Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Dogzilla - [2005] Cimbago Neigro
Dogzilla - [2005] Cimbago Neigro Stampa
Recensioni
Scritto da sberla54   
Lunedì 02 Ottobre 2006 14:42
Dogzilla - [2005] Cimbago Neigro
Dogzilla - [2005] Cimbago Neigro
01 - Guarda Lontano
02 - Don Budget
03 - Nebbia
04 - Uomo
05 - Ipocrita
06 - Altra Vita
07 - Guerra Santa
08 - Dogzilla

Non spuntano dal nulla questi Dogzilla.
Nascono nel 2001 in quel di Genova, come tutt'uno con la Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , etichetta no-profit del batterista e della sua compagna che porta avanti l'ammirevole iniziativa di utilizzare il 100% dei propri guadagni per aiutare i 2 canili genovesi nonche' per supportare di volta in volta varie iniziative legate alla liberazione animale.
A detta dello stesso Paolo, il batterista, i Dogzilla "non sono piu' dei ragazzini" ed i 40 anni che si portano sulle spalle gli hanno permesso, o forse gli hanno fatto l'immenso regalo, di sviluppare un loro suono, una loro qualche particolarita'.
Hanno un che di teatrale.
Sin dal primo ascolto me li sono immaginati come colonna sonora del rifacimento moderno di un qualche tragico dramma classico. Non so bene perche'. E' stato un flash nitido. Mi si sono materializzati in testa sipario, maschere, luci, poltroncine ed ampi gesti delle mani.
Sara' forse la voce di Cristian, con quel timbro profondo ed inusuale che marca con forza ogni parola. Sara' forse "Don Budget", la canzone piu' teatrale di tutte, recitata e fiabesca, che sembra il pezzo centrale di un qualche concept album che sviluppi la storia di un ladrone del nostro tempo. O forse la cadenza strana di tutto il disco, un continuo correre e fermarsi e rallentare e ripartire, come a creare un'attesa strana, una suspence da film.
Ad ogni modo questi Dogzilla si lasciano ricordare.
Per loro stessa ammissione ispirati da Crass, Discharge, Ripcord, Conflict e Doom, hanno registrato Cimbago Neigro in un solo giorno, con lo studio portatile di un amico, cercando di immortalare su supporto magnetico anche la rabbia e l'impatto sonoro di un live, riuscendoci per altro egregiamente senza toglier nulla alla qualita' del cd.
Tra gli 8 brani spuntano sicuramente il gia' citato "Don Budget", un monologo terribilmente attuale su come ci si possa comprare l'innocenza, "Uomo", grande brano dai tratti animalisti e fortemente misantropi (perche' ormai e' difficile amare gli animali senza schifare almeno un poco l'umanita'), "Altra Vita", tiratissima canzone su un'esistenza cerebrale in grado di liberarci dagli umani istinti e dai relativi dolori, ed infine "Guerra Santa", altro brano misantropo e critico nei confronti dell'uomo medio, un primitivo barbaro legato ai suoi giocattolini e cieco davanti alla cruda realta' delle cose.
Anche il resto dell'album, dopo qualche attento ascolto, ha molto da raccontare.
Mi sono sentito rappresentato da "Nebbia", che racconta di quella foschia con cui volontariamente ci imbrattiamo i pensieri, di volta in volta e con mezzi differenti, un po' per autodifesa ed un po' per ribellione nei confronti di cio' che vorrebbero che fossimo.
Le restanti "Guarda Lontano", "Ipocrita" e "Dogzilla" (con tanto di ghost track di 30 secondi) sono sicuramente godibilissime, soprattutto se in qualche modo vi rispecchiate in qualcuno dei testi, sempre chiari sin dai primi ascolti.
Allontanandomi per un attimo dal cantato, mi verrebbe da definire il suono dei Dogzilla in particolar modo martellante, con una batteria un po' trash e con un andazzo altalenante, a tratti nervoso (per quel poco che questo potra' significare per voi che mi leggete).
Insomma, un gruppo tutto d'un pezzo del quale spererei di sentire ancora parlare, nonostante l'eta' dei suoi componenti, anche per l'impegno animalista che si porta sulle spalle, sicuramente un qualcosa di singolare.
Voi dateci un ascolto che saranno sicuramente 25 minuti spesi bene.
sberla54

.SCARICA IL CD.

.PER L'ACQUISTO.
Contattate i Dogzilla tramite la Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure ordinate il cd dal catalogo della Annexia.it.

.BIOGRAFIA.
[Tratta dalla lettera inviatami dal batterista Paolo assieme al cd]
I Dogzilla sono nati nel dicembre 2001 da Paolo Priano (batterista) e Paolo Michelotti (basso e voce) e dopo una marea di chitarristi (6 o 7) si sono assestati sulla line-up attuale da circa 3 anni. Hanno suonato nelle situazioni piu' strane ed a dicembre 2005 sono riusciti a pubblicare il loro cd d'esordio.
[...]
I Dogzilla non sono piu' dei ragazzini ed hanno tutti, chi piu' chi meno, 40 anni ed il punk e l'hardcore se lo sono vissuti sulla pelle.
[...]
Parlare di Dogzilla e di 4DogsRecords e' un tutt'uno; l'etichetta e' stata fondata da Paolo Priano e dalla sua compagna Monica nel maggio 2001. E' totalmente indipendente e no-profit. Tutti i guadagni ricavati dalla vendita dei cd vengono utilizzati per l'acquisto di generi di prima necessita' (medicinali, coperte, cibo) per i 2 canili genovesi. Ultimamente la 4DogsRecords sostiene alcune campagne della L.A.V. (per la chiusura dei canili lager), di VitaDaCani (contro l'uccisione indiscriminata dei cani in romania), dell'AIP (contro l'industria della pelliccia) ed aiuta nelle spese processuali alcuni attivisti di associazioni animaliste.

.CONTATTI.
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Etichetta: 4DogsRecords - Vico Indoratori 10, 16121 Genova

.CONDIVIDI.