Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Cattivo Sangue - [2010] United
Cattivo Sangue - [2010] United Stampa
Recensioni
Scritto da REN   
Mercoledì 08 Dicembre 2010 06:00
Cattivo Sangue - [2010] United
Cattivo Sangue - [2010] United
01 - Skin E Punk
02 - Resistenza
03 - Occhi Bendati
04 - Skinhead
05 - United
06 - Cinque Giorni

Ritornata ancora una volta da un'altra citta' dopo ben due settimane, tra vento e pioggia maledetti, con lavoro arretrato (tanto per cambiare) e gente che bestemmiava per capire che fine avevo fatto.
Si torna a casa e ci si rimette al lavoro. Si accende il pc e si apre lo zip dei gia' a me piuttosto noti Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. contenente un nuovo disco uscito quest'anno, dal titolo United.
Il gruppo in questione nasce nel 2007 a Molfetta (Ba) dalla precedente esperienza degli Scellerant, con un cambio di formazione e l'introduzione di Giacomo (batteria) e Leonardo (basso), al fianco di Domenico (chitarra) e Ignazio (voce), accumunati dall'attitudine punk e dalla passione per la musica street punk/Oi! grezza e diretta senza mezzi termini, nel contesto della realta' barese spesso ignorante e xenofoba con una scena antagonista ormai quasi totalmente assopita, priva di spazi e di un vero e proprio movimento.
Dopo un anno di prove, nel 2008, iniziano a suonare dal vivo in diverse citta' pugliesi tra cui Molfetta, Lecce, Taranto, Crispiano, e nello stesso anno partecipano anche all'Ao! The Festival 2008 a Roma.
Passato il 2009, che li vede impegnati in altri concerti, nel Maggio del 2010 producono appunto il primo demo-cd United contenente sei tracce di puro Molfetta-Oi! con l'obiettivo di cantare e suonare antifascismo.
Bene. Dopo tanto tempo passato a recensire quasi esclusivamente punk hardcore, non seguivo piu' tanto assiduamente questo genere come un bel po' di tempo fa, ma tornare di tanto in tanto a riascoltare qualcosa proveniente da fronti diversi fa sempre piacere. I pezzi sono veloci e ritmati e di certo non annoieranno chi andra' ad ascoltare: al contrario, e' gia' la terza volta in una giornata che IO mi ascolto il disco.
Come sempre, da un po' di tempo a questa parte, mi tocca recensire lavori di cui posso tranquillamente consigliare l'ascolto ai visitatori di Punk4Free. Contrariamente a cio' che alcuni di voi avranno potuto pensare di me, detesto dover sconsigliare un prodotto (a meno che non faccia veramente cagare) alla gente in generale.
L'attitudine c'e', l'antifascismo anche, quanto ne volete. La rabbia e l'energia pure. Si tratta di uno di quei gruppi che faresti volentieri venire a suonare nella tua citta', tanto per intenderci: serieta' e bravura a livello strumentale accompagnati dall'abilita' nel coinvolgere il pubblico sono sempre richieste. Ed oltre a tutto questo, e' sempre apprezzabile il coraggio con cui alcuni gruppi si fanno valere all'interno delle loro realta', dei loro spazi che si conquistano con l'impegno e col sudore: non ritengo affatto facile emergere da una citta' chiusa e dalla scena semi-insesistente e silenziosa, e lo dico perche' allo stesso modo, Napoli lo e' stata per circa quindici anni.
Le cose possono pero' cambiare, migliorare o perlomeno rendere piu' sopportabile una realta' fino a quel momento insostenibile: l'impegno, la perseveranza, la tenacia e la resistenza rappresentano la guida perfetta per il cammino di qualsiasi gruppo, Oi! e non.
Scaricate questo demo-cd e, cosa piu' importante, diffondetene i contenuti.
REN

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.