Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni P.V.C. - [2009] Demo
P.V.C. - [2009] Demo Stampa
Recensioni
Scritto da Sghigno   
Martedì 22 Settembre 2009 07:30
P.V.C. - [2009] Demo
P.V.C. - [2009] Demo

E dopo una pausa estiva, sfruttata fino alla fine, torno una volta per tutte a scrivere, per la gioia di voi tutti!
Stavolta ho la possibilita' di parlarvi di un progetto sicuramente singolare, gestito quasi totalmente da Riccardo, un punk che dopo trenta anni ha fortunatamente ancora voglia di dire la sua, insieme ad una voce femminile e saltuariamente un batterista.
Il progetto ha un nome, P.V.C., dove la P racchiude un insieme di categorie infami come polizia, politici e papato. VC, come ciliegina sulla torta, sta per VaffanCulo!
La demo, registrata da Riccardo nello studio che ha messo su in casa, comprende ben trentuno pezzi, nove propri ed il resto principalmente cover di gruppi inglesi.
Il cantato e le sonorita', oltre alla scelta delle cover, richiamano sicuramente la scena inglese che ha caratterizzato gli anni '80. E' gia' il secondo pezzo "Alternativa", cantato da Riccardo, a darci una dose di critica contro l'esistente e la ricerca di strade per uscire dall'ordinario e realizzare i propri desideri.
La prima cover, traccia numero sei, che mi colpisce e' "Don't blame us" dei Partisans, giusto un minuto per riportarci in un Galles di fine anni '70 senza scadere in rivisitazioni astruse ma tenendo fede allo spirito originale.
La nona traccia "Solitudine" viaggia su arrangiamenti sicuramente piu' melodici e si avvantaggia di un cantato originale, molto poco studiato e sicuramente d'impatto. L'undicesimo pezzo, "Violence in our minds" dei Last Resort, perde molta della forza originale con la scelta di eseguirlo solo strumentalmente, pazienza. Ed ora una cover di un pezzo storico, ovvero "These bots are made for walking" di Nancy Sinatra, dove apprezziamo il timbro acido e vivace della cantante, rivisitazione di un classico che mi ha davvero convinto anche grazie ad arrangiamenti veloci e non troppo ripetitivi.
Vi sono altre diverse cover di gruppi che variano dal punk rock al post punk passando per accenni new wawe, tipo i The Flys, i Joy Division ed i Pil.
Non sono proprio filoni che preferisco ma, per dare una visione ampia di un periodo musicale come quello inglese, forse e' giusto dar spazio anche ad altre sonorita'. E poi, ma questo e' decisamente personale, non rientrano tra le mie grazie Sex Pistols e Clash, quindi...anche le loro cover, seppur eseguite con trasporto, non mi esaltano.
Che dire quindi di questa demo? Il progetto e' sicuramente ambizioso, soprattutto per la realizzazione quasi totalmente nelle mani di Riccardo, e ci offre la possibilita' di un amarcord verso suoni ed ambienti ormai passati alla storia.
Confido sinceramente in nuovi lavori targati P.V.C., magari focalizzati maggiormente su pezzi propri e messaggi da voler trasmettere.
Sghigno

.SCARICA MP3.

.TRACKLIST.
01 - 2000 AD
02 - Alternativa
03 - Playing My Life
04 - Public Image (Pil Cover)
05 - You're Cocks The Facts
06 - Don't Blame Us (The Partisans Cover)
07 - They Declare It (Discharge Cover)
08 - The Witch
09 - Solitudine
10 - Rip Off (Sham 69 Cover)
11 - Violence In Our Minds (Last Resort Cover)
12 - Red Lips
13 - These Boots Are Made For Walking (Nancy Sinatra Cover)
14 - Alienation (Crisis Cover)
15 - We Did It For Fun
16 - Titanic Reaction My Over Reaction (999 Cover)
17 - C'mon Everybody (Eddie Cochran Cover)
18 - Chelsea 1977 (Maniacs Cover)
19 - Box Number (The Boys Cover)
20 - Bodies (Sex Pistols Cover)
21 - London's Burning (The Clash Cover)
22 - Holocaust (Crisis Cover)
23 - Love Will Tear Us Apart (Warsaw Cover)
24 - Love And A Molotov Cocktail (The Flys Cover)
25 - Warsaw (Joy Division Cover)
26 - You're A Bore (Slaughter And The Dogs Cover)
27 - Low Life (Pil Cover)
28 - Belsen Was A Gas (Sex Pistols Cover)
29 - Screwed Up (Menace Cover)
30 - Ever Fallen In Love (The Buzzcocks Cover)
31 - 2000 AD Reprise

.PER L'ACQUISTO.
Potete acquistare l'album scrivendo direttamente a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .
Prezzo: 5 euro (spese di spedizioni incluse).

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/pvcpunkband
E-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.