Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni The Stab - [2016] ...Non Verremo Spazzati Via!
The Stab - [2016] ...Non Verremo Spazzati Via! Stampa
Recensioni
Scritto da krizia   
Venerdì 12 Gennaio 2018 09:00
The Stab - [2016] ...Non Verremo Spazzati Via!
The Stab - [2016] ...Non Verremo Spazzati Via!
01 - Senza Pieta'
02 - Per Te
03 - No Tav
04 - L'Uomo Uccide
05 - Nausea
06 - Fratelli Mai Nati
07 - Rabbia
08 - Terra E Fango
09 - Ancora Qui
10 - Questa Sera Piove

"...come l'araba fenice: che ci sia ciascun lo dice, dove sia nessun lo sa".
Metastasio
Ora, neanch'io so dove siano stati gli Stab dal '94 - anno del loro ultimo lavoro in studio - ma di sicuro, proprio come la fenice, sono risorti alla grande con ...Non Verremo Spazzati Via!. Il nuovo disco della band bolognese nasce, infatti, dal perfetto connubio tra sonorita' old school e street punk moderno. Perche' e' proprio questo retaggio degli anni 90, secondo me, che impedisce ai loro brani piu' combat di confondersi tra gli altri del genere, ormai spesso troppo simili tra loro, che a forza di scendiamo per le strade e oi!oi!oi! perdono il vigore di un messaggio che non puo' essere solo un l'ho sentito dire.
La denuncia sociale degli Stab e' invece bella viva e incazzata contro uno Stato indifferente (se non nel momento di incassare) gia' dalla prima traccia, che non si rassegna nemmeno quando urla "non e' cosi' che doveva finire", subito sostituito da un "non e' cosi' che finira'". Addirittura, direi che e' proprio questo il filo conduttore di tutto l'album: un malinconico rancore che diventa trampolino di lancio per la voglia di rivalsa, di orgoglio e di insubordinazione al "naturale" svolgersi delle convenzioni.
La stessa fa, infatti, prepotentemente capolino anche nel coro da stadio di "No Tav", in "Fratelli Mai Nati" e in "Terra E Fango". Un ritmo piu' concitato e graffiante accompagna, invece, pezzi come "Nausea" e "Rabbia", fedeli al punk77 che fa da padre alla band fin dal 1988 e che, dopo 30 anni, li spinge tuttora a calci in culo sul palco con la voglia di suonare, come gli stessi Stab raccontano in "Ancora Qui". L'album si chiude con "Questa Sera Piove", un pezzo dalle sonorita' irish che recita una lirica di Lance Henson, poeta cheyenne le cui parole proteggono la storia di un popolo vittima di ingiustizie, ma non per questo sconfitto. E il fatto che l'ultimo verso della poesia dia il titolo all'album stesso, gli conferisce un senso di completezza, come in un cerchio che si chiude, come in una visione completa del tutto.

P.S.: Ora - Ciro di Marzio docet - io non voglio fare quella che spoilera, ma la ghost track mi ha strappato un gran bel sorriso, come quello di quando ballo "Jhonny Too Bad". Ops.
krizia

.ASCOLTA MP3.
Per Te
No Tav
Ancora Qui

.CONTATTI.
Facebook: https://www.facebook.com/TheStab1988/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.