Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni La Rata Mutante - [2017] Aria
La Rata Mutante - [2017] Aria Stampa
Recensioni
Scritto da Ottobit   
Venerdì 23 Novembre 2018 10:00
La Rata Mutante - [2017] Aria
La Rata Mutante - [2017] Aria
01 - Traccia 01
02 - Traccia 02
03 - Traccia 03
04 - Traccia 04
05 - Traccia 00

Nel microcosmo della scena underground - specie quella hardcore punk - secondo me ci si trova di fronte ad alcune determinate categorie di band. Le due principali sono da un lato le band che si autocelebrano, avviando un processo di sovrapproduzione nella loro discografia (detta in soldoni: producono un sacco di album di merda solo per far ingrossare la lista delle uscite) e dall'altro quelle che scrivono musica per necessita', perche' non si riesce a tenere dentro tutta la voglia di comunicare con il pubblico.
La Rata Mutante fa parte di questa categoria.
Aria e' un EP di cinque tracce senza nome, nato durante un anno di concerti, registrati con un registratore al centro della sala, suonato live. Ed e' questa la prima cosa che mi ha colpito di questa band, la voglia di suonare e di produrre un qualcosa che fosse fruibile da subito, senza tenere troppo in conto la tecnica di registrazione (anche se la qualita' audio e' davvero buona).
La necessità dello scontro - come si legge all'interno della demo - e' il motore che genera ogni nota dell'EP e La Rata Mutante e' la macchina che e' mossa da questo bisogno, e' il modo in cui Edo, Il Gale e Robbie hanno deciso di abbattere i muri che ogni giorno ci costruiamo intorno.
"Traccia 01" apre il disco, le sonorita' da sala prove rendono piu' vero il discorso a cui e' legato la band, e in meno di un minuto il sound della band viene sbattuto in faccia all'ascoltatore. Non fatevi ingannare dall'arrangiamento scarno, il peso delle parole basta a far capire bene a quale tipo di disco ci troviamo di fronte. Gia' da "Traccia 02" le sonorita' piu' HC vengono fuori, il riff di chitarra bello tagliente crea spazio per il d-beat e per il testo urlato a pieni polmoni. Nota di merito, testi come questi e' difficile vederli in questo determinato momento storico, in cui la maggior parte delle band impegnate a coltivare la propria fetta di scena scatenandosi in patetici slogan urlati in coro in un inglese improbabile. Dal primo ascolto devo dire che ho particolarmente apprezzato il sound di questa band, soprattutto per quanto riguarda il basso bello pompato.
Da "Traccia 03" in poi ho pensato che la band abbia fatto tesoro della lezione impartita nel 2001 dai Grandine con Accendi La Miccia Dei Tuoi Pensieri. L'atmosfera esplosiva che si respira in questo EP e' molto simile a quella del disco della band trentina.
Chiude l'opera "Traccia 04" che si apre con un bel riffone che strizza alla scena degli anni '00, batteria martellata che marca ancora di piu' la fine di ogni break, ottimo il lavoro di basso e chitarra che reggono bene l'arrangiamento piu' melodico del pezzo.
La traccia bonus - "Traccia 00" - e' hardcore. Punto.
Ottobit

.SCARICA IL DISCO.

.CONTATTI.
Facebook: https://www.facebook.com/La-Rata-Mutante-1669032216684441/
Bandcamp: https://laratamutante.bandcamp.com/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.