua..."
"Certo...a vedere cosi' sembri inglese."

"Molto piu' lontano."
"Non mi sembri molto orientale..."
"Vengo da un altra galassia caro Jack...un'altra galassia e oggi devo prendere una decisione."

"Ok", pensai a perche' cazzo fossi uscito quella sera, dopo tutto in tv c'era Chuck Norris...decisi di assecondarlo totalmente...in effetti parlando e senza fargli domande sarcastiche Ed parve calmarsi parecchio...sembrava quasi mite...

"Il mio mondo a' uguale al vostro, siamo molto piu' evoluti, perche' noi l'abbiamo voluto...questioni di scelte...come fosse un universo parallelo capisci Ed...?"

"Credo di si."

"Io non credo."

"Ok..."

"Noi come unica differenza abbiamo un invecchiamento piu' lento del vostro...viviamo molto di piu' ahahaha pensa che quando vi ho creato, come dicevo prima, ero in quella che qui chiamate universita' porca troia...", insisteva con lo sguardo perso nel vuoto...sognante...come un vecchio che per l'appunto ricorda i tempi d'oro.

"Sai, e' stato Hjkjj a darmi l'idea di creare l'ornitorinco...muahahaha che cazzo di animale...invece Uythg mi propose lo struzzo e in effetti anche quello e' stato proprio divertente...eravamo al vostro corrispettivo pub del nostro pianeta...ero proprio sbronzo cazzo."

"Oooook....", risposi con molta accondiscendenza..."...pensa...io credevo che fossero animali figli dell'evoluzione..."

"Certo testa di cazzo!", mi rimprovero' nuovamente severo "Ma la scelta unicellulare di partenza l'ho fatta io che ti credi!"

"Ok ok ok....." ormai non dicevo altro...speravo che continuasse solo a parlare lui...per lo meno non si inacidiva...porco dio!

"Hai presente il cratere nello Yucatan? Lo sparo' da casa Okmb per farmi un dispetto! Distrusse tutti quei bei cosi giganti che voi chiamate dinosauri! Mi incazzai di brutto porcaccia troia schifosa! Tanto che non gli parlai piu'!"

Accipicchia che crudele pensai...mi fissava con un gomito appoggiato allo schienale della panca e annuiva a se stesso poi riparti': "Sono sincero siete stati una delusione, per anni non vi ho piu' cagato di striscio, avevo da scopare, divertirmi prima e poi portare avanti la mia cazzo di vita in una societa' complessa ma perlomeno civile come la nostra...poi...non ti deve fottere il motivo...ho deciso di venire qui' a vivere..."

"Beh se voi siete tanto civili perche' sei venuto qui'...?", risposi stranito.

"A te piccola caccola non ti deve fottere nulla, sono qui per una decisone...comunque...vedi che sei na testa di cazzo? Non ricordo piu' dove sono rimasto."

"...Sei venuto qui' a vivere", sospirai...saturo di questa stracciatura di cazzo...ma almeno era tranquillo...con qualche fiammata...ma tranquillo. Ed fece una profonda golata del terreste distillato.

"...Vedi...avete messo nella condizione di gestire il vostro terrario..."

"...Puoi chiamarlo mondo..? Mi fai sentire un iguana che cazzo!!!"

"...Mondo...", si corresse a fatica lui "A poche persone...va tutto di merda e voi state a fottervene di tutto...piccole...schifose...merdose...TESTE DI CAZZO." e ci risiamo con gli attacchi di nervoso gratuito.

"Come vi permettete mi chiedo io di sottomettere tutti gl'esseri viventi e la terra che vi circonda per il vostro vivere...chiamalo vivere...guarda che schizzo di vomito che sei porca puttana!!!!"

"Lo so'...con la barba incolta non sono un gran figurino pero' ti garantisco che..."

"Taci sottospecie di merda mal essicata!"

"Ok...scusa...continua...", cazzo.

"Ai tempi dei pirati, corsari e cosi' via, una ciurma se non aprezzava il suo fottutissimo capitano lo facevano fuori...poi sento dai vostri storici del cazzo che erano gente poco di buono, fecce, gentaglia...forse si...ma voi come cazzo vi definite se in milioni che siete in sto cazzo di terrario..."

