Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni La Grande Industria Del Vuoto - [2012] Odiami Per Sempre
La Grande Industria Del Vuoto - [2012] Odiami Per Sempre Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Lunedì 14 Ottobre 2013 09:00
La Grande Industria Del Vuoto - [2012] Odiami Per Sempre
La Grande Industria Del Vuoto - [2012] Odiami Per Sempre
01 - Operaio
02 - Policantro
03 - Ebbro Di Luna
04 - Tensione
05 - Se Questo E' Un Uomo
06 - Nuvole Da Parati
07 - Sei Tu La Morte
08 - Tutti Pazzi (Negazione Cover)

La Grande Industria Del Vuoto, solo per la scelta del nome questo gruppo merita decisamente un ascolto.
Ascolto che poi convince da subito, la band non va tanto per il sottile fastcore breve e intenso, grezzo e sporco quanto basta ed una voce urlata femminile che aggiunge quel tocco di novita' che non guasta mai.
Insomma un punk hardcore semplice ed immediato come tanto ci piace.
Mi potrei gia' fermare qui consigliandovi l'ascolto ma il mio compito e' ammorbarvi con inutili e superflue parole, che vi potete evitare saltando il leggi tutto.
Il progetto La Grande Industria Del Vuoto nasce tra Torino e Biella nel 2011 dalle ceneri degli Anti-Patici (band passata da queste pagine con Programmati E Controllati) quando il quartetto formato da Giuls (voce), azzA (chitarra), Voveve (basso) e Noise (batteria), orfano di quest'ultima la sostituisce con Azza e, successivamente, aggiungono la seconda chitarra di Nico. Nell'Ottobre del 2012 sfornano il primo album, questo Odiami Per Sempre, totalmente autoprodotto che in nemmeno 10' racchiude sette velocissimi pezzi piu' una cover.
Le sette tracce inedite son brevi e dai ritmi serrati, presente qualche parte piu' riflessiva con rapide ed potenti ripartenze grazie ad una buona prova della batteria sempre presente e le chitarre mai dome. Accattivante la coinvolgente voce di Giuls, che esprime rabbiosamente testi introspettivi, ottimi poi sono gli inserimenti del chitarrista azzA con un potente growl (in "Operaio", "Policantro" e "Nuvole Da Parati") come le parti corali di "Tensione".
Tra il mucchio e' difficile scegliere i migliori pezzi, forse per immediatezza "Policantro", "Ebbro Di Luna" e "Nuvole Da Parati" e per fedelta' all'originale, con un leggero tocco personale, la reinterpretazione di "Tutti Pazzi" che non fa rimpiangere la versione dei Negazione.
Insomma promozione per La Grande Industria Del Vuoto in attesa di un seguito di Odiami Per Sempre ancor piu' interessante. Scaricate!
Joel

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Facebook: http://www.facebook.com/pages/La-Grande-Industria-Del-Vuoto/390958497615734
Bandcamp: http://lagrandeindustriadelvuoto.bandcamp.com/
Last.fm: http://www.lastfm.it/music/La+Grande+Industria+Del+Vuoto
YouTube: http://www.youtube.com/user/LaGrandeIndustria
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.