Immagini

Prossimi Concerti

No current events.

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Chicken Chests - [2007] Demo
Chicken Chests - [2007] Demo Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Martedì 02 Ottobre 2007 23:51
Chicken Chests - [2007] Demo
Chicken Chests - [2007] Demo
01. Alcool
02. Kill The Kelly Family
03. Nonsense
04. Rapporti Anali Canini

Da Milano direttamente nel vostro stereo, un gruppo che fa del punkrock al limite della demenzialita' la propria ragione di vita.
Partendo dal presupposto che questi Chicken Chests appaiono un gruppo un tantino acerbo, sotto diversi punti di vista, passiamo alla recensione vera e propria.

La Demo in questione e' stata sfornata nel 2007, piu' che accettabile la registrazione, propone quatro pezzi con liriche in italiano (nda. anche se il testo della terza traccia appare in un quasi incomprensibile idioma inglese), che trattano temi alquanto stupidi e che ricordano, con la debita distanza chilometrica, un gruppo come gli storici Paolino Paperino Band.
La lineup e' fornata da quattro ragazzotti milanesi: Mezza (voce e chitarra), Marky (chitarra), L'End (basso) e Bliz (batteria); per un'esaustiva bio del gruppo cliccate la pagina della biografia sul sito ufficiale.
L'album si apre con "Alcool" dalla partenza lenta e ritmata, non una canzone che acchiappa facilmente, si salvano il suono del basso ed una voce adatta al genere, per quanto concerne il testo e' abbastanza eloquente.
"Kill the Kelly family", chiaro inno alla violenza, appare molto piu' gradevole della precendente traccia, riff di chitarra azzeccatissimi, ottima sezione ritmica, velocita' piu' sostenute ed un testo che risulta di maggior presa.
La qualita' purtroppo ridiscende con "Nonsense" pezzo insignificante, lento, fin troppo melodico, in poche parole al limite dell'orribile.
Ed eccoci al pezzo di chiusura, anche la perla della demo, "Rapporti anali canini" pezzo divertente, punkrock come dio comanda, batteria che brilla, ed un testo piu' che irriverente.
Nell'insieme una demo non certo che lascia il segno, personalmente non mi e' piaciuta granche', ma la mia incompetenza in fatto musicale e' risaputa, percio' non vi scoraggiate, potrebbe piacervi, quindi scaricate ed insultatemi.
Se anche a voi non garba e vi chiedete per quale cazzo di motivo p4f recensisce certe cose, ricordo come nei libri di storia son citati gli ebbrei per un cazzo di olocausto, figuriamoci se i Chicken Chests non possono passare per questo sito.
Joel

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Home Page: http://www.chickenchests.com
MySpace: http://www.myspace.com/chickenchests
E-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.