Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Hungry Like Rakovitz - [2009] Holymosh
Hungry Like Rakovitz - [2009] Holymosh Stampa
Recensioni
Scritto da Uedra   
Venerdì 18 Settembre 2009 10:00
Hungry Like Rakovitz - [2009] Holymosh
Hungry Like Rakovitz - [2009] Holymosh
01 - Heart Grinder
02 - Faceless Fear
03 - The Party Is Over
04 - Asskicker
05 - Full Control System
06 - I'll Cut Your Head
07 - And Then Your Hair
08 - Panta Rei
09 - Carpe Diem
10 - Paint Me A Smile
11 - The Better Thing That Could Have Ever Happened
12 - Why?
13 - Rotten But Not Dead Yet

Ecco a voi, per la prima volta su queste pagine, gli Hungry Like Rakovitz; ambizioso gruppo bergamasco che prende vita nel 2004 e cosi' composto: Enrico alla chitarra, Simone al basso, Tiziano alla batteria e Rubens e' la voce.
Fra i loro lavori vi presentiamo qui il nuovo album, Holymosh, un condensato di 17 minuti per un totale di 13 tracce.
Il suono appare pulito, in buon stile hardcore grind, con bei riff di chitarra.
Tra le influenze di questo quartetto troviamo gli Integrity, i Ringworm, i Cursed, i Brutal Truth; le canzoni si succedono una all'altra in un concatenamento che lascia l'ascoltatore col fiato sospeso dall'inizio alla fine, senza pero', diventare mai ripetitive.
Insomma 17 minuti di pugni nello stomaco che, sicuramente, lasceranno soddisfatti gli amanti del genere.
La grafica dell'album e' essenziale ma ben curata, nel complesso il disco si lascia ascoltare e lascia in bocca un retrogusto piacevole.
Unica pecca e' la brevita' dei pezzi, pecca che viene pero ben compensata dai testi il cui contenuto e' senza dubbio pensato per andare dritto al sodo.
Una delle prime cose che ho fatto, prima di scrivere questa recensione, e' stato chiedere i testi delle canzoni, perche' mi sembrava un po' limitativo giudicare un lavoro senza comprenderne realmente il significato; non e' sufficiente un buon sound ed una discreta voce per emergere, ci vuole anche contenuto.
E purtroppo, nel materiale fornitoci, mancavano proprio i testi; anche una ricerca su internet lascia a bocca asciutta ed aggiungerei che probabilmente un madrelingua inglese farebbe fatica a comprendere i contenuti, cosa pero' abbastanza comune per via della qualita' del suono complice il genere musicale (o magari queste sono solo scuse e son io che non ci capisco una mazza!!!).
Degna di particolare attenzionee'è a mio parere la seconda traccia che vi proponiamo: "Paint me a smile".
Detto questo concludo, anche perche' immagino di avervi tediato abbastanza e vi lascio all'ascolto degli Hungry Like Rakovitz.
Buon ascolto.
Uedra

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/hungrylikerakovitz
E-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Etichette:
Weirdo Records: http://www.myspace.com/weirdorecordshc
Swarm Of Nails Records: http://www.myspace.com/swarmofnails
Reformed Records: http://www.myspace.com/shreddingeardrums
GrindPromotion: http://www.myspace.com/grindpromotion
Troskot Records: http://www.myspace.com/troskotrecords
Show Me Your Tits: http://www.myspace.com/showmeyourtitsrecords
Produzioni Sospette: http://www.myspace.com/produzionisospette
L'E' Tutt Folklor Records D.I.Y.: http://www.myspace.com/xinsomniaxistericax

.CONDIVIDI.