Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Esalazione - [2007] Demo
Esalazione - [2007] Demo Stampa
Recensioni
Scritto da frenchi   
Venerdì 16 Maggio 2008 19:47
Esalazione - [2007] Demo
Esalazione - [2007] Demo
01 - Igenico
02 - Spacca Rabbia Ribelle
03 - Disprezzo
04 - Piove
05 - Soldi
06 - A Novanta
07 - Equilibrio
08 - Cercasi Rabbia
09 - Niente Di Niente

Tematiche dirette e liriche immediate da questi quattro ragazzi genovesi (Simo, Ale, Matto e Gian).
Si capisce ogni singola parola di questo gruppo con menti classiche da gruppo Oi! Stret-punk (manca il pezzo sulla birra...), parlando di strumentale il chitarrista fa degli intro fantastici per poi passare ai buoni vecchi tricordi per non tradire la tradizione, mentre la batteria non passa a tempi velocissimi, ma si lascia a qualche intermezzo molto ben studiato.
La registrazione e' ottima anche se i cori non si sentono (dovreste alla prossima provare a sovraincidere le voci); detto in generale come sound il gruppo riesce a trovare suoni originali sempre non incrociando niente e restando fedeli alla loro strada.
Street-Punk-Oi!, niente fraintendimenti sono cosi' come si presentano.
Si sente la rabbia di strada di chi ha poche possibilita' e qualche sogno irrealizzabile nel cassetto, ascoltando le canzoni lasciano dedurre che preferiscano l'azione diretta al dialogo; come "Cercasi Rabbia" o "Spacca Rabbia Ribelle" e "Niente Di Niente", note quasi rassegnate di ragazzi a volte idioti ma che non riescono piu' a stare fermi ad aspettare il prossimo stratega che gli spieghi come muoversi in corteo, o del filosofo di parte e/o del bigotto di paese che credendosi superiore gli faccia capire quando e' nobile guardare la televisione e credere a tutte le stronzate che rifilano rosse o nere che siano.
C'e' il solito pezzo contro lo sbirro...che palle, perche' dovete fare pezzi contro gli sbirri? Cosa vi hanno fatto di male?
Mettete che vi entra in casa un energumeno enorme e comincia a picchiare vostra nonna e mangiarvi nel frigo spaccando tutto quello che si trova davanti e per di piu' ha tatuato un cuore spinato dietro la sua nuca rasata, voi che fate?
Chi chiamate? Basta! Gli sbirri sono nostri amici.
Un altro pezzo bello reale e' "Soldi" (ma voi che leggete cazzo ne capite...fate tanto i ragazzi di strada e poi avete l'elicottero in terrazzo...e io la bicicletta, anzi neanche piu' quella, ho le scarpe da campeggio per muovermi infami), effettivamente e' una cosa che si sente spesso prezzi raddoppiati stipendi sempre uguali se non piu' bassi.
Strumentalmente, anche non essendo un appassionato di questo sottogenere (o sono veloci o non sono nessuno), devo dire che mi gustano parecchio, non ci sono pecche da segnalare, si ok sempre il solito discorso niente di nuovo (anche se qualcosina di nuovo la mettono in mezzo), pero' se fate sempre sto discorso andate ai rave c'e' tanta roba nuova da ascoltare...quella non e' ripetitiva, c'e' anche Sanremo, insomma la scelta e' vasta.
Non complicarsi la vita e fare uscire le propie emozioni e la propia rabbia sinceramente e' questa per me una vena del punk, dell'Oi! e di tutti i suoi sottogeneri, e loro ci riescono non annoiandomi e variando la musicalita' (non troppo, il necessario che basta).
Un complimento mio personale va anche al cantante che si lascia a qualche bel gesto da rocker.
Insomma lo dico col cuore. Spero non siano pero' di quelli che creano divisioni da modaioli, mi spiacerebbe smettere di ascoltarli.
frenchi

.SCARICA IL CD.

.CONTATTI.
Myspace: http://www.myspace.com/esalazionepunk
Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.