Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Scarlet - [2010] Ep
Scarlet - [2010] Ep Stampa
Recensioni
Scritto da Sfascia Chitarre   
Martedì 12 Ottobre 2010 05:00
Scarlet - [2010] Ep
Scarlet - [2010] Ep
01 - Right To Lose
02 - Worm Of The Mass
03 - I Am Flow
04 - Always Regret
05 - Jean Claude

Sono cinque i brani che compongono l'ultimo lavoro degli Scarlet, la band triestina che dopo aver realizzato una demo uscita nel 2008, ritorna sulla scena con questo nuovo Ep.
Gli Scarlet (Gio - voce, Clara - basso e voce, Nic - chitarra e voce, Tiz - chitarra, IV - batteria) prendono il nome dall'omonima canzone della band punk rock statunitense Strung Out, che ha saputo mescolare negli anni varie influenze musicali diverse fra loro.
Il sound della giovane band si basa su sonorita' hardcore/screamo venate da una forte componente melodica e da soluzioni ritmiche originali e differenti all'interno di ogni brano.
Proseguendo sulla scia del precedente episodio gli Scarlet propongono quattro nuovi pezzi con l'aggiunta di un brano gia' presente nella demo, "I Am Flow". E' evidente la ricerca di un suono piu' complesso e variegato, che mostra una maggiore maturita' nella composizione e nella struttura delle cinque tracce.
Non vi sono introduzioni e divagazioni strumentali, ogni brano parte con decisione spinto dallo screaming del cantante che risulta piu' energico e incisivo rispetto alle prove presenti nella demo del 2008.
Si inizia con "Right To Lose", pezzo strutturato su pause e ripartenze dove la voce del cantante, Gio, si divide tra parti urlate e altre piu' melodiche in una sorta di dialogo retto da un buon lavoro delle chitarre.
La successiva "Worm Of The Mass" nonostante una durata piu' considerevole degli altri pezzi non stanca ma risulta convincente per intensita' e per la capacita' di alternare sfuriate hardcore a melodie introspettive e riflessive.
"I Am Flow" propone uno schema sonoro che mette insieme diversi spunti musicali, ma nonostante una sezione ritmica potente e un cantato buono, il pezzo scorre un po' confuso e le chitarre, soprattutto nel finale, provano discese sonore non proprio ottimali.
La rabbia del gruppo non si fa attendere in "Always Regret" che pero' risulta poco incisiva, reggendosi su una base sonora un po' scarna e acerba, interessante comunque il crescendo che porta alla fine della canzone.
Chiude l'ep la veloce e potente "Jean Claude", le chitarre si fanno impetuose e risultano piu' aggressive, incisivi i cori della bassista Clara che rendono coinvolgente il pezzo per tutta la durata e si fondono con la voce sporca e rabbiosa del cantante. Un bel riff di chitarra porta alla fine del brano che crea sullo sfondo un'atmosfera suggestiva invasa dalle voci urlate del gruppo triestino.
C'e' da dire pero' che a causa di una registrazione non proprio perfetta, spesso il suono della band risulta un po' confuso e i volumi in alcuni tratti sono bassi e poco decisi; anche il cantato spesso non e' chiaro e non viene valorizzato al massimo. Ma l'ep in questione, uscito appunto nel 2010, dopo tre anni dalla formazione della band, e' un chiaro passo avanti rispetto alla demo, tutti i componenti mostrano infatti una maggiore sicurezza e consapevolezza delle proprie capacita'.
Il sound e' in generale piuttosto diverso da altre band che fanno riferimento allo stesso filone musicale, le maggiori influenze si possono sicuramente riscontrare nel melodic hardcore punk, in particolare quello di matrice statunitense.
In definitiva un discreto album che mostra le buone capacita' della band che dovra' pero' fare molto di piu', per ritagliarsi un posto nell'universo musicale del punk hardcore nostrano.
Certo spesso il suono risulta un po' acerbo, il basso risulta molto poco incisivo e spesso inesistente, ma le potenzialita' ci sono e sara' importante migliorare le melodie e rendere il sound piu' forte ed coinvolgente.
Sfascia Chitarre

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/iscarlet
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.