Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Disintegrate You Bastard - [2006] Disintegrate You Bastard
Disintegrate You Bastard - [2006] Disintegrate You Bastard Stampa
Recensioni
Scritto da left   
Mercoledì 13 Dicembre 2006 18:41
Disintegrate You Bastard - [2006] Disintegrate You Bastard
Disintegrate You Bastard - [2006] Disintegrate You Bastard
01. Tempesta Di Rabbia
02. Dedicata Ai Miei Amici Zombie
03. L'Unica Soluzione
04. Disastro Nucleare
05. D.Y.B.
06. PD
07. Violenzo
08. Il Papa Mannaro
09. Io Sono L'Anticristo
10. Stonk!
11. Parole In Pasto Ai Lupi
12. Il Dolore E' In Agguato
13. Il Funerale (Di Gesu' Bambino)

Non avrei mai creduto che thepancscio' mi potesse consigliare qualcosa che mi piacesse. Ebbene, credeteci o no, e' successo.
Alura, c'e da dire che non so praticamente nulla ne' dei membri ne' della band, vabbe..
Faccio partire il cd di questi quattro padovani e gia' c'e' una cosa che colpisce immediatamente, e nella mezzoretta seguente: la voce fantastica. Non e' il solito pirla che non essendo in grado di cantare fa la voce rauca e urla (e poi non si capisce mai un cazzo), per niente, questo canta praticamente in clean. E non preoccupatevi, non e' per niente moscia la voce, anzi, il tizio ci da dentro con una certa rabbia senza perdersi in fronzoli inutili.
Un altro punto fondamentale di tutto il cd e' la musica, un mix tra un trita note alla Slayer e una potenza hardcore alla Raised Fist. Tutto senza concessioni; niente parti acustiche, intermezzi emo, intro tamarre, nulla di tutto cio'. Piuttosto particine grind e qualche assolo thrash qua e' la, ben inseriti in mezzo a tutto lo smitragliamento hardcore.
Un altra cosa che colpisce e' la qualita' della registrazione, evidentemente i membri hanno gia' una certa esperienza, perche' di dischi autoprodotti di questo livello non mi sembra ne escano molti, strumenti ben equilibrati, suono pulito..etc.
I testi delle canzoni si svolgono in un fiume abbastanza continuo dei soliti argomenti trattati nei soliti modi, con un po' di sprazzi di genialita' come ne "Il Papa Mannaro", pezzo che tralaltro finisce con un "liberooo e selvaggioooo" assai Wretchediano, e la perla "Stonk!". Per non parlare ovviamente della canzone-inno "Il Funerale (di gesu' bambino)" che termina con il magico coro:
"E le chitarre suoneranno a festa per la lieta novella / E scorreranno fiumi di vino / Per il funerale di gesu' bambino!"
Ovviamente non mancano un paio di ghost-track ubriaco-demenziali di buon livello ("maddonna beduinaaaaaa")
Che altro dire, un cd che merita ALMENO di essere scaricato da #punk4free, se non addirittura acquistato.
asd.
left

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Home Page: http://www.dyb.it/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.