Immagini

Prossimi Concerti

No current events.

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Army Of Angry Youth - [2008] Nobody Moves Nobody Gets Hurt
Army Of Angry Youth - [2008] Nobody Moves Nobody Gets Hurt Stampa
Recensioni
Scritto da REN   
Venerdì 12 Marzo 2010 08:00
Army Of Angry Youth - [2008] Nobody Moves Nobody Gets Hurt
Army Of Angry Youth - [2008] Nobody Moves Nobody Gets Hurt
01 - State Of Alert
02 - Humanity
03 - Willie Pete
04 - All The Riots All The Blood
05 - Don't Preach To Me
06 - My Therapy
07 - And I Stand Still
08 - Unity
09 - Not Alone
10 - I Refuse

Devo veramente dire che La Spezia, nonostante sia una piccola citta', vanta una scena hardcore che qualcuno definisce discreta, ma che io reputo molto buona a giudicare da quello che sto ascoltando ultimamente. La cittadina, che ha nei Fall Out il suo nome storico, vanta anche altre giovani band emergenti quali Evolution So Far e in questo caso Army Of Angry Youth.
Questi ultimi si son formati nel lontano 2003 con l'intento di formare un gruppo dal sound tipicamente punk hardcore/hardcore old school.
Il risultato, oltre al loro omonimo cd del 2005, e' questo secondo lavoro, chiamato Nobody Moves Nobody Gets Hurt: un cd contenente 10 tracce cantate in inglese, e fin qui nulla di eclatante. Man mano che si procede con l'ascolto, ci si sente crescere dentro un'adrenalina che inizia con la prima canzone, ma che non finisce certo con l'ultima. Semplicemente non finisce. Ascolti il cd fino alla fine, e subito dopo ti viene voglia di riascoltarlo da capo!
Avevo ascoltato anche il primo cd ovviamente, e mi aveva lasciato un'ottima impressione in quanto si trattava del classico punk hardcore ora stop'n'go e ora inarrestabile. il cd attuale e' piu' o meno analogo, in effetti non so dire quale sia il migliore tra i due; l'unica cosa che posso dire e' che spaccano entrambi. Ce ne vuole per farmi dare un giudizio del genere dal momento che la maggior parte delle volte scelgo due alternative: quella di cercare di essere obiettiva (ma risulto lo stesso tirata al massimo) e quella di evidenziare i difetti del gruppo e del suo lavoro, passando per l'insensibile bastarda di turno. Quindi si e' gia' capito cio' che secondo me dovete fare non appena avrete letto questa recensione: scaricare immediatamente e ascoltare. Fosse per me comprerei immediatamente anche il cd, se non fosse per il fatto che abito in culo al mondo e che dovro' ricorrere alla maledetta posta, come al solito.
Il gruppo presenta ottime capacita' nel suono degli strumenti, ma non e' certo soltanto quello il punto di forza dei ragazzi: mi piace tantissimo la voce del cantante, bella potente ma nel contempo perfettamente in armonia con la musica.
Vi risparmiero' menate inutili sulla biografia del gruppo, anche perche' penso che per conoscere sul serio questi ragazzi bisogna ascoltare tutto cio' che hanno da dire. E ne hanno da dire sicuramente un bel po', sia con i testi che con la musica.
E' forse vero che il disco presenta poche innovazioni tecniche rispetto al precedente, ma finche' la band si mantiene su questi livelli, va piu' che bene.
Per ora io e voi che mi leggete ci accontenteremo di cio' che passa il convento (che brutta parola, lo so...vi chiedo umilmente perdono) e non e' detto che sia sempre cattivo, infatti in questo caso non lo e' affatto. Poi in futuro appureremo se il gruppo spaziera' tra l'hardcore e qualche altro genere, o al massimo evolvera' il proprio sound, o magari si cimentera' in nuove sperimentazioni.
Che dire... godiamocelo senza farci troppe pippe mentali: il tempo di criticare c'e' sempre, quello di perdersi nel ritmo di una bella musica trascinante e' raro. Approfittiamone!
REN

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/armyofangryyouth
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.