Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Disfunzione - [2006] Demo
Disfunzione - [2006] Demo Stampa
Recensioni
Scritto da Ebbreo88   
Mercoledì 23 Maggio 2007 20:25
Disfunzione - [2006] Demo
Disfunzione - [2006] Demo
01 - Bastardo Esaltato
02 - Noi Siamo La Fine
03 - Valori Assoluti - Suicidio Di Massa
04 - Non Ho Bisogno
05 - Non Sono Come Voi
06 - Alimenta La Paura
07 - La Tua Vita Non Conta Un Cazzo
08 - Incubo Di Guerra

Questi Disfunzione ci propongono otto tracce registrate direttamente in sala prove, squisitamente grezze, squisitamente vive, squisitamente crust.
Il suono e' potente nonostante la registrazione, la chitarra e' cupissima, cosi' come la voce che rieccheggia di echi alla Doom, e il basso e la batteria continuano incessantemente per tutto il corso della demo a cambiare ritmo e a scandire stacchi.
Nonostante la registrazione sia abbastanza grezza, si intravede subito la padronanza degli strumentisti del genere che suonano...lunghi e ben strutturati intro cedono il posto a ritmiche hardcore e subito dopo a ritmiche d-beat, e quest'ultime improvvisamente danno il posto a stacchi piu' lenti e cadenzati.

Questi giovani non disdegnano forti influenze thrashmetal, soprattutto a livello chitarristico (sentite ad esempio "noi siamo la fine" e mi crederete), che amalgamate con il resto del loro suono spesso creano quelle atmosfere tanto care ai vecchi Deviated Instinct e agli Amebix, oppure sferzate di velocita' e grezzezza disruptiane.

Per quanto riguarda i testi nulla di nuovo nelle tematiche, che vengono trattate con discreta originalita'...l'unico che mi ha colpito di piu' e' "alimenta la paura,alimenta il controllo", scagliandosi contro la 'strumentalizzazione dei disastri' a fini repressivi.
E come momenti migliori indico l'apocalittica e cupa "incubo di guerra" dove da parti piu' lente, basta un urlo alla Campus Stermini (sentire per credere la somiglianza) per partire prima verso folli velocita' d-beat e poi fermarsi di nuovo in un incrocio melodico di basso e chitarra dove la voce cavernicola declama con disperazione il testo...veramente suggestivo.

Insomma, forse sono io che quando sento una registrazione del genere e tutta questa genuinita' mi faccio prendere da uno strano appetito, ma questi ragazzi mi hanno impressionato abbastanza bene, sopratutto in quei due-tre pezzi maggiormente originali e riusciti.
Ebbreo88

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/disfunzione
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.