Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Rise Above Dead - [2010] Human Disintegration
Rise Above Dead - [2010] Human Disintegration Stampa
Recensioni
Scritto da chrisplakkaggiohc   
Lunedì 25 Aprile 2011 05:00
Rise Above Dead - [2010] Human Disintegration
Rise Above Dead - [2010] Human Disintegration
01 - Raven's Call Of Revenge
02 - Persecuting The Samaritan
03 - Existence
04 - Scattered And Forgotten

Come definire la musica dei Rise Above Dead? I primi termini che mi vengono in mente sono: post-crust-dark-hc-sludge con echi metallici, tutto suonato con tempi lenti.
I cinque milanesi ci offrono un 12" Ep in vinile (con aggiunta di uno sticker, toppa e il download digitale del loro lavoro), con annesso un artwork tetro, disegnata da Justin Bartlett.
Quattro canzoni ben riuscite, si inizia con "Raven's Call Of Revenge", forse la canzone piu' hardcoreggiante del lotto, lo stile mi porta alla mente molto gli Integrity, specialmente la partenza con le rullate che accompagnano il riff portante, poi tipico tempo hc con tanto di raddoppio per poi essere spezzato da uno stacchetto sludge, la canzone andra' avanti cosi' per oltre 2 minuti.
Si passa a "Persecuting The Sammaritan", la struttura e' simile alla precedente, a parte per l'intro diverso e per la lentezza del brano, stesso stacchetto sludge con contorni di arpeggi, poi viene tutto interrotto da un pezzo doom e si ricomincia da capo. Devo dire che questa track mi da molto un senso di sofferenza.
Arriviamo alla terza canzone "Extistence", secondo me la migliore dell'Ep, si inizia tutti insieme, middle tempo per quasi tutta la durata della canzone, qui la fanno da padrona le chitarre ben armonizzate, oscure ma melodiche allo stesso tempo che riescono a mettere in risalto il cantato angosciante. Da quasi meta' canzone si rallentano notevolmente i tempi fino al termine della canzone, questa mi da' molto il senso dei norvegesi The Spectacle.
In conclusione c'e' "Scattered And Forgotten", la piu' lunga in termini di durata (oltre 4 minuti), e la piu' melanconica e disperata, rumore in sottofondo ed un riff lento e distorto che sembra quasi un arpeggio, come fosse la calma prima della tempesta...ed in fatti sara' cosi', tutto si blocca, un voce squarcia il silenzio e si parte subito con il tempo hc, intramezzo quasi sperimentale per spezzare la ferocia, da li' in poi regnera' lo sludge fino in fondo.
Tirando le dovute somme, L'ep e' ben prodotto, soprattutto se pensiamo che e' il loro primo lavoro, idem per il songwritting, atmosfere cupe e pesanti, bei testi, le canzoni riescono a trasportare l'ascoltatore in un viaggio oscuro.
Consiglio vivamente questo gruppo agli amanti del genere, specialmente a chi ascolta gruppi come Tragedy, From Ashes Rise, Ekkaia, Integrity e a chi piace scoprire nuove sonorita' e bands. Dimenticavo, ammiro anche la scelta della stampa su formato in vinile.
chrisplakkaggiohc

.ASCOLTA MP3.

.PER L'ACQUISTO.
Potete acquistare il vinile direttamente dallo store dei Rise Above Dead.
Prezzo: 8 euro.

.VIDEOCLIP.
Rise Above Dead - Scattered And Forgotten

.CONTATTI.
Home Page: http://www.riseabovedead.com
MySpace: http://www.myspace.com/riseabovedead
Blog: http://riseabovedead.blogspot.com
Last.fm http://lastfm.it/music/Rise+Above+Dead
Facebook: http://www.facebook.com/riseabovedead
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.