Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Atmosferatu - [2014] Los Temores De Un Hombre Sabio
Atmosferatu - [2014] Los Temores De Un Hombre Sabio Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Lunedì 28 Aprile 2014 09:00
Atmosferatu - [2014] Los Temores De Un Hombre Sabio
Atmosferatu - [2014] Los Temores De Un Hombre Sabio
01 - La Tormenta En El Mar
02 - Una Noche Sin Luna

Approdano su questo lido dalla riva spagnola gli Atmosferatu (nda. la "o" sarebbe con i due puntini sopra, ma per problemi di charset vi dovete accontentare di non averceli) band che dalle primissime note, ad i piu', fara' sorgere qualche domanda visto che non sono sonorita' abitualmente presenti su queste lerce paginette.
Il suono difatti e' davvero impossibile da incasellare in un genere, provando a indicarne le coordinate ci si ritrova dentro il post rock piu' estremo, post metal e post hardcore su tutti, ma anche elementi hardcore, black metal, sludge, industrial e ambient insomma davvero tanta tanta roba.
A prima impressione possono far pensare a gruppi come Fall Of Efrafa o Downfall Of Gaia, solo per fare due nomi, procedendo con l'ascolto pero' le differenze son nette sia perche' svuotati da elementi crust, sia perche' esclusivamente strumentali alternando lunghi momenti melodici e riflessivi ad esplosioni e sfuriate violente.
Gli Atmosferatu nascono come terzetto a Gijon (Hugo - chitarra, Sergio - basso e Javi - batteria) e dopo qualche concerto, tra cui aprendo ad i nostri La Quiete, esordiscono digitalmente con Los Temores De Un Hombre Sabio nel Settembre 2013, impeccabilmente registrato al SinStudios.
Ad Aprile il disco esce in elegantissimo formato tape grazie all'opera dell'italianissima etichetta Direct Cut, un po' come fatto dalla stessa per Exegesis dei Caino. Tape nere single side limitate a 100 copie numerate, con due differenti copertine con numerazione che va da 1 a 50 per ciascuna copertine; le foto dell'artwork sono entrambe di Dario Martinez Rodriguez e se ne apprezza la qualita' soltanto aprendo l'esseziale booklet.
Elegante ed essenziale sono gli oramai naturali aggettivi per descrivere ogni prodotto dell'etichetta del chiodino il tutto, preme sempre rimarcarlo, seguendo tutti i dettami della filosofia do it yourself.
Los Temores De Un Hombre Sabio contiene appena due pezzi, dalla durata epica rispettivamente di 15' e 10' (vi risparmio i secondi), idealmente uniti da un sottile filo conduttore, non solo musicale.
Partenza melodica affidata a "La Tormenta En El Mar", tra parentesi mai titolo fu cosi' evocativo e simbolico, i primi minuti son un crescendo di suoni malinconici e struggenti con ritmi che partono lenti e cadenzati per, piano piano, crescere di intensita'; un presagio quel che si dice "la calma prima della tempesta", col passare di ogni minuto i tre aumentano la violenza nel suonare il proprio strumento ma in modo naturale fino all'inevitabile sterzata dopo il settimo minuto, rispetto all'inizio del pezzo l'evoluzione e' compiuta. Suoni rabbiosi e piu' incalzanti che rievocano la potenza e tutta la violenza del mare, un muro di suono che si scaglia come un'onda inarrestabile grazie alla potenza della chitarra, non si direbbe ma ne usano soltanto una.
Questa e' la parte piu' contaminata dall'hardcore e dal metal che esplode in maniera breve, se circa tre minuti posso esser considerati un lasso di tempo breve, prima che si ristabilisca la calma e la tranquillita', la tempesta e' passata.
Quel che colpisce e' che i cambi di ritmo e l'alternarsi da un genere ad un altro avvengono senza strappi o forzature, in "Una Noche Sin Luna" questa caratterista emerge, se possibile, in maniera piu' netta.
La traccia e' legata alla precedente dal canto delle cicale e si differenzia per un suono cupo, ancora una volta il titolo descrive egregiamente l'ambientazione che gli Atmosferatu vogliono creare: la notte buia che incute allo stesso tempo timore e tranquillita'. E, ancora una volta, ci riescono perfettamente.
Piu' breve e piu' intenso del pezzo di apertura, questo secondo episodio, si fara' maggiormente apprezzare da chi predilige suoni brutali. Seppur per gran parte i tempi son lenti non mancano le accelerazioni vorticose, con melodia di sottofondo dettata dalla chitarra mentre la sezione ritmica martella senza sosta. L'apoteosi si raggiunge con i due minuti finali e la chiusura con stacco violento senza se e senza ma!
Los Temores De Un Hombre Sabio non e' un disco per tutti ma gli Atmosferatu sanno come farsi apprezzare anche ad i meno sensibili verso queste sonorita'. Se e' il vostro caso procuratevi senza tanto indugiare la tape direttamente da Direct Cut che, mai come in questo caso, il supporto fisico e' essenziale.
Joel

.ASCOLTA IL CD.

.CONTATTI.
Facebook: https://www.facebook.com/atmosferatuband
Bandcamp: http://atmosferatu.bandcamp.com/
Etichetta Direct Cut:
Facebook: https://www.facebook.com/pages/Direct-Cut/504720512897457
Bandcamp: http://directcut.bandcamp.com/

.CONDIVIDI.