Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni The Farters - [2009] Roghers
The Farters - [2009] Roghers Stampa
Recensioni
Scritto da REN   
Martedì 12 Gennaio 2010 09:00
The Farters - [2009] Roghers
The Farters - [2009] Roghers
01 - Non Ti Risparmiare Mai
02 - La Tua America
03 - Critiche
04 - A Qualcosa Servira'
05 - Ricordi E Poster
06 - Hai Perso!
07 - Il Re
08 - Le Parole Che Ho Dentro
09 - Strada Per NY

Allora...sto per recensirvi un disco uscito nel 2009, dal titolo Roghers, e realizzato dai The Farters, una band punk rock/pop punk perugina.
Mi spiace solo che il mio lavoro sia, secondo la mia modesta opinione, pressoche' inutile, dal momento che la band ha deciso di sciogliersi circa un mesetto fa, piu' precisamente il 21 Dicembre.
Ad ogni modo, spero che i ragazzi apprezzino ugualmente che gli si venga fatta questa recensione.
Dunque, vi parlo un po' della biografia del gruppo: i The Farters nascono nel 2001 a Perugia appunto, influenzati dal punk rock stile NOFX, Lagwagon, Green Day e compagnia bella.
La scelta di scrivere testi in italiano vien fatta dai ragazzi sin dai loro esordi: decidono di accantonare la possibilita' di scrivere testi in inglese perche' ritengono gia' complicato scriverne in italiano.
Nel 2004 il gruppo pubblica il primo disco intitolato Capolavori D'Arte Moderna (14 tracce punk rock dalla registrazione che lasciava un po' a desiderare).
La band ha fatto molti concerti seppur sempre nel centro Italia ed in Spagna (perche' uno dei componenti ci studiava e di conseguenza poteva organizzare concerti anche li').
Dopo vari sacrifici e roba del genere, i The Farters riescono a pubblicare il loro secondo e, a quanto pare, anche ultimo disco Roghers alla meta' di Settembre 2009: 9 pezzi di schitarrate piu' o meno punk rock questa volta registrate decentemente.
Rispetto al precedente album, Roghers e' leggermente piu' tendente al pop punk che proprio al punk rock.
Nulla da dire ne' sulla registrazione, sulla cui qualita' non ci puo' davvero lamentare, ne' sul booklet, anzi vi diro' che l'ho trovato davvero carino nella sua semplicita' e soprattutto ho trovato belli i testi anche se, come ripetero' fino alla nausea, questo e' un genere che non riesce proprio a prendermi.
Tuttavia, devo ammettere che ho ascoltato punk rock di gran lunga peggiore (e non vorrei infierire, ma alcuni dischi assurdi li ho recensiti anche ultimamente), e' un peccato che i The Farters si siano sciolti anche perche' se avessero continuato, avrebbero potuto anche avere cambiamenti in meglio nel loro stile musicale. Mi spiego meglio: con i testi c'eravamo, con la registrazione anche. L'unica nota stonata in tutto questo e' questa tendenza al pop, un po' troppo leggera per i miei gusti.
Insomma, questo e' un altro album consigliato agli amanti del punk rock o del pop punk. Dubito fortemente che a i seguaci di generi diversi possa piacere.
Dovendolo recensire io stessa, ho provato ad essere piu' imparziale possibile, ma se avessi letto la recensione di qualcun altro sullo stesso cd, non so se l'avrei scaricato.
Ora, mentre inizio le altre due recensioni che mi restano, lascio a voi la scelta di scaricare o no...buon divertimento per chiunque apprezzi questo genere, chi non lo ama, ne stia alla larga.
REN

.SCARICA IL CD.

.NOTA.
Potete acquistare il cd contattando direttente i Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .
Prezzo: 10 euro (spedizioni incluse).

.CONTATTI.
Home Page: http://www.thefarters.com
MySpace: http://www.myspace.com/thefartersitaly
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.