Immagini

Prossimi Concerti

No current events.

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Miseria - [2007] Miseria
Miseria - [2007] Miseria Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Martedì 28 Agosto 2007 18:08
Miseria - [2007] Miseria
Miseria - [2007] Miseria
01 - La Moderna Schiavitu'
02 - Chi Sara' Il Prossimo
03 - Torture Di Massa
04 - L'Autodistruzione Della Civilta' Occidentale
05 - Massacrati Dal Denaro
06 - Circolo Vizioso
07 - Guerra Preventiva
08 - Punto Di Non Ritorno
09 - La Zona Del Crepuscolo

Dopo le brevi vacanze rieccomi, per la vostra felicita', a scrivere l'ennesima recensione, e per la mia felicita' il gruppo in questione spacca di brutto.
Tra le mani, infatti, mi ritrovo l'omonimo album dei Miseria, gruppo Varesino composto da 4 elementi (nda. per la biografia leggete le zozzerie scritte da Yunior), che dal primo ascolto gia' colpiscono per impatto sonoro, velocita' d'esecuzione e rabbia nelle liriche, con un suono che oscilla tra hc/crust.
L'album e' composto da nove pezzi, che raramente superano i due minuti, e scorrono via senza mai stancare l'ascoltatore, con testi anarcopunk esclusivamente in italiano di chiara e diretta denuncia sociale, evidende sin dai titoli dei brani. Altro importante punto di forza del disco, e' una registrazione ineccepibile, che mette in risalto la capacita' tecnica del gruppo ed un suono qualitativamente ottimo.
I nove brani che si susseguono nel disco si caratterizzano per le ritmiche potenti e precise dettate da una batteria al limite della perfezione, nel quale si inserisce una chitarra pesantissima ma, nonostante la furia esecutiva, questa si connotata da una pulizia del suono che non ha nulla da invidiare a gruppi ben piu' considerati della scena, le sonorita' metal sono anch'esse presenti ma in maniera non eccessiva il che non rende di difficile digeribilita' l'album per i riluttanti del genere.
Il tutto e' condito da un urlato grezzo e di impatto, adattissimo per l'appunto ad un gruppo crust, che soprattutto in "L'Autodistruzione Della Civilta' Occidentale" impressiona e non poco, e che in nessun punto del disco perde alcun colpo.
Estrapolare dal tutto una manciata di titoli da consigliare come miglior traccia e' un'impresa ardua, ma dopo diversi ascolti i pezzi che mi han convinto maggiormente sono "a Moderna Schiavutu'" dalle ritmiche schizofreniche con repentini cambi di velocita' ed ottimi assoli di chitarra; "L'Autodistruzione Della Civilta' Occidentale" velocissima e potentissima resa splendida dalla gia' citata performance del vocalist; "Massacrati Dal Denaro" e "Guerra Preventiva".
Il risultato finale dell'album e' piu' che piacevole, difficilmente mi e' capitato tra le mani, un album di un gruppo pressocche' al primo lavoro sulla lunga distanza, cosi' perfetto sotto ogni punto di vista, si vede che i quattro non han lasciato nulla al caso e che han lavorato sodo per arrivare a simili livelli, ed i risultati sono dalla loro parte.
Un disco da avere assolutamente subito, quindi amanti o non del crust italico, scaricate e giudicate.
Joel

.SCARICA IL CD.

.BIOGRAFIA.
E rieccoci qua con un qualcosa di hc misto a crust.
Direttamente dalla Varese per bene i Miseria.
Il gruppo sa da se' e' giovine, e' sporco, e' hc, e' crust, e' anarcopunk.
Questo basterebbe per sputtanarli a vita ma noi andiamo oltre queste frivolezze e andiamo a presentarvi sti lercioni:
Ago - il miglior amico del Kamp - alla chitarra
Arca - un ragazzo onesto - al basso
Ste - troppo alto - alla batteria
Simo - se vi servono corsi da anarcopunk - alla voce
Saranno molto felici di rivedermi dopo aver letto sta bella presentazione. Comunque continuiamo...il cd e' stato autoprodotto dalla loro etichetta.. ovvero la Calimocho Autoproduzioni...e se avete culo di scorgere questo bel cd in qualche distro noterete che ha l'apparenza di un 7", e invece nella busta c'e' un bel cd autoprodotto, questo e' gia il secondo cd che vedo confezionato in questo modo (vedi Swiissh), e che dire.. vi costa solo 3 euri vedete di non fare i pezzenti e compratelo.. tra l'altro la grafica delle copertine e' stata tutta curata dal mangiatore di Dylan Dog Ago. Vale la pena solo x questo..
Pigliare il cd dalla bancarella...aprire il booklet dando la falsa speranza di comprarlo...guardare l'artwork e poi rimetterlo giu'.
Vabbe'... ho scritto abbastanza...
ThePuNkshOw

.CONTATTI.
Home Page: http://miseriapunx.blogspot.it/
MySpace: http://www.myspace.com/miseriahc
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.