Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni GPL - [2011] GPL Ep
GPL - [2011] GPL Ep Stampa
Recensioni
Scritto da fabio HC   
Mercoledì 18 Gennaio 2012 05:00
GPL - [2011] GPL Ep
GPL - [2011] GPL Ep
01 - Stalker#1
02 - Youth Is A Fever
03 - Blankets And Crowns
04 - The Beta Wave
05 - Into The Rabbit Hole
06 - Secret
07 - Sandglass
08 - Stalker#2

Altro giro, altra recensione. Oggi abbiamo a che fare con una band che propone hardcore melodico di strana fattura, delle volte molto piacevole, delle volte veramente accantonabile.
Sto parlando dei GPL, band nata nel 1999 in quel di Vigevano e che appare per la prima volta su queste sporche e rozze pagine.
Otto pezzi - ma realmente sei togliendo intro ed outro - compongono il grosso ep e, come dicevo prima, non brilla totalmente per bellezza. Ma andiamo con ordine.
Appena parte "Youth Is A Fever" ci immergiamo in un bel hc molto melodico, ma grintoso ed incazzato. Bella la voce del cantante, non troppo tagliente ma capace di farti incazzare ancor piu' della batteria che qua picchia giu' di brutto.
La seconda traccia pero' inizia veramente male, stile arpeggiato anni '70 depressive, per poi riprendere la linea molto melodica del gruppo, con tratti lenti da colonna sonora dei vecchi Tony Hawk Pro Skater della play station (ve li ricordate?). Bella pero' l'intensita' emotiva che ci butta la combo, molto sentita.
"The Beta Wave" ricalca la sonorita' precedente ma con piu' attitudine, soprattutto dal punto di vista chitarristico. Ma non mi interessa molto questa famosa attitudine, dato che i testi rivolti alla gioventu' (che del resto non riesco a capire dato la mancanza degli stessi nell'ep) sono in inglese e non mi ispirano un cazzo.
Mi odierete per questa mia maggior dedizione all'hardcore italiano in tutto e per tutto, ma adoro questo genere grazie ai primi gruppi che senti' come Sbrokko Atipico e Gioventu' Bruciata, e questi non rispecchieranno mai quel tipo di sonorita' cruda, anche se e' sempre hardcore.
Con questo non voglio dire che facciano schifo stile Before Death, anzi, qualche traccia l'ho apprezzata abbastanza.
A chi piace tanto l'hc melodico potra' trovare certamente appagamento da questi ragazzi di Vigevano, che comunque hanno tutte le carte in regola per regalare ottime sensazioni sia su disco che in sede live. Oi!
fabio HC

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/gplhc
RevervNation: http://www.reverbnation.com/gplhc
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.