Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Sexsaints - [2010] Parents
Sexsaints - [2010] Parents Stampa
Recensioni
Scritto da Fagio   
Lunedì 08 Novembre 2010 06:00
Sexsaints - [2010] Parents
Sexsaints - [2010] Parents
01 - Lies
02 - Hate'em All
03 - Fuck Fashion
04 - Against Straight Edge
05 - Fool's City
06 - Parents
07 - No Politic
08 - I'll Never Be A Cop
09 - Work

Dopo anni di scaricamenti selvaggi da questo sito, mi accingo a passare dall'altro lato della barricata e partire a fare un po' di recensioni.
Mi sembrava piu' che giusto dare il mio contributo a questa inestimabile fonte di musica che permette ai gruppi, che escono direttamente dalle fogne, di potersi far sentire senza bisogno di raccomandazioni o altre cagate.
Al mio sverginamento mi arriva fra le mani un demo/album dei Sexsaints intitolato Parents. Giovane band di Roma formata nel 2007 da Stevo (basso e voce), Bobby (chitarra e voce), JJ (batteria e voce), che si descrive come "tre froci che invece di ammazzarsi di seghe si divertono a suonare un po' di sano punk hardcore...scherzo ci ammazziamo anche di seghe", ed effettivamente le mie informazioni su di loro sono queste: seghe e hardcore.
Le tracce sono 9 tutte cantante in inglese e tutte non oltre il minuto di durata. Si tratta quindi di 6 minuti di hardcore fatto alla vecchia maniera come piace a me. Ascoltando il disco sembra di essere catapultati nelle tipiche atmosfere anni '80 d'oltre oceano, per le sonorita', le distorsioni ma soprattutto le registrazioni probabilmente eseguite con mezzi di fortuna.
Il disco parte subito deciso e le 9 sfuriate si susseguono una dopo l'altra senza esclusione di colpi e senza indugi. I testi ricadono sulle tematiche piu' classiche: odio, politica, sbirri e moda. Probabilmente sotto questo aspetto ci si sarebbe aspettato di piu', vista l'eccessiva ripetitivita' ricorrente nel cantato.
Le canzoni che convincono di piu' sono "Hate'em All" e "No Politic" per la rabbia che entra decisa nell'ascoltatore.
Nonostante la registrazione casereccia ed i ricorrenti sbalzi di volume dei rispettivi strumenti che si sovrastano l'uno con l'altro, il disco piace.
Se vuoi spendere 6 minuti nella maniera giusta e non hai l'orecchio troppo raffinato questo e' il momento ideale.
Sfortunatamente la band si e' sciolta e probabilmente non avremo mai modo di vedere l'evolversi (o l'involversi) di questo trio.
Prendete e scaricatene tutti.
Fagio

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/sexsaints

.CONDIVIDI.