Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Unaware - [2010] Escape From Gaia
Unaware - [2010] Escape From Gaia Stampa
Recensioni
Scritto da hyena01   
Venerdì 03 Dicembre 2010 06:00
Unaware - [2010] Escape From Gaia
Unaware - [2010] Escape From Gaia
01 - The Law Of Attraction
02 - Leeches
03 - The Opposite Side
04 - Diorama
05 - Escape From Gaia

Proveniente da Pescara, la band di quest'oggi, gli Unaware, con il loro Ep Escape From Gaia, sono un buon esempio di post-hardcore suonato alla italo maniera, che poco ha da invidiare alle band fautrici di questo genere del resto del globo; chitarroni metallici, voce spessa, sentimento e profondita' nella lirica e molta molta passione, palesemente sprigionata, ad una velocita' travolgente, nel risultato complessivo che ne esce dal miscuglio di questi ingredienti.
Sin dalla prima "The Law Of Attraction" le chitarre pungenti e la voce gutturale ma allo stesso tempo caratterizzata da un urlato, tutto sommato, in alcuni punti soprattutto, alquanto naturale, sofferto oserei dire, sono all'ordine del lavoro.
Abbiamo parecchi stop'n'go, momenti di stasi ed altri intensamente strutturati, i primi di flemma, i secondi d'improvvisa velocita'; l'imperativo e' uno solo: potenza. Ma anche una forte vena di pesantezza, ruvidezza; malignita' (esterna) che sprigiona, in inaspettata antitesi, dolore (interno..). Una roba veramente forte, non c'e' che dire; altamente comunicativa, questo e' certo.
E pensare che ai primi ascolti mi sembrava qualcosa di gia' sentito, che non mi trasmetteva molto, in sincerita'. Ma ce ne vogliono almeno 4 o 5 di ascolti per iniziare ad apprezzarli quanto meritano, ed a trovarne l'originalita' delle soluzioni nell'arrangiamento, nella voce, nei suoni di chitarra. Certo d'influenze se ne sentono molte, ma il buon mix tra questo e quell'altro rendono il prodotto unico e non scontatamente gia' trito e ritrito.
Da "Diorama" finendo con "Escape From Gaia", le ultime due track, si aggiunge alla miscela un tocco melodico esternato negli arpeggi di chitarra, il che non guasta, anzi: le note che si susseguono rincorrendosi velocemente donano al complesso un aspetto trasognante e piu' cauto, spensierato rispetto alle ambientazioni cupe ed oscure che li precedono, cosi' facendo pero' non rallentano il ritmo e, anzi, lo accelerano, per poi riconsegnare la melodia allo sfondo precedente, cioe' quello tetro. La voce, pero', si mantiene in entrambi i casi, anche se opposti, sulla stessa tonalita' e rimane comunque stentorea, senza lasciarsi andare anch'essa a variazioni melodiche. Cio' accade in particolar modo con l'omonima "Escape From Gaia", che e', appunto, per via di queste continue variazioni tra melodico e roccioso, in un altalenante stato di negativita' e positivita', tenebre e luce, inquietudine e sereno.
In conclusione direi che questo primo Ep come lavoro embrionale non e' per niente male, c'e' solo da attendere l'uscita dell'album per intero.
hyena01

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Home Page: http://unawareband.tumblr.com/
MySpace: http://www.myspace.com/unaware07
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.