Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Alfatec - [2006] Shouts From The Cradle
Alfatec - [2006] Shouts From The Cradle Stampa
Recensioni
Scritto da neverstop85   
Lunedì 11 Giugno 2007 23:25
Alfatec - [2006] Shouts From The Cradle
Alfatec - [2006] Shouts From The Cradle
01 - Fashion Way
02 - Incredible Greed
03 - Without Sense
04 - Lord Of Sewer
05 - Punk A Bestia Go Home
06 - Real Bastard
07 - Dead's Revenge

Hc di quello vecchia scuola, per questi 4 fiorentini che ci propongono sette feroci canzoni in questa loro produzione chiamata Shouts From The Cradle.
Musica che prende a piene mani da quell'hc di oltre oceano che infiammava le notti e che ha fatto storia.
Rabbia e aggressitivita', sono le costanti portate avanti per tutte le tracce che compongono questo album del 2006, con grande attitudine ma purtroppo decisamente monotematico.
Infatti ascoltandolo si sente che questi ragazzi ne sanno di cose sul genere che fanno, tutti i dogmi sono al loro posto, ma quello che manca e' una dose massiccia di fantasia.
E poi ragazzi una canzone in italiano ce la potevate regalare!
Tutte le canzoni infatti sono in lingua inglese e anche questo toglie un certo gusto nell'ascoltarle.
Andando a scandagliare la produzione, sicuramente si nota come essa sia di altissima qualita', infatti sotto questo aspetto c'e' sicuramente da dire che e' una delle migliori di quelle che ho recensito.
Tutti gli strumenti sono al loro posto, volumi e qualita' otttime e la voce riesce ad essere "ascoltabile" anche da un ascoltatore alle prime armi cosa che non capita molto spesso.
Punti di forza sono sicuramente le tracce numero uno, due e cinque, rispettivamente "Fashion Way", "Incredible Greed" e "Punk A Bestia Go Home".
L'openin track e' quella che ci introduce al sound di questo gruppo toscano, veloce compatto e aggressivito.
Qualita' assolutamente non trascurabili, ma purtroppo quello che si va a scoprire continuando nell'ascolto e' che piu' o meno, tutte le tracce sono uguali.
"Incredible Greed" e' la migliore delle sette, gran belle schitarrate e stop and go di livello davvero buono.
L'ultima che andremo a recensire e' "Punk A Bestia Go Home".
Sara' anche per via del titolo, che condivido pienamente, ma la canzone comunque e' apprezzabile.
Il mio personalissimo parere mi porta a dire che la produzione non mi esalta piu' di tanto.
Monotematico e completamente cantato in inglese sono due dei pilastri su cui baso la mia critica.
Le basi ci sono e sono ottime, ma spero vivamente che il gruppo riesca a trovare una maggiore personalizzazione nel momento della composizione, anche percè se in sette canzoni il tutto mi risulta monotono in una produzione con un numero superiore di tracce...
Anche per voi...good luck kids.
Neverstop85

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Blog: http://www.alfatec.splinder.com
MySpace: http://www.myspace.com/alfatec
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.