Immagini

Prossimi Concerti

No current events.

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Interviste Intervista Ai Raw Power
Intervista Ai Raw Power Stampa
Interviste
Scritto da Punx666   
Martedì 16 Dicembre 2014 09:00
Raw Power
Intervista a Mauro Codeluppi, voce degli storici Raw Power, in occasione dell'uscita del nuovo disco della band dal titolo Tired And Furious. Una breve chiaccherata alla scoperta di uno dei pochi gruppi punk hardcore italiani famosi anche oltre oceano.

Punx666: Ciao Mauro, come ti va la vita? Dunque...Tired And Furious e' il vostro 12° album in studio (se non ho fatto male i calcoli) in 33 anni di carriera. La prima domanda un po' scontata e' quindi: perche' oggi ti senti stanco e furioso.

Mauro: Va bene diciamo...come vedi vista la velocita' con cui ho risposto alla tua mail, sto invecchiando e rallentando...purtroppo prima o poi doveva capitare...per il numero degli album mi fido di te...non li ho mai contati (alcuni nemmeno ascoltati!!!). Perche' stanco e furioso?...be' diciamo che dopo piu' di 30 a suonare, scrivere testi, mi trovo ancora a dover parlare delle stesse cose di cui parlavo agli inizi e cio' puo' solo voler dire che in tutto questo tempo non e' cambiato un cazzo e anzi se possibile le cose sono peggiorate. Penso ci sia un abbondanza di motivi per essere stanchi e incazzati, specialmente in questo paese di merda.
Se ci guardiamo in giro non e' che gli altri paesi facciano salti di gioia, ma qui in Italia oltre che essere i pagliacci d'Europa, succedono cose oltre al limite della decenza, cose che sono difficili da credere, che succedano ancora nel 2014, il problema e' che come sempre noi italiani ci siamo abituti da sempre a questo andazzo e non facciamo mai niente per cambiare le cose, brontoliamo un po' ma poi alla fine, mandiamo giu' l'ennesimo scandalo, ci facciamo inculare dal nuovo politicante di turno e alla fine essere stanchi e furiosi non cambia e non conta una benemerita sega.

Punx666: Da grande fan ed estimatore dei Raw Power posso affermare che la vostra carriera e' praticamente divisa in 2 parti: la prima arriva fino a Fight, dove le influenze metal e le sperimentazioni sono piu' presenti. La seconda, iniziata con Reptile House ha riallacciato i rapporti con il sound diretto degli esordi. Tired And Furious conferma questa specie di inversione di rotta o ritorno alle origini. Ti chiedo dunque se c'e' un album di cui ti vergogni e logicamente quale invece ti rende piu' fiero.

Mauro: Di sicuro non mi vergogno di nessuno degli album che abbiamo fatto, e' chiaro che pero' qualche preferito ci sia. Primo fa tutti Screams Form The Gutter, perche' per me e' stato l'inizio di questa avventura (anche se prima e' uscito You Are The Victims, ma Screams e' quello che ci ha fatto conoscere un po' ovunque), After Your Brain a me e' sempre piaciuto un casino ma sembra che io sia uno dei 3 a cui e' piaciuto!!! Resucitate e' sicuramente, conTired And Furious, secondo me l'album dei Raw Power con il miglior sound di sempre.

Punx666: Durante tutti questi anni ne avrai viste di tutti i colori e, visto che ci conosciamo bene, conosco molti dei tuoi aneddoti sui vari live. Quel che ti voglio chiedere pero' e' se hai mai fatto un calcolo del numero di concerti che avete alle spalle o se qualcuno lo sta facendo per te. Allo stesso tempo ti chiedo con quale delle tanti formazioni dei Raw Power hai preferito suonare. Infine, allacciandomi al discorso "live", ti domando se questa voce di corridoio su un libro dei Raw Power e' vera e, se si', quali risvolti avra'.

Mauro: Domanda gia' fatta e risposta gia' data...non ne ho la piu' pallida idea...abbiamo provato diverse volte a fare un calcolo approssimativo, ma poi alla fine si finisce sempre per arrivare alla conclusione che ne abbiamo fatti tanti ma che ne avremmo dovuti fare almeno il doppio fossimo stati un gruppo migliore. Ti dico che io mi trovo bene con tutti e mi sono sempre trovato bene con tutti, ci sono quelle 3/4 persone che nella mia pagella hanno un voto piu' alto di altri ma chiaramente non posso fare nomi. Diaciamo che con alcune persone mi sono divertito di piu' perche' piu' simili a me (praticamente i cazzoni), ma ripeto penso di essere una abbastanza facile da andarci d accordo...o no? La voce e' verissima anche se quando sara' pronta e' ancora presto per dirlo, penso che il problma sta nel fatto che dopo cosi' tanti anni il materiale non manca anzi e' troppo e ogni volta che pensi di aver tutto quello che ti serve, salta fuori qualcosa d'altro...ma prima o poi uscira'!

