Immagini

Prossimi Concerti

Do It Your Shop

Tanto Di Cappello Records

Hardcorella Duemila

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni Vivere Merda - [2020] Noi Non Ci Saremo
Vivere Merda - [2020] Noi Non Ci Saremo Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Lunedì 08 Febbraio 2021 10:00
Vivere Merda - [2020] Noi Non Ci Saremo
Vivere Merda - [2020] Noi Non Ci Saremo
01 - Occupazione
02 - Hai Il Cazzo Grande
03 - Sbirri (Stato Di Semicoscienza)
04 - Noi Non Ci Saremo
05 - Isis
06 - Amen
07 - T.S.O. Disco
08 - A Tutti I Punx

Senza proclami... quasi sottovoce, in una calda giornata estiva, e' uscito il nuovo album dei Vivere Merda, un disco che di rumore ne fa parecchio.
Mettendo questo Noi Non Ci Saremo sul giradischi tutta la carica di rabbia e ribellione esplode in queste otto tracce anarcopunk, pur non mancando le sperimentazioni ed i tratti caratteristici della band di Udine, sia nei suoni che nelle tematiche, tali da non ricadere nei cliche' stereotipati del genere proposto.
L'ormai collaudato quartetto (Alessia-voce, Niki-chitarra, Jubbi-basso e Gigi-batteria) torna a registrare su disco dopo gli ultimi due split Escort Punk e Dawn Of The Miserable, divisi rispettivamente con ANXTV e gli storici Disorder.
Noi Non Ci Saremo e' un vinile nero essenziale senza inutili lustrini e paillettes ma con una buona grafica (curata dalla stessa Alessia) e registrazione, ed esce grazie ad una corposa cospirazione di 14 etichette diy (per sapere quali cliccate qui).
Delineata la dichiarazione di intenti dei Vivere Merda sin dal brano di apertura "Occupazione", le sonorita' sono violente e corrosive dritte in faccia senza fronzoli. Suoni che si ripetono in "Hai Il Cazzo Grande", indubbiamente una delle migliori tracce dell'album, una mitragliata che si scaraventa contro il sessismo ed il machismo presente nella scena hardcore.
Entrambi i pezzi sono arricchiti da una doppia featuring alla voce di Ivan Kidd e Piotr.
"Sbirri (Stato Di Semicoscienza)" si connota per la presenza del sax (sempre con Ivan Kidd a metterci lo zampino), un brano quasi sperimentale che appare spiazzante nel senso positivo del termine, ottime anche le liriche liberamente ispirate a Animali In Liberta' racconto di Charles Bukowski apparso in Storie Di Ordinaria Follia.
La titletrack e' una pseudocover che prendendo il testo dell'omonima canzone dei Nomadi, a firma Pontiack ma scritta da Guccini, la stravolge con sonorita' indomite e irrequiete. Questi due ultimi brani sono caratterizzati anche dalla voce di Alessia, rabbiosa e urlata nelle parti serrate che si alterna ad un timbro vocale dolce e piacevole nelle (rare) parti melodiche, una bella sorpresa che arricchisce le sonorita' e le armi a disposizione della band.
Tematiche che si fanno classiche con invettive contro la religione, anche se in modalita' differenti, nei due successivi brani "Isis" e "Amen", curiosamente il piu' lungo ed il piu' breve del disco. Mentre "T.S.O. Disco", probabilmente prendendo spunto dalla cronaca riguardante il caso Franco Mastrogiovanni, si scaglia contro il trattamento sanitario obbligatorio.
I brani per caratteristiche non si discostano dai precedenti pur non lasciando quel sentore di gia' sentito, problema in cui si rischia di incappare nell'hardcore piu' politicizzato dal facile sloganismo.
Chiude l'immancabile canzone manifesto "A Tutti I Punx" brano scritto dai Piscia Korsakov, progetto embrionale da cui nasce il quartetto friulano, per il disco Vivere La Merda, gia' ripreso in due diverse versioni nella demo e nel primo disco Pace Violenta, qui riproposto in chiave elettronica grazie al lavoro di Sun-Dru-Thi.
Poco da aggiungere per questo Noi Non Ci Saremo, un disco convincente grazie alla passione e la sincerita', unite ad una sana attitudine, dei Vivere Merda che riescono ad apparire originali non scadendo in nessuna forma di banalita'.
Procuratevelo e consumatelo!
Joel

.SCARICA IL DISCO.

.CONTATTI.
Home Page: http://www.viveremerda.com/
Facebook: https://www.facebook.com/Vivere-Merda-130220595062/
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.