Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Riggetto - [2012] Vite Spezzate
Riggetto - [2012] Vite Spezzate Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Lunedì 03 Dicembre 2012 05:00
Riggetto - [2012] Vite Spezzate
Riggetto - [2012] Vite Spezzate
01 - Intro
02 - Il Loro Obiettivo
03 - Quando Finira'
04 - Vite Spezzate
05 - Benefattori
06 - Autonomo
07 - Stato Sociale
08 - Figlio Di Papa'
09 - Italiani

I molisani Riggetto si riaffacciano su queste paginette e ci scagliano contro un altro disco dopo circa quattro anni dal loro omonimo debutto.
In questo lungo lasso di tempo pero' non son stati con le mani in mano ed i risultati si notato su molteplici frangenti. Partendo da una registrazione ottima rispetto al primo disco, forse il punto nolente del passato.
Passando da una crescita ben marcata nella tecnica strumentale, probabilmente scaturita anche dalla nuova line-up piu' stabile e ridotta a tre (con Marco-voce e chitarra, Andrea-basso e Tiziano-batteria).
Fino ad arrivare a una stesura dei testi ed un cantato piu' incisivi ma senza perdere quella carica di rabbia e istintivita' del passato.
Le 9 tracce che compongono Vite Spezzate sono connotate da sonorita' punk hc incalzanti e ben immerse nelle tematiche affrontate, esaltano il malessere dei Riggetto verso la societa' in cui vivono, pezzi carichi di odio e genuinita' veicolati da testi semplici e diretti.
Dopo il breve intro musicale apre le danze un bel giro di basso in "Il Loro Obiettivo", traccia connotata da una corposa sezione ritmica che si rivelera' caratteristica propria del terzetto molisano e da un urlato grezzo e carico d'odio, non mancano nemmeno sfoggi contenuti della chitarra ben inseriti per chiudere con gradualita' il pezzo.
Si prosegue con i 40" di "Quando Finira'" che, sulla falsa riga del precedente, continua a martellare con tematiche contro il sistema e l'oppressione sulle nostre vite; l'omicidio di stato tramite la mano dei cani da guardia dei padroni e' il tema centrale di "Vite Spezzate", canzone piu' riflessiva e ritmata nella prima meta' per poi esplodere in un'incontrollabile rabbia nella seconda parte, finale che si fa apprezzare certamente di piu'.
"Beneffattori" appare un po' troppo sporca e confusa ma, immediatamente, si risale sui livelli iniziali con "Autonomo", "Stato Sociale" e "Figlio Di Papa'" una tripletta incalzante e carica di rancore verso le istituzioni e materialita'.
Chiude "Italiani" un jingle di derisione verso il Cavaliere che funge da outro dell'album.
Vite Spezzate e' un disco schietto e sincero e per questo di facile ascolto, sicuramente un grosso miglioramento da parte dei Riggetto rispetto al precedente lavoro, non sara' nulla di nuovo nel panorama hardcore ma gioca bene le proprie carte riprendendo quanto la piu' becera e incazzata vecchia scuola ha saputo insegnare. Avanti cosi'!
Joel

.SCARICA MP3.

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/riggetto
Facebook: http://www.facebook.com/pages/Riggetto/257601210982801
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.