Immagini

Prossimi Concerti

No current events.

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Mud - [2014] From The Bottom
Mud - [2014] From The Bottom Stampa
Recensioni
Scritto da Marco   
Mercoledì 21 Gennaio 2015 09:00
Mud - [2014] From The Bottom
Mud - [2014] From The Bottom
01 - Destroy This Fucking Place
02 - Another Revenge
03 - No Social Life
04 - Insiders
05 - What I See Sucks (Feat. MarcoNarco)
06 - M.B.M.
07 - Declarations (Feat. Fango Vibratacore)
08 - Liar
09 - La Raje Crew
10 - Do It Yourself

I Mud propongono un mix tra metalcore sulla falsariga di bands quali Hatebreed e Lionheart e 90's metal post Pantera e Sepultura di Chaos A.D., in sostanza un crossover moderno e feroce.
Si tratta del loro terzo lavoro (il primo era pero' un mini) e nel suo genere e' un album competitivo: buona registrazione, chitarrone pompate, buona tecnica e almeno un po' di varieta' (vedi per esempio le accelerazioni in "Another Revenge" e "Declarations" e il cantato in italiano su "Do It Yourself") lo renderanno apprezzabile ad uno spettro abbastanza largo di persone, cioe' coloro che non vedono l'ora di essere travolti da monolitici assalti sonori all'arma bianca di stampo hc-metal moderno. A me la voce sforzata del cantante risulta piuttosto anonima (questo pero' vale in generale per il 90% delle bands su questi lidi sonori) e non penso che andro' in futuro a ripescare questo album - anche se per qualche serie di flessioni sarebbe una buona colonna sonora - perche' dopo diversi ascolti nessun pezzo mi ha veramente colpito, ne' in positivo ne' in negativo.
Per differenziarsi un po' dal marasma metalcore (inteso in senso ampio) consiglierei ai Mud di lavorare sugli assoli, inserendone di piu' e piu' in linea con il pezzo, di puntare su un cantato meno stereotipato e spontaneo e magari su di una registrazione piu' personale.
Non fraintendetemi: il disco ha una ottima registrazione, ma suona come molti altri. Per fare un esempio chiaro, sempre rimanendo nel crossover tra metal e hc, anche se piu' 80's, e percio' a me decisamente piu' congeniale, i Power Trip con Manifest Decimation (2013 - Southern Lord) se ne sono usciti con una produzione del tutto inconsueta per questi tempi, che contribuisce a rendere il loro suono piu' originale e interessante.
Da quanto ho sbirciato su youtube la band di Teramo ha una buona presenza scenica e - come spesso accade in questo genere - dal vivo sembrano essere molto piu' coinvolgenti che non in studio. Se questo From The Bottom non dovesse convincervi del tutto non mancate di dare loro una chance in sede live. Dubito che ne rimarrete delusi.
Marco

.SCARICA MP3.

.CONTATTI.
Facebook: https://www.facebook.com/MuDHC
Bandcamp: http://mudhc.bandcamp.com/
ReverbNation: http://www.reverbnation.com/mud04
Youtube: https://www.youtube.com/user/mAuRoMuD
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.