Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Politica Meglio Rischiare Col Covid, O Rischiare Gli Effetti Collaterali Del Vaccino? (di Contropiano)
Meglio Rischiare Col Covid, O Rischiare Gli Effetti Collaterali Del Vaccino? (di Contropiano) Stampa
Politica
Scritto da Joel   
Giovedì 07 Gennaio 2021 10:00
Meglio Rischiare Col Covid, O Rischiare Gli Effetti Collaterali Del Vaccino?
Meglio Rischiare Col Covid, O Rischiare Gli Effetti Collaterali Del Vaccino? (di Contropiano)

https://contropiano.org/news/politica-news/2021/01/01/meglio-rischiare-col-covid-o-rischiare-gli-effetti-collaterali-del-vaccino-0135072

Contropiano

La barbarie della societa' autoproclamatasi "civile" in cui viviamo e' racchiusa in questa domanda che siamo costretti a porci.

I vaccini sono una delle piu' grandi conquiste dell'uomo, perche' hanno, in buona parte, contribuito (considerando la mortalita' infantile) a quasi raddoppiare l'aspettativa di vita degli esseri umani in tempi, evoluzionisticamente parlando, incredibilmente brevi. Nessuna specie vivente a noi conosciuta e' riuscita in un impresa simile.

Oggi siamo costretti nel nome del profitto a dover dubitare anche delle piu' grandi conquiste dell'uomo.

Un vaccino da "salva vita" diventa un enorme salvadanaio in mano a case farmaceutiche che in nome dell'emergenza sanitaria fanno affari d'oro e firmano sottobanco accordi di impunita' penale e civile qualora il loro preziosissimo "prodotto" si riveli inefficace o addirittura dannoso.

Guadagni ed impunita' assicurati non possono non destare legittimi sospetti. Va da se che chi prima mette sul mercato piu' guadagna, e non dovendo nemmeno rispondere di eventuali conseguenze non e' molto incentivato a perdere tempo per produrre un vaccino "sicuro".

E allora che fare?

La questione non puo' essere "vaccino si" o "vaccino no", perche' dubitare dei vaccini equivale a dubitare della nostra stessa esistenza e di tutte le malattie che in passato sono state sconfitte grazie ai vaccini.

Il covid-19 lo sapevamo dall'inizio che solo col vaccino avremmo potuto sconfiggerlo, e nel frattempo ci siamo accontentati di sacrificare le "categorie a rischio", perche' tanto la maggioranza non ne fa parte e si sa come funzionano le democrazie: la maggioranza decide per tutti; chi ha il potere, di volta in volta, a seconda della convenienza, decide quale minoranza e' sacrificabile per non si sa quale bene collettivo.

Una volta e' un'etnia, un'altra sono i migranti, oggi gli immunodepressi, ma c'e' una cosa che "stranamente" accomuna tutte le minoranze: la classe sociale.

Abbiamo tutti visto come il modello della sanita' privata americana ha miseramente fallito gia' prima dell'emergenza covid, e come il "nostro" modello "para-privato" lombardo e' crollato a poche settimane dall'inizio della pandemia ["Quando una struttura sanitaria che dovrebbe essere ospitale con chi soffre diventa un'azienda in cui si gioca con i rimborsi e il pagamento a prestazione, si mette in atto un crimine sociale", Gino Strada].

Tutti sanno che il problema e' quello ma si guarda altrove.

Si e' addirittura capito col ponte Morandi che le grandi opere e la loro sicurezza non possono essere affidate ai privati, anche se non ci voleva il crollo di un ponte per capire che interessi e sicurezza non possono andare d'accordo.

Allora perche' si affida ad un'azienda privata una cosa cosi' importante come un vaccino?

E' fisiologico che in questo modo si generino legittimi dubbi a riguardo, e che in questo clima di paura e ignoranza vengano fuori i "no vax".

Se si togliesse il profitto si eliminerebbe automaticamente qualsiasi dubbio, e non staremmo qui a parlare dei "no vax".

Basta prendere in considerazione Cuba (che dall'inizio della pandemia ha registrato a livello mondiale il piu' basso numero di morti/abitanti con un embargo che dura da 58 anni e quindi tutti curati con medicine cubane, mentre all'italia spetta il primato opposto...) e vedere le file di volontari per testare il vaccino prodotto direttamente dal governo Cubano e quindi nell'interesse collettivo.

Trovatemi un "no vax" cubano.

La questione e' banale, ma di questi tempi la banalita' e' diventata rivoluzionaria, e anche li' dove dovrebbero esserci gli strumenti per discernere la realta', si parla di no vax, si invoca la repressione, scuole chiuse...

Il problema non e' il vaccino, il problema e' il capitalismo.

E non bisogna aspettare di abbatterlo per risolvere l'epidemia in atto, serve una banalissima sanita' pubblica, che si prenda carico anche della ricerca farmaceutica, perche' non ci vuole un virologo per capire che ricerca farmaceutica e sanita' sono strettamente correlate.

Alle case farmaceutiche lasciamo produrre gli integratori a base di aloe e spirulina.

La sanita' e quindi i vaccini e i farmaci salva vita devono essere pubblici.

Non c'e' bisogno di attendere la rivoluzione, si puo' fare ora, e dovrebbe essere il vero lascito di questa pandemia, la vera giustizia che dobbiamo a chi in questa pandemia ci ha rimesso la vita.
Ciro Esposito

.LINKS.
Fonte: Meglio Rischiare Col Covid, O Rischiare Gli Effetti Collaterali Del Vaccino? (di Contropiano)
Home Page Contropiano: http://contropiano.org/
Facebook Contropiano: https://www.facebook.com/contropiano/
Twitter Contropiano: https://twitter.com/contropiano/
E-mail Contropiano: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.