Punx666: Sfogliando il book dell'album ho, come sempre, letto attentamente i tuoi testi. Sono giunto alla conclusione che fondamentalmente scrivi due tipologie di testo: sociale e intima. In quella sociale, oltre che dare una tua visione del mondo, ti scagli spesso contro qualcuno che deve saldare i conti. Chi sono questi personaggi ricorrenti che ti fanno cosi' incazzare? Per quanto riguarda invece i testi piu' intimi, vuoi parlarci del significato di "S.L.S."?

Mauro: Fortuna non tutti sono come te...come sai sono molto timido e che qualcuno si metta a leggere quello che scrivo mi fa piacere un casino da una parte ma dall'altra mi fa scattare subito la domanda...del piaceranno i testi? Ho scritto delle cazzate...pero' mi fa piacere che il mio nipote preferito le legga...Partiamo con "Smells Like Shit"...in realta' la metterei nella categoria socialmente intima. Questo perche' e' vero il pezzo l'ho scritto pensando a una situazione mia con persone che conosco bene e che putroppo mi sono vicine, ma le stesse parole le potrei usare benissimo per una cosa piu' generalizzata, il testo si aggancia benissimo a quello che mi chiedevi all'inizio, in Italia la prendiamo da sempre in quel posto e non siamo capaci di cambiare l'andazzo. E' difficile e impossibile individuare una persona o alcune persone con cui potersela prendere perche', anche mettendosi d'impegno, non riesci mai a capire chi e' che veramente ti sta fregando, si magari il politico famoso e' quello con cui ti viene da incazzarti di piu' ma il casino che dietro ci sono centinaia, migliaia di figli di puttana che nel loro piccolo non fanno altro che fregare il prossimo. Io sono stato molto fortunato e lo devo a mio fratello che ha messo in piedi il gruppo e grazie ai Raw Power ho girato parecchio e le cose che vedi da noi non le vedi in molti paesi...e' una cosa italiana, basta che dai a uno un minimo di potere (lo vedi al lavoro, come in un ufficio pubblico, uno in divisa...) e questo/a, si sente subito in dovere, primo di romperti i coglioni secondo di renderti la vita piu' di merda possibile e terzo fregarti ogni volta che ne ha la possibilita'. Morale tutti i miei testi, la maggior parte dei testi li posso scrivere sia per il paesino dove abito, che per il posto dove lavoro che per tutta l'Italia perche', the song remains the same...

Punx666: Ultima domanda cumulativa. A livello di riscontro, preferisci sempre l'America oppure l'Italia vi sta finalmente apprezzando? Trent'anni fa era per voi difficile suonare in Italia, mentre in U.S.A. siete sempre stati osannati...Vuoi citarci anche un gruppo attuale che ti ha molto colpito durante uno dei vostri numerosi tour? Infine ti chiedo se mai hai valutato il fatto di "andare in pensione". Ti ringrazio molto a nome ti tutti i lettori di punk4free.

Mauro: Gli USA sono sempre gli USA, ci stiamo bene, cosa vuoi che ti dica a me sono l'idea di tornarci mi mette felicita', siamo fortunati, da sempre ci vogliono bene e piu' ci torniamo piu' le cose migliorano. Agli inizi era bello perche' era una novita' era il paese dei balocchi, adesso e' un po' come tornare a casa, rincontrare tanti amici fatti negli anni, e farne dei nuovi, e' ancora magico. Ultimamente stiamo suonando (per noi) parecchio in Italia e ci stiamo divertendo un sacco (ma aggiungerei che e' sempre stato cosi', solo che anni fa capitava cosi' poco spesso di suonarci...) stiamo facendo tanti bei posti, incontrando tanti gruppi validi e anche qui rivedendo tanti amici che per fortuna continuano a supportarci e sopportarci. Colgo l'occasione se posso per ringraziare tutti quesi ragazzi/e che hanno le palle per chiamare i Raw Power a suonare, che si sbattono per organizzarci concerti, so che non siamo un gruppo mainstream e che spesso con una nostra data e' difficile guadagnarci ma nonostante questo tanti lo fanno e percio' devo dirgli un grosso grazie.
Un gruppo? in America sicuramente i Wartorn, che ci hanno accompagnato gia' due volte in tour (e che lo faranno per la terza volta nel 2015) in Italia sicuramente i Mud. Pensione??? Dal lavoro magari potessi ci andrei subito, dalla band?? Diciamo che non sono ancora pronto...mi sto divertendo troppo!
Grazie a te come sempre e scusami ancora per il ritardo!!!

.CONTATTI.
Home Page: http://rawpowerhardcore.com/
Facebook: https://www.facebook.com/pages/Raw-Power/36776807466
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCvUsIcEa9Eo7pafthwqXoNQ
Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Raw_Power_%28gruppo_musicale%29
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.