Immagini

Necessito HC

Porrozine - Thrashing All Around (Fanzine Distro Label DIY)

Italian Thrash Attack - For Those About To Thrash

Tanto Di Cappello Records

IoPogo - Headbang Yourself

Spremiti Le Meningi

Born To Be Grind

Gang Green

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Articoli Recensioni Minoranza Di Uno - [2011] A Ritmo Dell'Inganno
Minoranza Di Uno - [2011] A Ritmo Dell'Inganno Stampa
Recensioni
Scritto da Pierkna   
Mercoledì 22 Febbraio 2012 06:00
Minoranza Di Uno - [2011] A Ritmo Dell'Inganno
Minoranza Di Uno - [2011] A Ritmo Dell'Inganno
01 - Prometeo
02 - Due + Due = Cinque
03 - Canzone N. 3
04 - Camus Is My Copilot

"La mia solitudine e' la minoranza di uno: il difetto, lo sbaglio, l'errore ripetuto".
"Punx H.C. dal profondo nord-est.
finito il tempo di ombre stupefacenti...
per chi e' consapevole basta solo un accenno,
per gli indifferenti la mera conoscenza e' inutile."


Dopo aver scoperto troppo tardi gli Spacciatori Di Musica Stupefacente e il Teatro Delle Ombre, e non essermi successo niente (prova evidente dell'inesistenza di dio), ho pensato bene di non lasciarmi sfuggire la fenice nata dalle loro ceneri.
Minoranza Di Uno (Sandro - voce, Pawel - basso e voce, Frisko e Stefano - chitarra e Beppe - batteria) gruppo che con la sua nascita unisce i sentieri di due premier bend friulane, portabandiera di quel panc italico doc che solamente noi, razza eletta, possiamo apprezzare a pieno.
Sulla migliore tradizione cantautorale accacci' italica che son stati i Kina, Inzirli e i due precedentemente citati gruppi si innestano anche questi Minoranza, rispolverando la rabbia che c'e' nella poesia. Quattro pezzi per circa 7 minuti e mezzo in cui le liriche e lo scheletro compositivo si legano assieme in un abbraccio imprescindibile.
Il vento nei riffs della chitarra sospinge "lacrime come zattere in questo naufragio" mentre parole come "un flebile batto d'ali" verranno sussurrate il giorno in cui ci riprenderemo il cielo.
A Ritmo Dell'Inganno eterno, vuoti burattini della nostra stessa vita, grotteschi attori in un palcoscenico che gronda sangue d'orato.
Poesie che vanno assaporate lentamente, per carpirne la profondita' e le citazioni, ma anche solo per essere gustate musicalmente.
2+2=5 quando la realta' nega se stessa nel falso, prigionieri di immagini costruite, piu' che individui d'esperienza.
In un mondo in cui l'accettazione dell'esistente e' interiorizzato fin dalla nascita, gelidi ingranaggi di un congegno di morte e dolore.
Scintille in un buio sempre piu' pesto, messaggere di un dolore per la vita che ha radici ancora fonde.
Quando la poesia e' ancora azione.
Pierkna

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Home Page: http://minoranzadiuno.noblogs.org/
MySpace: http://www.myspace.com/minoranzadiuno
Facebook: http://www.facebook.com/pages/minoranza-di-uno/190594627644857
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna