Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni SHRED - [2016] Still Hitting The Ground
SHRED - [2016] Still Hitting The Ground Stampa
Recensioni
Scritto da Nene   
Mercoledì 10 Maggio 2017 10:00
SHRED - [2016] Still Hitting The Ground
SHRED - [2016] Still Hitting The Ground
01 - Intro - Skateboarding Is A Crime
02 - Black Hole (The Spaghetto Odissey)
03 - It's In Your Mind
04 - Heavy Mental
05 - Time's Out
06 - Void Gaze
07 - Senseless Smile
08 - Antihero
09 - A.C.D.P.
10 - Splatter Park
11 - Don't Panic
12 - Reality Is The Nightmare
13 - Communication Breakdown

Gli SHRED sono nati dalle ceneri degli Slimer e con molti altri progetti paralleli (come xKatexMoshx, Reaction To Ruin, NOFU, Asphaltator). Mi sono davvero divertito ad ascoltare questo disco del 2016 di questa band romana, cosi' frizzante e, anche se con nulla di innovativo, decisamente pieno di entusiasmo e voglia di rimetterlo in loop non appena terminato.
Chitarre grasse e spesse, batteria con un suono netto e che spazia da mid-tempo ad accellerazioni al limite del blast-beat, basso bello pieno e presente e voce urlata e graffiante anch'essa molto presente. Non mancano poi le urlate di gruppo in classico stile hardcore o le parti (pochissime) in semi voce pulita.
Siamo al loro secondo lavoro, il primo lo trovate sempre qui su punk4free, di 13 tracce per un totale di una mezz'oretta scarsa. Dicevamo appunto che in questo disco troviamo dalle intro prese da alcuni film, rallentamenti, cambi di tempo accellerazioni rabbiose, riff di chitarra che si avvicinano al metal e piu' specificatamente dai Black Sabbath, dato che come loro stessi si definiscono influenzati da questo gruppo storico, anche se e' solo un influenza minima perche' poi ci buttano sopra molto del loro per far suonare la musica in stile SHRED.
Se per esempio citiamo "Splatter Park" gia' dal titolo ci fa capire che il loro intento sia proprio quello di unire il classico hc-punk da skate con una specie di fusione ai limiti del metal, del thrash o del grind solo accennato. Poi la parte centrale di questa song e' una bomba un mid tempo con continue accellerazioni e giro di chitarra che piu' tagliente non si puo'.
Altre tracce graffianti e tra le migliori del disco "Black Hole (The Spaghetto Odissey)" e "It's In Your Mind" che con le loro sfuriate rabbiose e rallentamenti centrali con un esecuzione perfetta ci fanno subito capire di che pasta sono fatte.
Allora prendete l'attitudine alla non conformita' un suono personale la supervelocita' e unitela alla passione al sudore alla voglia di divertirsi in skate, uniteci una sana dose di thrash, mescolate con un pizzico di anni '80 e di Black Sabbath, lasciate sobbollire il tutto durante l'ascolto del disco e godetevi il risultato finale, che sa di rock'n'roll e pogo e che non vi fara' stare fermi un secondo!
Nene

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Facebook: https://www.facebook.com/skate2annoy
Bandcamp: http://shred666.bandcamp.com/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna