Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Cibo - [2005] Appetibile
Cibo - [2005] Appetibile Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Giovedì 15 Novembre 2007 17:56
Cibo - [2005] Appetibile
Cibo - [2005] Appetibile
01 - Intro
02 - Caccia Grossa
03 - Fabrizio Cane Antidroga
04 - Fabrizio Cane Campione
05 - (Emo)Cartella
06 - Croccante Grillo (Parte I)
07 - Croccante Grillo (Parte II)
08 - Legoland
09 - Sire, Il Trono Vacilla
10 - Il Malumore Del Signor Orso

La capitale dell'hardcore italiano e' sempre stata Torino, con i suoi molteplici gruppi negli anni ha creato e dato continuita' a questo genere, una fonte quasi inesauribile di idee per le numerose band italiane.
Proprio da Torino ecco spuntare fuori i Cibo, una band dal suono difficile da descrivere e classificare a parole, un insieme di tre o forse piu' generi, che uniti a liriche particolari, creano sonorita' inedite e genuine.
Quello che mi appresto a presentarvi e' l'esordio discografico dei Cibo, a cui ha fatto seguito un recente album Ignorante (nda. Febbraio '07), e proprio mentre vi scrivo il gruppo e' impegnato nella registrazione di ben 2 split, il primo con i romani Airlines Of Terror e l'altro con i torinesi The Redrum.
Ma ora e' il momento di fare un tuffo nel passato e presentarvi Appetibile...
Questo album, registrato nell'Ottobre del 2004 presso lo Studio H di Gigi The Palma a Torino, viene pubblicato nei primi mesi del 2005. All'epoca i Cibo erano ancora un quintetto, infatti suonava ancora con loro Luca alla chitarra, che ha abbandonato il gruppo per dedicarsi a tempo pieno ai rimpiantissimi Tsunami, oggi sono rimasti Giorgio (voce), Matteo (chitarra), Fede (basso) e Marco (batteria).
Appetibile e' composto da nove tracce piu' relativo intro, il suono e' un insieme di tre generi diversi grind, hardcore e rock'and'roll, ma non vi spaventate non e' la solita cagata per mettersi in mostra, il gruppo miscela questi generi perfettamente, non creando strane sonorita' confuse ed incomprensibili.
Chiariamo subito che il versante grind e' presente in misura contenuta, e quasi esclusivamente nella voce (nda. ottimo sia lo screaming che il growling dello schizzatissimo vocalist), ed in certi spezzoni di chitarra; ben piu' presenti appaiono l'hc e il rock, il primo si incarna specialmente nei suoni della batteria il secondo in molti brani con ritmiche dettate dalla chitarra molto ballabili.
Discorso a parte va fatto per i testi, minimalisti e dal sapore demenziale (nda. le titletrack non lasciano spazio alla fantasia), buona anche la registrazione ed il curato artwork del ciddi'. I quasi 13 minuti dell'album si aprono con "Caccia Grossa", iniziali suoni rock, spezzati da un feroce growl, che fa da apripista a 60" di pura furia e violenza hc, spettacolo allo stato puro.
Stesso discorso per "Fabrizio Cane Antidroga" e la successiva "Fabrizio Cane Campione", la prima dall'introduzione di basso suonata da dio, per poi esplodere, e dove si evidenziano su tutto una serie di growl spacca maroni, la seconda sin da subito martella i timpani, per rallentare solo momentaneamente nel finale. Le restanti tracce si susseguono a ritmi incalzanti senza mai scadere nel banale, velocita', violenza e furia che scivolano via in maniera naturale senza mai pesare per l'ascoltatore. Ottime soprattutto "Legoland", sul piedistallo basso, l'assolino di chitarra ed il solito growl e "Sire, Il Trono Vacilla" dove si evidenzia un'ottimo lavoro strumentale ed affiatamento della giovane band torinese.
Poco da aggiungere se non che i Cibo sin dall'esordio han colpito nel segno, impossibile dire sotto che punto possano migliorare, visto che gia' da questo album appaiono completi. Scaricate e godetene tutti, ed appuntamento, si spera a breve, per la recensione dell'album piu' recente dei Cibo.
Joel

.SCARICA IL CD.

.VIDEOCLIP.
Cibo - Live At Approdo Caronte, Milano

.CONTATTI.
MySpace: http://www.myspace.com/appetibile
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.