Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Plakkaggio HC - [2004] Liar
Plakkaggio HC - [2004] Liar Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Martedì 06 Novembre 2007 00:44
Plakkaggio HC - [2004] Liar
Plakkaggio HC - [2004] Liar
01. Dies Irae (Intro)
02. Greed Way Of Life
03. No Rules
04. Empty Thoughts
05. Our Generation
06. Minds Mediocrity
07. Liar
08. No Way Out Merda

Approdano su p4f con fin troppo ritardo, uno dei gruppi di punta della scena romana, i Plakkaggio HC, con la loro prima demo-autoproduzione d'esordio, che risale al 2004, Liar.
Per dover di cronaca bisogna dire che questo non e' l'unico lavoro del quartetto, infatti nel 2007 il gruppo ha prodotto un altro album, superiore a questa demo, Il Nemico, che si spera debba attendere meno tempo per finire su questo lurido sito.
La band di Colleferro, e' composta da Gabriele (Voce e chitarra), Uras (chitarra, lascia il gruppo dopo la demo) Chris (basso e cori) e Ceci (batteria), in questa demo ci consegnano 7 pezzi di un tiratissimo hardcore anni '80, che trae ispirazione dalla scena americana, miscelato qua e la' con un po' di grind e metal, composta da testi esclusivamente in inglese (nda. nell'album successivo i pezzi sono in italiano apparte tre tacce presenti anche in questo album).
La registrazione, per essere una demo non e' malaccio, anche se ne ho sentite di meglio.
I 13 minuti scarsi di musica si aprono con "Dies Irae" , un intro che lascia spazio alla furia esplosiva di "Greed Way Of Life", batteria martellante, basso corposo come dio comanda, e ottime chitarre specie nell'assolo, il tutto accompagnato da una voce veramente incazzata, basta questo per promuovere la band.
Ma il gruppo ha deciso di stupire fino in fondo, proseguendo senza sosta con "No Rules", pezzo ancora piu' incazzato e veloce del precedente, perla.
"Empty Thoughts", e' un pezzo con sonorita' piu' metal, chitarre pesanti e tecniche, ritmi inizialmente piu' lenti, e nel finale presenta una voce grind, ottimi anche i cori.
Si ritorna su suoni piu' accacci con "Our Generation" poco da dire se non da brividi il lavoro delle chitarre; con "Minds Mediocrity" si riassaporano nuovamente (nda. per l'ultima volta) i suoni vicini al grind-metal, ancor piu' che nella quarta traccia, inizio in sordina per poi esplodere, dopo un assolo di chitarra, con una voce piu' stridula.
L'esplosiva Titletrack, seppur una buona prova, viene oscurata dalla velocissima ed incazzatissima "No Way Out Merda" ritmata perfettamente dalla batteria, che accompagna le due chitarre potentissime.
Poco da aggiugere, se non che questa demo e' un ottimo esordio per i Plakkaggio HC, un suono certo non nuovo, ma eseguito magistralmente.
Scaricate e godetene tutti.
Joel

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Home Page: http://www.plakkaggiohc.splinder.com/
MySpace: http://www.myspace.com/plakkaggiohc
E-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.