"...Mondo..."

"FOTTITI! NON MI INTERROMPERE!", scrollo'.

"OK."

"Siete milioni in questo cazzo di TERRARIO e non eliminate quelle poche migliaia di merde? Non fate nulla per cambiare la vostra cazzo di societa'!!!! Cazzo! Vi testate le bombe nucleari nel mare!!! Ma si puo'???? Lasciate decidere a dei pezzi...di...CARTA il destino della civilta'!!!!! Ma siete proprio degenerati!!!"

"Beh io una volta sono andato a pesca con una granata dopo il servizio di leva e in effetti di pescato poi ne hai ...anche se po.."

"Mi prendi per il culo Jack?", mi chiese con tono pacato e da professorino.

"...Mai lo farei caro e...", ciack...l'altra parte della faccia era anch'essa a friggere...ma per fortuna l'alcool mi diede la sbronza buona...pacata...pero'...lo odiavo profondamente questo schizzato.

"Ma io lo so' perche' siete cosi' marci nel cuore..."

"Perche' Ed..."

"Ieri mentre uscivi di casa una vecchietta e' passata davanti a te...le e' caduta la spesa...tu che hai fatto Jack?"

"Non ricordo di..."

"Jack non mi prendere per il culo brutto imbecille del cazzo, da oggi in poi per ogni cazzata che farai, giuro che faro' modo che il tuo culo si squarci come un albero colpito da un fulmine!"

"......Non ha nulla a che vedere con sfondo sessuale vero...?", chiesi preoccupato del fatto di stare parlando con uno schizzoide bisessuale venuto dallo spazio con le manie di grandezza. Non mi rispose e la cosa mi diede disagio.

"Voi non avete rispetto per il prossimo, non vi aiutate, pensate solo a condurre la vostra misera vita in modo egoista senza pensare al bene dei piu'."

"...Senti Ed...io sono un po' sbronzo ad essere sincero e ti pregherei..."

"Non ho finito con te."

"Ed...cosa...cosa cazzo vuoi da me!!!!!"

"Costruisci un'arca per la tua specie e per quelle che popolano questo mondo."

"Tu cosa...cosa vuoi che faccia???"

"Ahahahahaha aahahaha ahahaha no scusa ripetevo una citazione del libro dedicato al quel super eroe del cazzo che parte di voi adora tanto...hahaha Dio! Si! Sto' cazzo", ...rise a crepapelle.

"Jack...", torno' serissimo.
"Io sono qua per chiudere il vostro circolo vitale."

"Il circolo all'angolo? Si ci vado spesso...la birra a' buona...ma non direi che e' vital..."

"Taci maiale mangia merda!!!", ormai mi chiamava in tutti i modi...forse la simpatia nei miei confronti la esternava cosi'...

"Tu non capisci proprio un cazzo eh Jack?"

"No e' che..."

"Io sono qui per decidere cosa fare di voi, potreste essere un pericolo in futuro in base ai miei calcoli, ma essendo voi esseri, comunque, muniti di coscienza devo capire se c'e' uno spiraglio di possibilita' per tornare in careggiata.", fu molto solenne in questa ultima uscita degna di un attore di tutto rilievo, sara' stato l'alcool ma mi stava quasi facendo credere la sua storia.

"Ora credimi per un attimo brutta scimmia mal evoluta. Fai finta di credere a quello che ti ho detto fin ora testa di cazzo. Io sono il creatore di tutto quello che vedi. Ti chiedo di farmi cambiare idea sulla mia decisione di farvi evaporare come piscio nel deserto. Cosa mi dici?"

Io mi concentrai per entrare nella parte e pensai un pochino, una cosa andava comunque detta...lo schema del mondo in cui vivevo in effetti non era cosi' errato dopo tutto. Ok gli credevo...o almeno facevo finta che fosse il mio...creatore...un alcoolista senza tetto...vabbe'. Arrivo' il momento della mia risposta...

