Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Roll Call - [2009] Sotto Il Suo Cielo
Roll Call - [2009] Sotto Il Suo Cielo Stampa
Recensioni
Scritto da hyena01   
Mercoledì 20 Maggio 2009 13:00
Roll Call - [2009] Sotto Il Suo Cielo
Roll Call - [2009] Sotto Il Suo Cielo
01 - Preludio
02 - Fuori Dal Gregge
03 - Costruito In Sardegna
04 - Rinnegato
05 - Fiero
06 - La Voce Della Strada
07 - Sotto Il Suo Cielo
08 - No Mi Tzicheddi
09 - Ricco Annoiato
10 - Come Ghiaccio
11 - Appropriazione Indebita
12 - Tra Fulmine E Tuono

I Roll Call non sono una band politica! La musica non e', a nostro avviso, un buon posto per fare dell'attivita' politica. Ognuno ha le proprie opinioni e la propria fede, ma lo Shaved rock ripudia a priori ogni tipo di strumentalizzazione in questo senso.
Cosi' recitano i primi due periodi della presentazione dei Roll Call sul loro myspace, mettendo subito in chiaro la loro scelta ed il perche' di questa scelta, che puo' essere discutibilissima ma, comunque, accetabile.
Certo c'e' da chiarire cosa si intende per "fare politica" quando si parla in questi termini, perche', forse, nel vero significato del termine "politica", ossia nel suo senso piu' a sfondo comunitario e sociale possibile, oltre le fazioni, la musica puo' essere non semplicemente un buon posto ma bensi' uno dei migliori per ospitare un messaggio politico.
Sul tema da sempre la scena e' parecchio divisa, e senza dubbio sta di fatto che le liriche dei Roll Call possono essere apprezzate nonostante la mancanza di una sostanza politica, anche se convergono piu' verso l'intento di divertire, parlare di esperienze comuni, odi, amori, amicizie, vita di strada, terra di appartenenza e quant'altro.
Ma piu' dei temi trattati in questo "Sotto Il Suo Cielo" c'e' da ammirare il sound della band, miscela di Oi!, punk '77, hard street rock piu' una componente propria ed originale della band per un risultato da loro chiamato Shaved Rock che, essendo un genere a me sconosciuto, ha finito per affascinarmi parecchio, al di la' di ogni scelta di contenuti.
Buoni i riff, altrettanto i soli: partendo dalle chitarre distorte ed i riff che riportano all'hard rock di "Fuori dal gregge", passando per la batteria trascinante ed i ritmi travolgenti di "Rinnegato", fino al suono ed il testo piu' maturo e sentito di "Come ghiaccio", che, anche se non spezza lo schema fin troppo lineare formato dal binomio coro-assolo presente in quasi tutti i pezzi del lavoro, si distingue risultando piu' originale degli altri brani.
Idem per "Tra fulmine e tuono" che, piu' lenta e ragionata, ma sempre ben ritmata, spicca nel mucchio, e, trattando di degrado dei quartieri, spaccio e dipendenza, tocca, volendolo o meno, dei temi sociali e, quindi, pur sempre anche un po' politici, tornando al significato al quale mi riferivo prima ("La realta' ha spesso il sapore indigesto, quell'amarezza a cui ormai sei abituato. Piove sangue sulle strade in cui sei cresciuto, ma restare a galla tu ci sei riuscito. Volti di cemento affamati di illusione seguono fedeli l'ombra di uno spacciatore. Guardi lo squallore in cui e' piombato il tuo quartiere, quante volte hai sentito l'odio scorrerti nelle vene").
Consiglio l'ascolto agli amanti del genere, i non amanti, invece, se si ritrovano nei valori della band o semplicemente gradiscono un po' di sano miscuglio tra punk rock, rock'n'roll, hard rock, Oi!, street punk e compagnia bella, li ascoltassero pure loro, senno' meglio starne alla larga.
hyena01

.ASCOLTA MP3.

.PER L'ACQUISTO.
Potete acquistare l'album direttamente nello shop della Scarey Records.
Prezzo: 10 Euro.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/rollcallrebel
Etichetta: http://www.myspace.com/chorusofonerecords

.CONDIVIDI.