Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Taste The Floor - [2006] Rules Possibilities
Taste The Floor - [2006] Rules Possibilities Stampa
Recensioni
Scritto da neverstop85   
Domenica 03 Giugno 2007 18:06
Taste The Floor - [2006] Rules Possibilities
Taste The Floor - [2006] Rules Possibilities
01 - Broken Mind
02 - My Right
03 - Evidence
04 - Altra Droga
05 - Favourite

I Taste The Floor nascono nel 2003 in quel di roma.
Dopo un inizio fatto di cover e ricerca di una formazione stabile, i baldi giovini si lasciano trasportare da tendenze piu' hc riuscendo dopo qualche mese a produrre un demo di sette canzoni chiamato "Red Room Days".
Dopo questa prima fatica i Taste The Floor partecipano ai primi live soprattutto nella citta' eterna dove cominciano a farsi conoscere per un sound compatto, aggressivo e una buona tecnica compositiva.
Si arriva cosi' alla primavera del 2006, periodo nel quale esce la seconda fatica di questi ragazzi, chiamata "Rules/opportunities".
Produzione che comprende cinque tracce, quattro in inglese ed una italiano, furiose e aggressive, tipiche della scena hc di oltreoceano.
La prima traccia e' "Broken Mind".
Sicuramente un buon inizio caratterizzato da velocita' e compattezza, anche se mi ricorda qualche pezzo di una famosa hc band americana che va sotto il nome di "Strike Anywhere".
Non che sia un male, visto anche che non posso sapere se questi ragazzi conoscano il gruppo statunitense, pero' la canzone sembra pescata da un loro album.
Passiamo a "My Right".
Si continua sempre sulla falsa riga della traccia precedente, anche se in questa c'e' un leggero cambio di rotta, con un qualcosa piu' vicino a gruppi della scena romana, ad esempio Strenght Approach; nulla di eccezionale anche perche'a roma questo tipo di canzoni ormai sono praticamente fatte da tutti e magari una maggiore dose di originalita' non sarebbe guastata.
Arriviamo a "Evidence", altra canzone veloce e compatta.
Purtroppo non riesce ad esaltarmi, soprattutto per quei tentativi di melodicita' del cantante, non molto riusciti.
E' il momento dell'unica canzone in italiano di tutto il disco: "Altra Droga".
A suo favore ha il cantato in italiano ed il fatto che riesce a rimanere impressa nelle menti di chi l'ascolta.
Sicuramente la migliore prova di "Rules/opportunities".
"Favourite" e' l'ultima traccia, conclusione acettabile ma non esaltante.
"Rules/opportunities" non rimarra' sicuramente una pietra miliare di questo genere soprattutto perche' risulta essere poco incisivo e, molte volte, poco ispirato da idee proprie.
Ho osservato il gruppo all'ultimo "Questa e' Roma, mica..." ed in quell'occasione, anche per problemi di sound, non mi avevano elettrizzato.
Su cd il risultato rimane inalterato.
Speriamo che continuando a suonare questi ragazzi riescano ad avere maggiore personalizzazione, anche perche' la scena romana e' fitta di gruppi che fanno questo genere e la battaglia per non cadere nell'anonimato e' difficile.
Good Luck Kids.
Neverstop85

.SCARICA IL CD.

.PER L'ACQUISTO.
Contattate il gruppo all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONTATTI.
Home Page: http://www.tastethefloor.com/
MySpace: http://www.myspace.com/tastethefloor
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.