Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Shellshock - [2013] Cause Of Fucking Mental Death
Shellshock - [2013] Cause Of Fucking Mental Death Stampa
Recensioni
Scritto da :V:   
Mercoledì 15 Aprile 2015 09:00
Shellshock - [2013] Cause Of Fucking Mental Death
Shellshock - [2013] Cause Of Fucking Mental Death
01 - Game Over
02 - Psychopath
03 - 1861
04 - Age Of Rebellion
05 - MK Ultra
06 - Il Tuo Credo
07 - People Of The Pit
08 - Crimine In Divisa
09 - Apostasy

Shellshock, dalla Campania con furore; Cause Of Fucking Mental Death e' il loro album di debutto (fuori per Subversive Revenge DIY Records).
Il quartetto, nato nel 2010, ha subito nel corso del tempo varie defezioni e cambi di formazione; eventi che non sono comunque riusciti a far spegnere il progetto il quale oltre al nucleo fisso formato da Cosimo (Z.A.T.) e Fabrizio (rispettivamente batteria / chitarra) ha visto avvicendarsi tra le sue fila membri di bands quali: Monochromatic System ed Ultimogiro.
Le nove tracce componenti l'album sono un sincero e valido tributo al grindcore confermato soprattutto dal lavoro ritmico della batteria sempre precisa e puntuale nello scandire i tempi piu' che sostenuti dei brani (unica pecca l'eccessivo uso del trigger che appiattisce fin troppo le intenzioni del batterista) unito ad i tanto taglienti quanto serrati riff (di buonissima qualita' e palese ispirazione thrash metal dei gloriosi anni '80 che furono) di chitarra e basso per un impatto sonoro che non potra' lasciarvi indifferenti.
Mi hanno positivamente ricordato gli eterni Napalm Death (anche per l'aspetto politicizzato delle tematiche dei testi del quale troverete piu' avanti), e per consonanze musicali i primi Carcass.
Piu' che degno di nota, l'impegno che definirei senza dubbi militante, con il quale vengono trattate le tematiche delle liriche, purtroppo non sempre all'ordine del giorno come: antipsichiatria, disobbedienza sociale, controllo mentale, brigantaggio e varie forme di resistenza politica e culturale.
Massimo rispetto e supporto per un progetto che anche se non dimostra troppa ricerca in quanto ad originalita' ed innovazione confermando i suoi limiti, ha una sua ragione concreta nel proporre consapevolmente una interpretazione abbastanza personale del genere affrontato (ottima scelta i testi in sia lingua italiana che inglese) riuscendo a guadagnarsi la loro posizione nel grindcore Made In Italy. Avanti cosi'!
:V:

.SCARICA MP3.

.CONTATTI.
Facebook: https://www.facebook.com/ShellShockSubversiveRevenge
ReverbNation: http://www.reverbnation.com/shellshockthrash
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.