To The Embers - [2010] Endless, Obstinate Stampa
Recensioni
Scritto da Another Thrasher Night   
Lunedì 25 Luglio 2011 05:00
To The Embers - [2010] Endless, Obstinate
To The Embers - [2010] Endless, Obstinate
01 - Intro
02 - Portraits
03 - The Walk
04 - Pieces
05 - To Understand
06 - My Heart Will Shine
07 - Crowns
08 - Heroon
09 - The Wolf's Hour
10 - Face The Truth
11 - Untitled

Da alcuni membri dei Lights Up!, un buon gruppo hardcore/metalcore milanese, nascono questi To The Embers, che, come si puo' immaginare senza troppa fantasia, fanno metalcore.
Un buon metalcore, pero'!
Prendendo ovviamente spunto dalla sempreverde scena americana, i To The Embers tentano di emulare (perche' ormai inventare qualcosa di totalmente originale nel metalcore e', diciamocelo, impossibile) i gruppi piu' legati a generi come l'hardcore old school e l'hardcore melodico.
Chi se intende un minimo di questo tipo di musica avra' capito subito chi sono i capisaldi dei To The Embers: The Ghost Inside. E quindi via libera ad un metalcore in cui prevalgono le parti veloci e abbastanza scevro di breakdown (per quanto il genere lo permetta), in cui non si perde mai il senso della melodia, tenuta in piedi solo da basso e chitarra, mai dalla voce, perennemente in scream e con poche sporadiche gang vocals.
La lunghezza dei pezzi rappresenta l'influenza di questo gruppo da parte dell'hardcore classico, arrivando raramente a toccare la soglia dei 3 minuti, tant'e' che il disco, per la media del genere, dura abbastanza poco.
Buona l'idea di piazzare una specie di pausa ("To Understand") a meta' del disco, che pone un momento di calma all'interno di un disco molto potente e scatenato e che funge anche da intro alla migliore fra le tracce di questo platter (e anche la piu' veloce e hardcore), "My Heart Will Shine". Certo, il titolo di questo pezzo potrebbe far benissimo pensare ad una ballata, ma se lo ascoltate (e mi raccomando, fatelo!) aspettatevi tutt'altro!
Di questo disco mi sono piaciuti in particolare i testi, con quella vena un po' malinconica e triste e con quell'istinto quasi (ho detto quasi) poetico (vabbe', adesso sto un tantino esagerando, pero', sono comunque buoni testi, lontani dai cliche del "riempio il posto e dopo spacco tutto" del metalcore piu' cafone).
I pezzi, pieni di groove, sono buoni ma un tantino dispersivi alla lunga e sono penalizzati da una produzione non molto potente, anche se abbastanza pulita.
Come gia detto i The Ghost Inside italiani.
Another Thrasher Night

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/totheembers
Facebook: http://www.facebook.com/pages/TO-THE-EMBERS/133794339977463
Bandcamp: http://totheembers.bandcamp.com/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.