Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni L'Ondes - [2011] Cinesi
L'Ondes - [2011] Cinesi Stampa
Recensioni
Scritto da fabio HC   
Sabato 17 Marzo 2012 05:00
L'Ondes - [2011] Cinesi
L'Ondes - [2011] Cinesi
01 - Tre Sorelle
02 - Birra Yo Te Quiero
03 - Scioglie (Per Il Mio Bene)
04 - Soldi Non Ne Ho (Ma Sono In Banana)
05 - Piccolo Amore (Ricchi E Poveri Cover)
06 - Uno Come Te
07 - Quel Giorno Nuovo
08 - Serenita'
09 - Cosa Vuoi Urlare

Eccoci tornati con L'Ondes, gruppetto ska gia' passato su p4f grazie al loro primo demo. Ma per chi non se lo ricorda faro' un po' di storia.
Gli otto ragazzi in questione (tantini eh?!) sorgono dalle ceneri dei Dolceuchessina, gruppo modenese con una lunga esperienza nel fare ska di buon livello e soprattutto abituato alle performance live, particolare molto importante per questo genere cazzutissimo.
Anche in questo "Cinesi", primo vero album full-length della band, lo ska gia' presentato suona davvero bene, influenzato non troppo dal punk rock anche se l'impronta dei Derozer e' molto marcata.
I dieci brani targati 2011 scorrono lisci come l'olio, facendo divertire rude boys e non, e facendo anche ballare gia' dal primo ascolto grazie alle trombe e tromboni stra-veloci che spadroneggiano nel sound dei modenesi. Ma gli inserimenti a chitarra spaccaossa non mancano di certo, come si sente in "Scioglie (Per Il Mio Bene)"; qua la chitarra in apertura sfonda il muro del metal con ottimi riffs profondi.
Quasi tutti i pezzi sono da ricordare talmente prendono e divertono l'ascoltatore, ma cito per la loro particolarita' "Birra Yo Te Quiero", la sopracitata "Scioglie (Per Il Mio Bene)", "Serenita'" e "Cosa Vuoi Urlare".
La prima e' fantastica, puro ska sbronzo con un testo semplice e demenziale che spopolerebbe alla innumerevoli feste della birra che ci sono in Italia. Unica pecca discutibile e' la scelta di usare come chiusura della song l'arpeggio di "Don't Cry" dei Guns N' Roses. Inconfondibile cari miei.
"Scioglie (Per Il Mio Bene)" attacca molto, grazie alla voce stilosa che trascina per tutta la durata dei quasi quattro minuti piu' e piu' volte. "Serenita'" e' il brano piu' punk rock della fatica dei modenesi, dove la chitarra dai bassi metal conferisce la profondita' gia' espletata sopra al sound, e congiunta alla batteria regala un finale da brividi.
I testi parlano delle loro esperienze, e sono delle volte importanti e delle volte demenziali come in "Soldi Non Ne Ho". Lo ska e' questo daltronde, non si prende troppo sul serio e regala ottimi momenti di sfogo. Ricordo anche la cover di "Piccolo Amore" dei Ricchi E Poveri presente nel lavoro. Abbastanza strana direi come cover.
In conclusione si puo' dire che questo e' un gran gruppo ska, dall'ottimo suono caldo influenzato dal punk rock e mai banale, con la voglia di spaccare e divertire tutti i rude boys dello stivale. Ma questi sono davvero adatti a tutti, estremisti e non.
E le tre parole alla Bad Manners piu' appropriate per descriverli sono inconfondibilmente This Is Ska. Se le meritano. Oi!
fabio HC

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/gliondes
Facebook: http://www.facebook.com/pages/londes/203907790044
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.