Immagini

Prossimi Concerti

Tanto Di Cappello Records

Vegan Riot

VegFacile - Go Vegan!

Animal Liberation Front
Home Articoli Recensioni The Snookys - [2007] Ordinarie Sensazioni
The Snookys - [2007] Ordinarie Sensazioni Stampa
Recensioni
Scritto da Joel   
Venerdì 27 Giugno 2008 17:00
The Snookys - [2007] Ordinarie Sensazioni
The Snookys - [2007] Ordinarie Sensazioni
01 - Lettera A I.
02 - Tutto Cio' Che Vuole
03 - Credimi
04 - La Soggettivita'

Non ne posso piu'.
E' mai possibile che in sta redazione di merda arriva solo e sempre punkrock?
C'e' il revival del punkrock e non ne so niente?
Forse mi odiate e mandate solo sto cazzo di punkrock, basta non puo' andare avanti cosi' rivoglio i gruppi HC con h e c maiuscole che spaccan i maroni, invece niente.
Vabbe' sfogo terminato passiamo alle vittime di turno i The Snookys, che al primo ascolto mi sembrano la classica band punkrock che ascoltavo a 14 anni quando in voga c'erano i soliti noti gruppi che mi son rotto di ripetere.
Ma andiamo nel dettaglio.
Ordinarie Sensazioni e' il secondo lavoro del quartetto bergamasco, nel 2006 infatti esce il loro primo demo L'Arma In Piu', la formazione della band in questo Ep composto da quattro pezzi tutti con liriche in italiano e' Barba (voce), Carmi (chitarra e cori), Conte (basso) e Paiste (batteria; sostituito da Joey nel 2008). Il suono del gruppo e' un (poco)punk-(molto)rock non certo innovativo ma comunque suonato con personalita' e l'ottima registrazione e' il fiore all'occhiello; quello che non convince sono i testi di tutti e quattro i pezzi, non rimangono impressi e non appaiono nemmeno molto musicali.
Una grande pecca perche' le sonorita' scanzonate sono orecchiabili e di sufficiente fattura ed anche la voce e i cori non sono niente male, ma forse il tentativo di allontanarsi dai soliti testi cazzoni del genere per qualcosa di piu' impegnato per adesso li penalizza, ma tant'e' col tempo riusciranno sicuramente a migliorarsi.
L'album si apre con "Credimi" apprezzabili gli assolini di chitarra, sonorita' molto rock'n'roll per tutta la durata di questi ballabili 2'52".
Con "La Soggettivita'" i ritmi si alzano ed appare un pezzo piu' punkrock, qui si scorgono ampiamente, forse fin troppo, le influenze del gruppo (nda. apriamo un contest "il primo che indovina a quale gruppo mi riferisco vince un favoloso premio in gettoni d'oro"), su tutto spiccano i soliti assoli di chitarra stavolta piu' cattivi e la seconda voce dagli inserimenti perfetti soprattutto nel duetto finale.
Buon inizio per "Lettera A I." velocita' anche qui alta soliti assoli di chitarra e batteria ritmata coinvolgente, ma una domanda sorge spontanea a fine brano: chi cazzo e' I., si attendono delucidazioni
L'Ep si chiude con "Tutto Cio' Che Vuole" liriche introspettive impossibile da decifrare senza una spiegazione da parte del gruppo, suoni nuovamente parecchio rock'n'roll stavolta a velocita' piu' elevata, buona ballata da ascoltare tutta d'un fiato.
Complessivamente il giudizio non e' ne positivo ne negativo, anche se la tendenza e' evidentemente rivolta verso l'alto.
C'e' tanto da migliorare e le capacita' sembrano esserci tutte.
Come a scuola, ne promossi ne bocciati ma rimandati a Settembre.
Joel

.CONTATTI.
Home Page: http://thesnookys.com/
MySpace: http://www.myspace.com/thesnookys
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.CONDIVIDI.