Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Raw Power - [2014] Tired And Furious
Raw Power - [2014] Tired And Furious Stampa
Recensioni
Scritto da Punx666   
Lunedì 15 Dicembre 2014 09:00
Raw Power - [2014] Tired And Furious
Raw Power - [2014] Tired And Furious
01 - We're Moving
02 - Don't You Dare Blame Us
03 - Time To Remember
04 - S.L.S.
05 - Things Are Bad
06 - Tired And Furious
07 - Reunions
08 - Sin With Me
09 - Stabbed In The Back
10 - I Won't Let You
11 - What Would You Say
12 - Cancer
13 - You're The Man
14 - Bitch
15 - Falling Down
16 - Enough Is Enough

I Raw Power sono per me il gruppo italiano più importante.
Con Screams From The Gutter ho definitivamente capito che il mio mondo doveva essere l'hardcore. Per molti e' stato cosi'.
Per i Motorhead Ace Of Spades e' stato l'album universale, come "Screams From The Gutter lo e' per gli emiliani.
Eppure entrambe le bands hanno dovuto lottare per riconfermarsi, dopo dischi cosi' fondamentali. I nostri ci sono riusciti, a mio parere, diverse volte.
Durante le loro apparenti due carriere, che possiamo suddividere con l'album Fight, vero e proprio giro di boa per quanto riguarda sonorita' e composizione, li abbiamo visti partorire ottimi album.
Dunque se il primo periodo e' stato quello piu' metal e sperimentale, soprattutto con album come Mine To Kill e Too Tough To Burn, il fantomatico secondo periodo inzia con Reptile House e riprende il discorso iniziato in origine, con il mitico You Are The Victim e ovviamente Screams From The Gutter.
Tired And Furious conferma quindi la volonta' dei quattro emiliani di continuare il percorso portato avanti gia' con Trust Me, Still Screaming e (dopo una lunga pausa per ovvi motivi) Resuscitate.
Entriamo quindi nel vivo dell'album, perche' siamo qui comunque per recensire un disco e non una carriera, sebbene enorme.
Fabio da' sempre grande prova di se'. Marco e' un bassista molto presente, le ritmiche dei pezzi sono forsennate, non ci sono quasi mai mid-tempo. Tommi e' un grande chitarrista: fantasioso, con quel tocco rock che lo contraddistingue dalla massa di chitarristi hardcore. I suoi assoli sono perfette pennellate su una tela d'autore. Mauro spacca il microfono in due, come sempre da tanti anni, e si lascia addirittura andare in alcune linee vocali melodiche. Sentitevi "Things Aare Bad" e "Time To Remember". Questi pezzi contengono influenze quasi punk rock, il secondo in particolare offre schitarrate alla Dead Kennedys.
I pezzi meritevoli sono molti, quasi tutti, al punto che e' difficile definire uno o piu' potenziali singoli. Ottima la traccia "Reunions" anche per la puntina che piazza Mauro sotto il sedere di alcuni compagni di classe.
L'album scorre veloce anche sul lato b: "Stabbed In The Back", la cupa "Cancer" e infine "Enough Is Enough" non fanno che confermare l'ottima forma del quartetto. Dunque, che altro dire?
Cover a cura di Petagno. Il disco esce per Beer City.
Punx666

.VIDEOCLIP.
Raw Power - Tired And Furious

.CONTATTI.
Home Page: http://rawpowerhardcore.com/
Facebook: https://www.facebook.com/pages/Raw-Power/36776807466
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCvUsIcEa9Eo7pafthwqXoNQ
Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Raw_Power_%28gruppo_musicale%29
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.