Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Politica Le "Eroiche" Gesta Oltre Confine Dei Fascisti Di Casapound (di InfoAut)
Le "Eroiche" Gesta Oltre Confine Dei Fascisti Di Casapound (di InfoAut) Stampa
Politica
Scritto da sberla54   
Giovedì 04 Giugno 2015 09:00
Le "Eroiche" Gesta Oltre Confine Dei Fascisti Di Casapound (di InfoAut)

http://www.infoaut.org/index.php/blog/antifascismoanuove-destre/item/14749-le-eroiche-gesta-oltre-confine-dei-fascisti-di-casapound

InfoAut

Gira su internet un'esilarante notizia riguardante le gesta di un gruppo di camerati di Casapound in Slovenia (la notizia e' stata riportata da alcuni giornali locali sloveni ma non ce n'e' invece traccia su quelli nostrani...).

Partiamo da un presupposto che serve a chiarire tutta la vicenda: il 23 Maggio a Gorizia si e' svolto un corteo di neofascisti di Casapound in ricordo dei cento anni dall'inizio della prima guerra mondiale. I fascisti del terzo millennio insomma volevano ricordare a modo loro uno dei piu' grandi massacri della storia, urlando a gran voce "dalle trincee un esempio per rinascere".

Nonostante i pullman venuti da tutta italia, i loro numeri erano abbastanza esigui rispetto al grosso corteo degli antifascisti italiani e sloveni che ha sfilato nel centro cittadino relegando Iannone &co. in una piazza della periferia goriziana.

A corteo finito 14 camerati hanno deciso di fare una azione che desse lustro al loro indomito coraggio, ovvero passare il confine e dirigersi sul versante sloveno del monte Cocusso per rimuovere le pietre bianche che componevano la scritta "Tito". Tale scritta, una delle tante nella zona, e' stata creata il 25 Aprile scorso, nella ricorrenza dei 70 anni dalla liberazione dal nazifascismo in ricordo della feroce resistenza che i partitigiani titini opposero alle truppe tedesche.

Mentre i fascisti di Casapound, tra cui alcuni minorenni, erano intenti a rimuovere le pietre, un abitante del luogo si e' messo in mezzo, ricevendo numerose botte e sassate. I fascisti, orgogliosi della loro grande azione militare, non si sono accorti che nel mentre sopraggiungeva un cacciatore dai boschi li intorno. Un cacciatore ovviamente dotato di fucile calibro 12 che non ha esitato a puntare contro gli ardimentosi fascisti del nuovo millennio. Costoro, fedeli alla loro storia di vigliaccheria, hanno provato a darsela a gambe, ma in 7 sono stati catturati dal cacciatore e consegnati ad un vicino posto di polizia che, dopo averli identificati, li ha rilasciati poiche' la scritta non e' un monumento nazionale e deturparla non costituisce reato. Le scritte inneggianti al Maresciallo Tito vengono infatti costruite dalle comunita' locali e gli abitanti della zona le custodiscono come patrimonio storico e, a giudicare da questa vicenda, lo fanno anche molto bene.

Insomma, i neofascisti vanno a Gorizia a comemmorare la prima guerra mondiale e si ritrovano a commemorare la seconda. Come recita la canzone "festa grande d'aprile", "quando un repubblichino omaggia un germano, alza la mano destra e' il saluto romano, ma poi quando incontra i partigiani per salutare alza entrambe le mani". Ci piace immaginarceli cosi' questi sette camerati, in fila indiana con le mani ben alzate che camminano davanti ad un fucile puntato sulle loro schiene, attraversando il paesino a testa bassa tra gli sguardi di scherno della gente.

La scritta verra' presto ripristinata, Tito si sara' fatto una grassa risata ovunque si trovi e i neofascisti sono tornati a casa con le pive nel sacco...

.LINKS.
Fonte: Le "Eroiche" Gesta Oltre Confine Dei Fascisti Di Casapound (di InfoAut)
Home Page InfoAut: http://www.infoaut.org/
Facebook InfoAut: https://www.facebook.com/infoaut.org
Twitter InfoAut: https://twitter.com/infoaut
YouTube InfoAut: http://www.youtube.com/user/InfoautVideo
E-mail InfoAut: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.