Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Uprising - [2011] Welcome Back To Reality
Uprising - [2011] Welcome Back To Reality Stampa
Recensioni
Scritto da REN   
Mercoledì 07 Marzo 2012 05:00
Uprising - [2011] Welcome Back To Reality
Uprising - [2011] Welcome Back To Reality
01 - Sons Of Aliens
02 - Blood And Sweat
03 - Political Laws
04 - To Get Hurt
05 - Revenge
06 - Victim In Jail
07 - Without Respect
08 - Bad Awakening

Rieccomi finalmente qui dopo un bel po' di mesetti, pronta ad offrirvi la recensione di un bel disco. Bello per mia e vostra fortuna: io l'ho apprezzato tanto, e voi avrete un download in piu', un prodotto che merita, col quale sballare.
La band in questione, bresciana, si chiama Uprising e il disco che mi accingo a presentarvi e' il loro primo album ufficiale, dal titolo Welcome Back Ro Reality.
L'album e' composto da otto pezzi cantati in inglese, ognuno dei quali e' caratterizzato da un sound bello potente e da sfumature prevalentemente riconducibili all'hardcore newyorkese di Madball ed Agnostic Front.
I ragazzi ci hanno messo un bel po' per formare la loro line-up ufficiale, ma soprattutto per capire quale fosse la giusta armonia per poter suonare insieme. Non a caso, gli Uprising danno il via alla loro passione e alla loro attitudine a fine 2007, portando a termine le loro prime due demo. Si impegnano tanto come e' giusto che sia, ma si rendono conto di non poter continuare a lavorare serenamente e con lo spirito giusto, finche' non troveranno un po' di serenita': infatti, dopo vari cambi di line-up che impedivano al gruppo di esprimere con tranquillita' le loro sensazioni attraverso la musica, i nostri trovano finalmente (dopo ben tre anni, ossia nel 2010) la loro formazione stabile.
La line-up attuale e' composta da Mirko alla voce (l'unico membro rimasto dalle due prime formazioni), Daniele alla batteria, Marsel alla chitarra e Giorgio al basso. Sin dalla prima esibizione insieme, i ragazzi si sono resi conto dell'affiatamento tra di loro ed hanno cosi' deciso di continuare a fare progetti insieme. A Giugno del 2011, infatti, partoriscono il disco sopracitato.
Avevo gia' precedentemente ascoltato alcuni pezzi dal loro myspace e li avevo apprezzati, in quanto le band cui il gruppo fa riferimento incontrano piacevolmente i miei gusti. Ascoltare questo cd e recensirne la musica e' stato appunto per me un vero piacere. I ragazzi dimostrano competenza nell'uso degli strumenti, e sono capaci di coinvolgerti sin da subito. E' quando ascolto dischi del genere che rimpiango di non aver mai avuto l'occasione di vedere dal vivo il suddetto gruppo: dal primo pezzo, sono capaci di catapultarti con la mente sotto un palco a pogare selvaggiamente al ritmo della loro potenza.
Si tratta sicuramente di un ottimo lavoro e soprattutto della prova che la band ha cercato a lungo di trovare un equilibrio per potersi dedicare alla propria passione, che c'e' riuscita ed ora la sta condividendo con me e con voialtri, e sara' cosi' anche negli anni a venire. Tra le band che hanno condiviso il palco con gli Uprising, vi sono gli Straight Opposition (altrettanto meritevoli), De-Crew, Spleen Flipper, Nashwuah e tanti altri.
Ci tengo infine a chiudere questo mio monologo scusandomi col gruppo se ho rimandato la recensione a causa dei miei innumerevoli e tediosi impegni e augurando loro un enorme in bocca al lupo. Continuate cosi'!
Per quanto riguarda invece voi adorabili francazzisti, non vi resta che fare click col cursore sul bannerino del download. Detto cio', mi accingo a passare ad altro, con la speranza di apprezzarlo in egual modo. Buon ascolto!
REN

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/uprisinghcxbs
Facebook: http://www.facebook.com/pages/UprisingHC/171561339538291
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.