Immagini

Prossimi Concerti

Necessito HC

Porrozine - Thrashing All Around (Fanzine Distro Label DIY)

Italian Thrash Attack - For Those About To Thrash

Tanto Di Cappello Records

IoPogo - Headbang Yourself

Spremiti Le Meningi

Born To Be Grind

Gang Green

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Top 100 Joomla

Clicca qui per votare
www.joomla.it
Home Articoli Recensioni Turn Against - [2012] Morte Accidentale
Turn Against - [2012] Morte Accidentale Stampa
Recensioni
Scritto da Nana   
Lunedì 11 Febbraio 2013 07:00
Turn Against - [2012] Morte Accidentale
Turn Against - [2012] Morte Accidentale
01 - Intro
02 - Come Un'Onda
03 - Botulino
04 - I Can't Accept
05 - Una Cosa Non Sai Te
06 - Thrill Intense
07 - Morte Accidentale
08 - Il Gioco Dei Potenti
09 - Vita Da Riempire
10 - Corrispondenza Equivoca

Nonostante sia un inizio un po' brusco, prima di scrivere qualunque cosa mi sembra corretto dirvi che io ho cantato per un certo periodo con i Turn Against, ergo lasciatemi passare qualche nostalgico sentimentalismo dovuto all'affetto che la nebbiosa Comacchio ha lasciato dentro me.
L'eta' media della band e' davvero bassa: basti pensare a Matteo, uno dei cantanti, che a soli 18 anni possiede una voce che ci si aspetterebbe appartenere a un cantante grind di 180 kg (fortunatamente il piccolino della band e' in uno stato eccellente di pesoforma).
Di passi avanti rispetto al demo Sempre Fregati ne sono stati fatti tanti. In primo luogo e' stata affinata la tecnica compositiva e strumentale; difatti in Morte Accidentale la cura per gli stacchi e la ritmica sono piu' evidenti, senza contare l'uso notevole di cori, cosi' da trasformare taluni pezzi dell'album in veri e propri inni. E' il caso de "L'Onda Sullo Scoglio", in cui appare la partecipazione del Profeta (Claudio, cantante dei Lyon Estates).
Dopo l'intro, che prende la forma di una sorta di haka con cui il gruppo evoca la carica per affrontare con lo spirito giusto i brani successivi, esplode in un giro di accordi veloci e spietati la seconda traccia del dico, ossia "L'Onda Sullo Scoglio". Le voci si alternato in un sapiente gioco di botta e risposta, mentre il ritornello si avvicina, colorandosi di note piu' melodiche, i cori prendono il possesso della canzone. Si parla del vero spirito hc, di cosa significhi fare qualcosa non per puro tornaconto personale, ma solo per passione; ci si sofferma su quanto sia difficile riuscire ad essere coerenti con se stessi ogni giorno. Si affronta anche la tematica della lotta al potere e della repressione del corrente sistema governativo, argomenti che spiccano in "Morte Accidentale", brano che da il titolo all'album. Questo pezzo credo che sia uno dei migliori: si tratta di old school sporcato con frammenti di modernita', mentre la chitarra intona una marcia nostalgica, a ricordo di chi ha avuto il coraggio di sacrificare la propria vita per combattere il sistema di repressione.
I Turn Against han saputo ben conciliare le loro radici vecchia scuola, con le influenze proveniente dall'hardcore piu' moderno, senza mai scadere nel banale. E' interessante l'intro di "Thrill Intense" in cui si alternano le due voci ai cori, che sembrano ribaltare ogni schema in maniera davvero innovativa. Credo che l'unica pecca dei miei cari ragazzi sia quella di doversi affinare leggermente sulle liriche, ma questa e' un capacita' che non solo si acquista con gli anni, ma anche con le esperienze di cui la vita si fa carico; in ogni caso, i Turn Against sono gia' a buon punto con il lavoro.
Scaricatevi e accattatevi il disco. Direttamente dai lidi ferraresi vi colpiscono a chitarrate sui denti, con grinta e voglia di crescere. Promettono bene e spero che continuino ad seguire la loro strada, facendo sempre meglio.
Dovrei aver finito! Cos'altro dire? Ah si, che il testo dell'outro l'ho scritto io.
Ci si becca nei soliti postacci gente. Ossequi disagio!
Nana

.SCARICA IL CD.

.VIDEOCLIP.
Turn Against - Una Cosa Non Sai Te

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/turnagainst
Facebook: http://www.facebook.com/pages/Turn-against/159732460737824
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna