Immagini

Prossimi Concerti

No current events.

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Esalazione - [2011] Lobotomizzato
Esalazione - [2011] Lobotomizzato Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Lunedì 12 Marzo 2012 05:00
Esalazione - [2011] Lobotomizzato
Esalazione - [2011] Lobotomizzato
01 - Sotto La Mano Del Popolo
02 - Agonia
03 - Igenico
04 - Lobotomizzato
05 - Stato D'Emergenza
06 - Consuma
07 - Fratello D'Italia
08 - Tutela
09 - Utopia
10 - Bruceremo Le Chiese

Ritornano dopo quattro anni dalla precendente demo i genovesi, con annesso infiltrato sardo, Esalazione.
Li avevamo lasciati con quel dischetto hardcore con attitudine stradaiola e testi diretti e li ritroviamo pressocche' uguali.
In realta' qualche piccolo cambiamento nel risultato finale del lavoro si sente ma piu' sul versante della registrazione e della tecnica che dei contenuti
Il consolidato quartetto (Ale-voce, Matteo-chitarra, Simo-basso e Gian-batteria) infatti continua a proporre quel punk hardcore dalle velocita' non tiratissime e contaminato, in larga misura, da classico street punk Oi! soprattutto per quanto riguarda tematiche e liriche di stampo chiaramente anarcopunk, queste ultime forse il vero punto di forza della band. Questa volta la registrazione dei pezzi appare perfetta e come nella demo son ben nove, visto che il pezzo finale "Bruceremo Le Chiese" e' un noto canto popolare anarchico ed anticlericale. Inusuale e creativo il packing, infatti se a primo impatto sembra di avere tra le mani un classico 7" all'apertura troviamo un normalissimo cd, con tanto di solchi vinilici, ed un bel foglio A3 con testi da un lato e grafica di copertina dall'altro.
Ma passiamo ai contenuti musicali dell'album Lobotomizzato. Apre le danze "Sotto La Mano Del Popolo" traccia dalla partenza velocissima rispetto alle abitudini del gruppo, per il primo minuto la voce sembra rincorrere la parte strumentale ma, per fortuna, quel che rimane attenua leggermente l'esecuzione ed il tutto si fa maggiormente gradire, anche perche' si regge su liriche essenziali ma aggressive.
"Rabbia e furore" non fan parte solo del testo di "Agonia" ma e' anche quello che esprime il pezzo sotto tutti i punti di vista, la chicca probabilmente sta nel girone di basso senza nulla togliere agli assoli di chitarra. "Igenico" spinge sull'attitudine stradaiola del quartetto risultando una potente ed incazzata canzone che punta tutto sulla sezione ritmica e liriche dirette.
La titletrack alza e non di poco l'asticella qualitativa dell'album: maggiore rapidita' d'esecuzione e schiumante rabbia che, senza tanti giri di parole, martella dalle fondamenta la nostra societa', la piu' breve del lotto ma non per questo la meno intensa. "Stato D'Emergenza" si scaglia contro la crescente militarizzazione che gli stati democratici piano piano stan imponendo. Intuibili le tematiche di "Consuma" che, a parte le piu' che condivisibili parole usate, si connota per gli ottimi cambi di tempo. Accanto a parti veloci e martellanti con voce urlata troviam momenti piu' ritmati dove la voce diventa parlata, altro pezzo che si contraddistingue con "Lobotomizzato".
"Fratello D'Italia" e' una rivisitazione dell'inno di Mameli, non tanto musicalmente ma per il testo che si discosta dall'originale quel tanto che basta per scaglirsi contro nazionalisti e/o fascisti. Tipicamente Oi!
Chiusura affidata a "Tutela", contro lo sfruttamento dei lavoratori, e "Utopia" pezzo che ho piu' apprezzato dell'intero lavoro e non soltanto per l'intro e outro presi da Berlinguer Ti Voglio Bene. Un inno anarchico musicalmente riuscitissimo, di certo merita piu' di un ascolto da parte di tutti.
Nel complesso questo Lobotomizzato conferma quanto di buono fatto dagli Esalazione gia' nella demo, non proporranno nulla di nuovo e originale ma il quartetto ha le idee chiare e le sa esprimere con la giusta cattiveria. Promossi senza indugi!
Joel

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/esalazionegenova
Facebook: http://www.facebook.com/pages/Esalazione/136418566430180
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.