Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

VegFacile - Go Vegan!

Vegan Riot: la Rivoluzione ai Fornelli dal 2005!
Home Articoli Recensioni Minoranza Di Uno & Soviet Order Zero - [2020] Split
Minoranza Di Uno & Soviet Order Zero - [2020] Split Stampa
Recensioni
Scritto da :V:   
Lunedì 25 Gennaio 2021 10:00
Minoranza Di Uno & Soviet Order Zero - [2020] Split
Minoranza Di Uno & Soviet Order Zero - [2020] Split
01 - Minoranza Di Uno - Molto Rumore Per Tutto
02 - Minoranza Di Uno - Lettera Agli Insorti
03 - Soviet Order Zero - L'Ultimo Varco
04 - Soviet Order Zero - Quello Che Resta

Datato 20 Novembre 2020, lo split condiviso dal trio milanese Soviet Order Zero, e i (non so da dove provengano e quanti siano, ma poco importa) Minoranza Di Uno.
Due brani a complesso musicale, per una durata di seicentosessanta secondi circa.
Ottimamente raccontati in italiano, testi poetici a pugno chiuso, supportati a dovere da ben otto realta' fallo da te, fai per tre (a voi scoprirne le identita', ammesso siate interessati a farlo).
Le canzoni targate Soviet Order Zero, sono abbastanza in linea con quanto gia' ascoltato nei loro precedenti lavori, un'ottima produzione a cura di Carlo Altobelli presso Toxic Basement Studio (squadra vincente non si cambia); sottolinea lo spirito melodicamente rock delle composizioni, senza dimenticarne la sincerita' e l'urgenza comunicativa di chiara derivazione punk; senza per questo dirottare il sound verso soluzioni canoniche.
Un combo solido e d'esperienza, quello dei Soviet Order Zero capace di proporre un ascolto moderno e variegato della proposta sonora in essere. Diversa, a coronamento dell'interessante connubio musicale proposto, la sezione occupata dai Minoranza Di Uno. Emozionante hardcore punk di rara intensita', lirismo e squassante sincerita'.
Vecchi sapori, si incontrano e scontrano con un sentito mal di vivere quotidianamente moderno. Ricordando con un amaro sorriso, i fasti di tempi andati, "Nulla di nuovo, ma un invito ad ascoltare la rivolta che portiamo nel petto, insorgenza di un fastidio che non e' altro che liberta'. La risposta soffia nel vento certo, anche se sembrano anni che non si muove foglia ma sta a noi averne voglia".
Fino a cristallizzarsi, nell'unica forza che forse ancora abbiamo e ci accomuna: "la differenza fra me e tutto il resto // e' l'unica forza che ho // la diffidenza fra me e tutto il resto // e' l'unica forza che ho".
Non ho altro, da aggiungere. Ringrazio a nome di tutti e di cuore, i gruppi per le emozioni regalateci.
IL PUNK E' MORTO,
TUTTO E' BENE, CIO' CHE NON FINISCE MAI.
LUNGA VITA AL PUNK.
Lo split?
Voi... Andatevelo a sentire affanculo.
Sinceramente, mai vostro.
.F.U.C.K. .F.A.K.E.
:V:

.SCARICA IL DISCO.

.CONTATTI.
  • Minoranza Di Uno
    Home Page: http://minoranzadiuno.noblogs.org/
    Facebook: https://www.facebook.com/pages/minoranza-di-uno/190594627644857/
    Bandcamp: http://minoranzadiuno.bandcamp.com/
    YouTube: https://www.youtube.com/user/beppe77a/
    E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

  • Soviet Order Zero
    Facebook: https://www.facebook.com/Soviet-Order-Zero-1615510278678147/
    Bandcamp: https://sovietorderzero.bandcamp.com/
    YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCK_cvWkL6SJplsLWIfRzVjQ/
    E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.