"...Beh...Ed...insomma...l'uomo dopo tutto capira' i suoi errori e......ecco...cambiera'"

"Jack...sei molto profondo sai?"

"Lo pensi sul serio?"

"Fossi un ritardato del cazzo come te si"

"Ok...", voglio andarmene. E' antipatico.

"Dunque...ti dico che la salvezza del tuo cazzo di TERRARIO e' nelle tue mani e mi dici che siete buoni e cambierete? Ma che CAZZO dici Jack!?!?!?!"

Lo fissai per capire dove voleva arrivare, lui rimase zitto e fissandomi si porto' un sigaro alla bocca, mentre lo accendeva una fitta nuvola di fumo passo' tra me e lui seguita dal nauseabondo odore. Fece un ingorda tirata e dopo aver fatto decantare la nebbia in bocca me la soffio' in faccia...tanto da afumicarmi come un prosciutto.

"Ok scherzo ti ho preso in giro mio piccolo merdoso amico stempiato.", disse con tono da saccente.

"Ed...non ti ho mai creduto mi pensi veramente cosi' fuso di melone...?"

"Ma cosa hai capito testa-culo, io non vi ho creato per un cazzo, e' stato mio fratello..."

OH CAZZO. DOVEVO STARE A CASA CON CHUCK NORRIS.

"Si lui e' sempre stato in cocco di casa, il vostro terrario ha vinto un premio come miglior creazione di partenza, poi Dj-j si innamoro' di voi anche se crescete con evidenti malformazioni sociali...io sono venuto qui' per fare un dispetto a lui...vi faccio evaporare come una scorreggia e via!!!"

Tralasciai il fatto che solo l'idea di avere un creatore di nome Dj-j mi fece rabbrividire, a questo punto non avrei piu' potuto sopportare altri suoi vaneggiamenti, mi alzai di scatto...le gambe reggevano a malapena, mi misi davanti a lui e iniziai a pestare duro...forse un raptus...ma se nel quartiere ho la brutta fama non e' perche' bevo dopo tutto...pesto forte...i pugni volano sulla sua faccia e ad ogni colpo sento suoi mugugni e gridi strozzati...suono di carne battuta dal maccellaio...ad ogni cartella che tiro in faccia sento quasi la sua pelle gonfiarsi e una scarica elettrica dalle noche ai polsi! Il rompicoglioni fa per coprirsi la faccia! Allora parto di calci! I miei piedi che erano freddi e raggrinziti fino a qualche secondo fa', adesso volano caldi che e' una meraviglia!

"Perche' non mi disintegri ora! Fottuto spacca cazzo di merda!!!", bum bum e giu' castagne.

Ed fece per alzarsi e una volta in piedi lo presi per le palle! Le strizzai finche non aveva piu' respiro...grigio in faccia si prese una testata che mi riempii il volto del suo cosidetto sangue alieno dei miei coglioni!!!! Cosicche' anche la mia faccia si scaldo' un po'!!! Feci una pausa...lui...ricoperto di sangue e accasciato a terra ebbe ancora il coraggio di sfottermi mentre il mio fiatone era l'unico suono di sottofondo in quella fredda notte del cazzo.

"Rispar...miero' il....terra...rio ma manterro' la......mia pr...omessa."

"Ma fottiti brutto stronzo!!!!", mollai al trita coglioni un calcione nello stomaco tanto da tirarlo su da terra...la sbronza sembrava quesi svanita! Decisi di andare a casa...magari Chuck era ancora li!!!

Novembre 2012

Mi chiamo Jack Turner. Sono un ex strozzino. Ho il vizio dell'alcool. Cerco di evitare di mettermi nei casini...sono molto tollerante anche se spesso ci cado. Dopo quasi un anno di emorroidi violentissime da squarciarmi il culo mi chiedo se tempo addietro io non abbia salvato il mondo...perche' ubriaco fino agli occhi di whiskey. Nel dubbio continuero' a bere in attesa di nuove sfide e minacce nel nostro mondo! Le emoroidi? Dopo tutto ogni super eroe ha le sue tragedie personali.
Esala L'Ultimo Respiro

.LINKS.
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.