Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Deretanos - [2005] Via D'Estinzione
Deretanos - [2005] Via D'Estinzione Stampa
Recensioni
Scritto da josecuervo   
Lunedì 18 Giugno 2007 16:48
Deretanos - [2005] Via D'Estinzione
Deretanos - [2005] Via D'Estinzione
01 - Maniaco
02 - Contro Ogni Autorita'
03 - Wreck Irak
04 - Io Odio MTV
05 - Messo In Conto
06 - Truzzi Di Tutto Il Mondo Unitevi Cosi' Bastera' Una Sola Bomba

Quando m'hanno mandato sta' demo ed ho visto l'orrenda copertina e la foto sul retro (ancor piu' orrenda se possibile) ho pensato : -Chissa' che schifio di musica faranno sti' brutti ceffi!-
Ed effettivamente ad un primo ascolto m'han fatto cagare. Alcuni mesi dopo ho deciso di darli un'altra possibilita', anche perche' ho scoperto che una cassa delle due che ho attaccate al pc non funziona (!) e mi sono reso conto di come possano essere sbagliate le prime impressioni e di come una brutta grafica possa creare dei pregiudizi.
Con questo non voglio dire che "Via D'Estinzione" sia un capolavoro pero' si nota che i 4 che l'hanno creato si sono sbattuti x farlo, ottenendo cosi' un buon suono generale. Inoltre miscelano stili differenti di punk con un risultato molte volte originale. Infatti se da una parte si nota l'influenza di gente come Offspring, Punkreas o Nofx e delle loro melodie, dall'altra ci sono spunti trash o comunque di un hardcore piu' crudo. E' anche vero che nelle parti piu' rapide diventano abbastanza monotoni, soprattutto per colpa della voce che diventa mono-tono e della batteria che non esce dal classico ritmo tupa-tupa.
La prima traccia probabilmente e' una delle migliori, molto oscura e con un assolo di chitarra molto trash che gli calza a pennello. La seconda degna di nota e' "Wreck Irak" grazie soprattutto agli stacchi di chitarra fra una sfuriata e l'altra ed al finale piu' classicamente punk rock. La seguente pure e' una bella canzone, forse la migliore del disco, con una voce urlata e melodica allo stesso tempo e dei cori potenti. Il resto e' ripetersi, ma in ogni caso e' sempre meglio giudicare per se stessi, quindi ascoltatevelo e mi farete sapere.
JoseCuervo

.SCARICA IL CD.

.NOTA.
Sul sito ufficiale e' scaricabile anche il vecchio cd "Fumata Nera" e sono disponibili anche tutti i testi

.BIOGRAFIA.
I Deretanos nascono nell'estate del 2001 a Manduria, il "paese del Primitivo", provincia di Taranto, Puglia, nord-Africa, dall'incontro di due amici che iniziavano allora a suonare assieme, Marco C. (chitarra) e Marco S. (basso), con Alessandro (voce-chitarra).
I tre manifestano subito l'intenzione di suonare punk-hardcore, scegliendo di cantare in italiano per essere quanto piu' possibile comprensibili e quindi fastidiosi anche attraverso i testi. Nei fatti del settembre di quell'anno i tre, eta' media 16 anni, vedono il segno premonitore che consacra la formazione del gruppo. Decidono di chiamarsi Deretanos, un po' per l'assonanza con il nome del gruppo punto di contatto dei gusti musicali dei tre, i Ramones, un po' per irridere tutti quelli che cercano un nome che abbia chissa' quale significato, scegliendone proprio uno che non ha alcun senso.
Per lo piu' autodidatti, iniziano la ricerca di un batterista che alla fine trovano in Rael, elemento polivalente (cantante/chitarrista/bassista/batterista senza batteria), distintivo della nascente (grazie ai Deretanos stessi) scena punk manduriana, e tra alti e bassi si esibiscono per la prima volta nell'aprile del 2002 in un indimenticabile concerto, proponendo cover di Ramones (Blitzkrieg Bop, Today Your Love Tomorrow The World, ecc...), NoFx (Drugs Are Good) e Agnostic Front (Gotta Go). Dopo un secondo concerto nella villa del paese, i tre decidono di cambiare batterista, non potendo continuare con Rael che non possedendo una batteria poneva dei seri problemi ad ogni prova/concerto, facendo entrare nel gruppo Pietro.
Il 2002 va avanti così tra concerti a feste di amici o al liceo e vede la scrittura dei primi pezzi con testi in italiano, musicalmente tirati e con un cantato stonato/gridato; pezzi che saranno registrati nel settembre 2003 nel primo demo "Fumata Nera" contenente le canzoni "Contro Ogni Autorita'", "Wreck Irak", "Truzzi di Tutto il Mondo Unitevi così Bastera' una Sola Bomba" piu' la cover di Blitzkrieg Bop, distribuito gratuitamente in giro e su internet. In quest'anno l'attivita' concertistica si fa piu' frequente con concerti nel circondario e a Taranto.
Sul finire dell'anno iniziano i primi problemi per il crescente assenteismo di Alessandro il quale sembra non interessarsi piu' al gruppo, che subisce una pausa nella sua attivita'. Con il nuovo anno, nel 2004 si decide allora per il cambio: con il ritorno di Rael nel gruppo, questa volta come cantante, i Deretanos completano la scrittura di nuovi pezzi e ritornano a suonare, partecipando in estate al 3° South's Cheyenne Festival, organizzato a Manduria dai bikers del posto, in cui arrivano al secondo posto nella competizione per gruppi categoria metal (...proprio così, metal) proponendo 4 pezzi propri nei pochi minuti concessi ad esibizione.
Nell'estate del 2005 registrano quindi "Via d'Estinzione", mini-cd di 6 tracce in cui sono riproposti in una nuova versione i primi 3 pezzi, piu' 3 pezzi che il gruppo suonava gia' da tempo, scelti come quelli piu' completi e che venivano meglio tra i tanti scritti e suonati nel frattempo. Il cd stavolta viene anche stampato e distribuito, oltre ad essere messo in rete.
Dopo la realizzazione di "Via d'Estinzione", l'attivita' dei Deretanos si e' rallentata significativamente fino ad arrestarsi, a causa di quel fenomeno di emigrazione di giovani diplomati verso le universita' del nord che si riscontra nei paesi del sud-italia e che colpisce Marco C e Marco S. I Deretanos, spalmati per l'Italia, possono ritornare al completo giusto per le vacanze. Il gruppo e' quindi in un periodo di transizione/pausa che si prospetta definitivo, al di la' delle rimpatriate estive.

.CONTATTI.
Home Page: http://deretanos.altervista.org/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.