Immagini

Prossimi Concerti

No current events.

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni First Reason - [2009] Never Give Up
First Reason - [2009] Never Give Up Stampa
Recensioni
Scritto da Sghigno   
Mercoledì 22 Aprile 2009 13:00
First Reason - [2009] Never Give Up
First Reason - [2009] Never Give Up
01 - A Day Of Hate
02 - Never Give Up
03 - Here Comes The Pain
04 - Never Trust Alone
05 - Last Scream

Oggi facciamo tappa all'Aquila, città natale di metà dei componenti e capirete chiaramente che il gruppo di cui parlero', nelle ultime settimane, ha vissuto non poche situazioni difficili.
Vi parlo dei First Reason, gruppo formatosi nel gennaio del 2007 ma che solo nel 2008, con una line-up finalmente consolidata, riesce a produrre a Febbraio 2009 un Ep di cinque pezzi, prodotto da A Bestial Production che si intitola Never Give Up.
La band, formata da Federico (voce), Mario (chitarra), Icilio (chitarra), Davide (basso) e Stefano (batteria), ci presenta delle sonorita' decisamente thrashcore, con testi in inglese, influenzate da richiami evidenti allo stile dei Pantera.
Il disco si apre con "A day of hate", questa prima traccia delinea gia' marcatamente l'approccio sonoro del gruppo, precedenza ad uno stile solido e ben collaudato supportato comunque da un'adeguata dose di tecnica.
La voce di Federico, aggressiva e precisa, riempie lo spazio di tre minuti che sembrano scivolare via in molto meno.
La seconda traccia "Never give up" viaggia su ritmi veloci e dettati ottimamente dalla batteria, i numerosi stacchi contribuiscono a dare vigore al pezzo, l'invito a non cedere e a combattere fianco a fianco aggiunge sicuramente una carica in piu' al pezzo.
"Here comes the pain", titolo che gia' mi predispone bene per via dell'assonanza con l'omonima canzone degli Slayer, e' la terza traccia e la piu' breve. Martellante fin dall'inizio, e' soprattutto la voce di Federico a trasmettere una genuina dose di dolore e violenza fino alla fine.
Passiamo alla quarta canzone "Never trust alone", qui' il suono delle chitarre ci riporta a sonorita' chiaramente thrash metal soprattutto nella parte finale.
Ancora una volta lo stile e' fedele alla tradizione, se mi si concede il termine, e garantisce un buon impatto sonoro.
"Last scream", quinto ed ultimo pezzo dell'ep, sfora la durata dei quattro minuti e, se all'inizio lo stile sembra quello degli altri pezzi, nel finale l'arrangiamento strumentale si discosta da quanto sentito in precedenza, il tutto prende forma in uno sperimentalismo, l'unico in fin dei conti, che risulta molto orecchiabile e aggiunge sicuramente originalita' alla canzone.
In conclusione, mi sento di aggiungere che, a mio modo di vedere, i First Reason basano la loro attivita' musicale sull'aspetto live e sul rapporto col pubblico, atteggiamento piu' che valido.
Magari, al momento non sara' facile suonare nell'Abruzzese, ma vi auguro tanta fortuna!
Sghigno

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/firstreason
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Etichetta: http://www.myspace.com/stefanomarotta

.CONDIVIDI.