Immagini

Prossimi Concerti

No current events.

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Politica Sgomberato Il Laboratorio Zeta Di Palermo
Sgomberato Il Laboratorio Zeta Di Palermo Stampa
Politica
Scritto da Joel   
Mercoledì 20 Gennaio 2010 15:00
Sgombero Laboratorio Zeta
Continuano in Italia le iniziative di represione da parte del governo, con l'ennesimo sgombero, stavolta violento, contro un centro sociale dalle innumerevoli iniziative culturali e non solo.
Ieri dopo la lunga querelle, iniziata il 22 Aprile, tra Laboratorio Zeta e Associazione Aspasia mediata dall'IACP (ovvero dal comune di Palermo), e dopo piu' di un mese di silenzio, che faceva presagire ad una possibile soluzione positiva della questione Zetalab, e' stato sgomberato il Centro Sociale di via Arrigo Boito 7 che, oltre alle numerose attivita' sociali, ospitava trenta sudanesi del Darfur, molti dichiarati rifugiati politici ed altri con la pratica in corso.
Nel Leggi Tutto la cronaca degli avvenimenti.
La giornata e' stata lunga, in mattinata infatti, con una sorprendente e massiccia presenza di polizia e carabinieri, i locali son stati sgomberati, murando dall'interno porte e finestre e sbattendo in strada gli occupanti (due dei quali si son barricati sul tetto insieme ad una nota figura politica locale) ed i sudanesi, che han passato la notte all'interno di tende davanti il Laboratorio Zeta.
Grazie ad un veloce tamtam mediatico la notizia dello sgombero si e' diffusa in fretta, tanto che davanti al cordone formato dalle forze dell'ordine, nel giro di breve tempo, moltissime persone han creato un pacifico presidio permanente.
Durante la giornata nessuno dei manifestanti ha reagito alle tante provocazioni da parte delle forze dell'(dis)ordine, ma intorna alle 18:30 la situazione e' degenerata. Infatti durante l'assemblea, sempre in via Boito, davanti al cordone protettivo della polizia, un agente in tenuta antisommossa, senza alcuna minima motivazione ha dato una manganellata ad un manifestante che gli dava le spalle, la tensione e' salita ad i massimi livelli e dopo un lancio di oggetti (3 arance ed una bottiglia) prontamente interrotto, la polizia ed i carabinieri non si son lasciati sfuggire l'occasione di caricare violentemente i manifestanti lungo tutta la strada, spingendoli fino alla centralissima via Notarbartolo, ancora aperta al traffico.
Il risultato di questi cinque minuti di follia e' stato l'arresto di 3 persone, due delle quali rimaste ferite a causa dell'accanimento degli agenti nei loro confronti, ed altri 5 feriti tra i manifestanti.
Quel che piu' ha colpito e' stato la barbaria nei confronti di uno di questi ragazzi, rimasto con pochi altri, tra cui il sottoscritto, alle spalle degli agenti che han caricato, e' stato preso di mira da circa 8 agenti in tenuta antisommossa con scudi e manganelli e picchiato selvaggiamente, nonostante per tutto il tempo ha tenuto le braccia alzate in segno di resa; il tutto e' stato ripreso dalla telecamera di un probabile agente della digos, ma ovviamente il filmato non sara' mai reso pubblico.
La beffa e' stata che oltre le mazzate, insieme agli altri due fermati, e' stato portato in questura e verra' processato per oltraggio e resistenza.
Nonostante questo brutto episodio, che non puo' avere alcuna giustificazione, il presidio e' stato mantenuto per tutta la notte ed i tre ragazzi sul tetto son scesi, per fortuna, senza alcuna conseguenza giudiziaria solo nella tarda serata.
Il presidio continuera' anche oggi, con un'assemblea prevista in via Boito per le 16, per continuare ad affermare che ZetaLab non si tocca!

Comunicato del Laboratorio Zeta
Uno sgombero violento, una violenza grauita e scientificamente organizzata, in cui le cariche e i pestaggi avvenuti nel pomeriggio sono solo la cornice di una giornata in cui si e' tolto alla citta' uno spazio collettivo vivo e animato da quasi 9 anni ed in cui si e' tolta una casa ai rifugiati del Darfur che da quasi 6 anni condividono con lo ZetaLab un'esperienza di cogestione orizzontale.
L'associazione Aspasia, il Comune di Palermo, lo IACP e lo forze dell'ordine (presenti in gran numero e con tanta voglia di menar le mani) hanno deciso di spartirsi in parti uguali la responsabilita' di un'aggressione violenta e dissennata, uno sgombero il cui obiettivo e' evidentemente quello di cancellare ogni spazio di dissenso, di liberta', di gestione autonoma e diretta del proprio spazio vitale.
Sono arrivati stamattina, in grande forza e in grande numero. Hanno "preso possesso" degli spazi mentre tre di noi salivano sul tetto li sarebbero rimasti tutta la giornata. Hanno murato ogni porta e finestra, e hanno selvaggiamente caricato, picchiato e arrestato tre cittadini solidali accusandoli di reati quali "oltraggio" e "resistenza".
Al tempo stesso hanno dovuto prendere atto che la solidarieta' della citta' allo Zeta non si spegne cosi' facilmente.
Centinaia di persone sono transitate oggi in via A. Boito e questa notte e' stato mantenuto un presidio permanente cui ha preso parte tutta la comunita' sudanese residente allo Zeta che ha deciso di non accettare soluzioni provvisorie (dalla tendopoli alla notte in locanda) e sopratutto di non abbandonare la propria casa.
Sul marciapiede di via Boito sono state montate alcune tende da campo, mentre al di la' del cordone di polizia e carabinieri e' rimasto un gruppo di compagni, compagne, amici dello Zeta per ribadire che noi da qui non ce ne andiamo.
Invitiamo tutti e tutte a manifestare la loro solidarieta' al presidio permanente di via Boito e indiciamo un'assemblea cittadina alle ore 16 di oggi, Mercoledi' 20 Gennaio.

.LINKS.
Home Page: http://www.zetalab.org/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.RASSEGNA STAMPA.
Via Gli Immigrati Dal Laboratorio Zeta In Strada Trenta Rifugiati Del Darfur (La Repubblica Palermo)
Palermo: Cariche Della Polizia Al Presidio Contro Lo Sgombero Dello Zetalab (InfoAut)
Sgomberato Il Laboratorio Zeta (Kom-Pa)
Palermo, Continua La Protesta Contro Lo Sgombero Del Laboratorio Zeta. Tafferugli Tra Manifestanti E Polizia (SiciliaInformazioni)
Sgomberato ZetaLab A Palermo. Vane Le Trattative Ed E' Scontro (Video)
Laboratorio Zeta Sgomberato: Esplode La Violenza (Video)

.CONDIVIDI.