Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Fasto Blasto - [2009] Il Massacro E' Servito
Fasto Blasto - [2009] Il Massacro E' Servito Stampa
Recensioni
Scritto da chrisplakkaggiohc   
Lunedì 14 Maggio 2012 05:00
Fasto Blasto - [2009] Il Massacro E' Servito
Fasto Blasto - [2009] Il Massacro E' Servito
01 - Trucidato Alla Stazione
02 - Il Massacro E' Servito
03 - Dije Der Coffi Zi
04 - Fasto Blasto Crew
05 - Mimmu Totale
06 - Ragadee
07 - La Triste Canzone Blues
08 - L'Allegra Canzone Ska
09 - Cannibal Duck
10 - Santiago
11 - Misirlou (Dick Dale Cover)
12 - Tutte Troie (Cantina 82 Cover)
13 - I Want To Hold Your Head (The Beatles Cover)

Una leggenda metropolitana narra che i Fasto Blasto odino tutto e tutti, sicuramente odieranno anche me, pero' non fa niente.
Sono di Civitavecchia (RM), la band nasce da una costola degli Unborn (death metal) grazie alle due menti malate di un certo El Gringo Veucyfero & Pussy Caliente, gli pseudonimi di questa gente per me è già sinonimo di garanzia.
Ma quello che ci importa veramente lo ritroviamo nel cd che fortunatamente la Malese Death Mutt Rec. ha stampato in 100 fottutissime copie.
I tredici pezzi contenuti in questo dischetto sono brevi, pieni di orgoglio grindcore casereccio, i testi sono quasi tutti in italiano ma tanto no si capisce un cazzo dai grugniti emanati da El Gringo e questo non puo' farmi che piacere, stupenda la titile-track che se non ho sentito male mi sembra la siglia del quiz Il Panzo E' Servito suonato alla velocita' della luce.
Nel frastuono totale i ragazzi hanno avuto la brillante idea di inserire una cover rivisitata dei bronetti inglesi Beatles "I Want To Hold Your Head", naturalmente la versione caciarona dei Fasto e' migliore anche perche' hanno storpiato l'ultima parola (nell'originale e' Hand) e penso anche il testo.
Poi abbiamo altre due covers; "Tutte Toie" dei Cantina 82 che non conosco ma gia' il titolo mi basta per farmela piacere, inoltre la partenza della batteria macinatrice e col doppio pedale e' gustosa, i cori sono devastanti e la canzone sembra essere stata ispirata notevolmente dai Napalm Death. L'altra trattasi di "Misirlou" di Dick Dale, forse il nome non vi dira' granche' come del resto a me, pero' sono sicuro che la riconoscerete al volo, fa parte della colonna sonora di Pulp Fiction ed e' eseguita in maniera discreta senza esagerare troppo sulla velocita', quindi potrete muovere le vostre belle gambette.
Vabbe' anche nel resto del lavoro gli spunti dei Napalm si sentono parecchio e visto che la musica estrema e' per gente estrema, fatevi avanti alfieri del chaos piu' totale e sfoggiate in alto i vostri vessilli di guerra!
chrisplakkaggiohc

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/fastoblasto
Facebook: http://www.facebook.com/pages/Fasto-Blasto/126549250747442

.CONDIVIDI.