Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Minkions - [2009] Stop Thinking Start Drinking
Minkions - [2009] Stop Thinking Start Drinking Stampa
Recensioni
Scritto da Fagio   
Venerdì 17 Dicembre 2010 06:00
Minkions - [2009] Stop Thinking Start Drinking
Minkions - [2009] Stop Thinking Start Drinking
01 - Stop Thinking Start Drinking
02 - Imbecile's Underground
03 - Self Destruction
04 - Shitman
05 - Hell Beer
06 - Headfist
07 - Green Shit
08 - Society Cancer
09 - N.D.F.P.
10 - Cut My Dick
11 - Let's Skate
12 - Alcoholic Aggression
13 - Doubtful Provenance
14 - Minkions

Appena si riprendono i sensi ancora ubriachi, la Domenica e' giorno di recensioni. Per tutti gli amanti del thrash, un po' di Venezia un po' di Padova mi giungono tra le mani i Minkions.
Attivi gia' da un bel po' di anni non hanno bisogno di presentazioni, in particolar modo in questo periodo dove e' facile vederli suonare al fianco di grandissimi gruppi come Cripple Bastards o Wehrmacht.
Il loro disco si intitola Stop Thinking Start Drinking e direi che si sposa a pennello con l'indole del gruppo, ed e' composto da 14 canzoni tutte da un minuto e mezzo o poco piu'. Tutte cantate rigorosamente in inglese come la scuola thrash impone.
Le registrazioni sono di buonissima fattura e le esecuzioni sono altrettanto buone e infatti i miei timpani non sono per niente abituati a questo lusso. Fila via liscio dall'inizio alla fine e appare parecchio coerente sia per tematiche sia per sonorita' del genere.
Si parte con un intro dove si sentono le voci dei peggiori esseri presenti sulla faccia della terra con la colonna sonora de Il Padrino. In molte tracce vengono proposti inizi tratti da scene di film come vuole la tradizione che sottolinea ancora di piu' la goliardia dei componenti, che non si trattengono in nessuna canzone e mostrano di avere i coglioni quadrati, la competenza nei singoli strumenti non si puo' negare. Bandiera di questo album e' di sicuro "Alcoholic Aggression".
Di certo rappresentano una validissima risposta italiana alla seconda giovinezza che il thrash sta vivendo permettendo di buttarsi in questo genere senza per forza aspettare il gruppone dall'estero che viene una volta ogni tre anni. L'unica nota negativa potrebbe essere la monotonia delle canzoni che pero' non appare grazie alle numerose variazioni presenti nelle tracce.
Un disco che ogni buon thrasher dovrebbe avere.
Prendere e scaricatene tutti.
Fagio

.SCARICA IL CD.

.VIDEOCLIP.
Minkions - Alcoholic Aggression (Live At Chemnitz)

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/minkions

.CONDIVIDI.