Nido Di Vespe - [2010] Il Belpaese Attacca: La Cittadinanza Tace Stampa
Recensioni
Scritto da Sghigno   
Venerdì 08 Ottobre 2010 05:00
Nido Di Vespe - [2010] Il Belpaese Attacca: La Cittadinanza Tace
Nido Di Vespe - [2010] Il Belpaese Attacca: La Cittadinanza Tace
01 - Mare Blu
02 - Pelle Morta
03 - Zero
04 - Orgia Dei Porci
05 - Warner Boss
06 - Caronte
07 - M.I.L.F.
08 - Eterna Opposizione

Tornano su queste pagine, a distanza di un anno circa, i Nido Di Vespe, gruppo lucchese che e' composto da Apo (voce), Davide (chitarra), Trucido (basso e cori) e Daniel (batteria e cori), con il nuovo album Il Belpaese Attacca: La Cittadinanza Tace.
Anche questo disco, come il precedente, e' registrato presso il Lupo Studio Records, e infatti la registrazione si mantiene su livelli piu' che buoni. Stavolta i pezzi sono otto e la durata complessiva e' di poco sotto alla ventina di minuti, ogni traccia scorre via e sembra anche piu' breve del suo minutaggio effettivo.
Tocca a "Mare Blu" aprire le danze e, anche se come prima traccia, gia' possiamo ascoltare l'impronta che caratterizzera' l'intero disco. Una voce ruggente presenta una versione purtroppo reale del paese in cui viviamo, un timbro ben scandito e preciso ne puntella ogni strofa, spesso impreziosita da intermezzi tratti da film e coretti.
"Pelle Morta" e' un attacco all'industria e al commercio della pelle animale, costume verso il quale fortunatamente vi e' un sempre maggiore dissenso. Una intro, citazione di un film che non conosco, ci ricorda che l'uomo e' l'unico animale che ne mette altri in gabbia, quanta sacrosanta verita'. Il ritmo subisce spesso variazioni di velocita' e il cantato spazia dal growl a parti ben piu' veloci.
"Zero" si addentra nel tema dell'apparenza, alla quale la nostra societa' da sicuramente un solido primato. Il testo non si caratterizza per eccessiva originalita', anche la parte strumentale risulta a tratti monotona e appiattisce il dinamismo della traccia.
"Orgia Dei Porci" vede la collaborazione hip hop di Adria, elemento che non puo' che dare un taglio diverso rispetto alle precedenti canzoni anche per delle sonorita' tendenti al grind che si fondono con due cantati, uno rappato e veloce mentre l'altro si avvicina a toni growl. Le strofe scivolano via a velocita' estreme, il testo stavolta e' intrigante e ben si amalgama con la musica.
"Warner Boss" devo ammettere che ha un testo divertente, una cena dove gli invitati sono Hitler, Stalin, Mussolini e Berlusconi e ogni tipo di pietanza e' velenosa e causa "dissenteria pesante" e "vomito fecale", e' quel tipo di thrash spensierato che allieta le mie giornate. Intermezzi di Bugs Bunny condiscono l'evento.
"Caronte" ci ricorda il declino globale verso il quale tende l'intero pianeta, la voce vomita fuori il testo con velocita' incalzante, ben supportata da sonorita' thrash e piu' metal del solito.
"M.I.L.F." e' tributo di quaranta secondi circa a tutte quelle "mamme che ci piacerebbe scopare", giusto per darvi una traduzione abbastanza letterale. Chiude la tracklist "Eterna Opposizione", ottava e ultima traccia dell'album. Il pezzo alterna un cantato dalla velocita' regolare ad uno piu' dinamico a volte growl, puntellato da una batteria sempre martellante e precisa. Gli intermezzi velocissimi risultano una buona scelta per rendere il pezzo piu' originale.
Adesso non mi resta che condividere l'opinione di Paolo Merenda, recensore di staypunk.it, il quale ha recensito mesi fa questo disco. A rendere non proprio originale l'offerta musicale del gruppo e' forse proprio la mancanza di un'identita' sonora ben definita, spesso resa ripetitiva da soluzioni strumentali troppo utilizzate.
Sghigno

.SCARICA IL CD.

.VIDEOCLIP.
Nido Di Vespe - M.I.L.F.
Nido Di Vespe - Rambo

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/nidohc
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.